La città di sabbia di Laini Taylor | a cura di Deborah

 

 

La città di sabbia

 

“Penso che ti troverei sempre”, le aveva detto appena pochi giorni prima, qualche minuto prima che spezzassero l’osso del desiderio “Non importa dove tu ti nasconda”

 

 

Titolo: La città di sabbia

Autore: Laini Taylor

Editore: Lain

Collana: Lain YA

Prezzo: 14,90 €

Pagine: 472

ACQUISTALO SUBITO: La città di sabbia

 

Trama:

La studentessa d’arte Karou ha finalmente le risposte che ha sempre cercato. Sa chi è e cosa è. Ma, insieme a questa scoperta, un’altra verità affiora in superficie, una realtà che la ragazza farebbe di tutto pur di ignorare: ha amato un ragazzo che le è nemico, lui l’ha tradita e per questo il suo mondo è sconvolto. Ora, in una kasbah dimenticata nel deserto del Marocco, Karou e i suoi alleati si preparano a uno scontro definitivo contro l’armata dei serafini e sotto la luce delle stelle plasmano creature di potente forza distruttiva. Akiva, legato dall’appartenenza all’esercito degli angeli, ma gravato da un profondo conflitto interiore, inizia a progettare un altro tipo di battaglia: quella per il riscatto. Per la speranza. Costellato da scene drammatiche, di segreti e di scelte impossibili, “La città di sabbia” porta i due protagonisti sui fronti opposti di una guerra antichissima che ha acquistato nuovo vigore.

Recensione:

Finalmente è arrivato il weekend lettori!

in realtà per me siamo ancora nel cuore della settimana ma dettagli, non perdiamoci in ciance! Parliamo del secondo episodio della saga Daughter of smoke and bone di Laini Taylor, La città di sabbia. Ringraziamo di cuore la casa editrice Lain per la collaborazione, sono davvero gentilissimi. Se per voi è la prima volta che vi imbattete in questa saga vi lascio il link della recensione del primo episodio La chimera di Praga.  Facciamo un piccolo recap, Karou ha scoperto di essere una chimera, spezzando con l’amato Akiva l’osso del desiderio ha riacquistato tutti i propri ricordi della precedente vita, prima del suo ritorno in forma umana. Presto scoprirà una terribile verità, per colpa di Akiva le Chimere sono tutte morte, la loro Loramendi rasa al suolo; tutti compresi Sybilis, Sulphurus scomparsi. Il dolore provato porteranno Karou ad abbandonare la Terra per recarsi nel mondo degli Angeli e delle Chimere, con la flebile speranza che i suoi cari non siano spacciati. Nel proprio mondo di origine troverà solo caos, distruzione e pattuglie di angeli pronti a far fuori qualsiasi sopravvissuto trovato in fuga. Karou troverà un superstite, ironia della sorte salverà il suo nemico numero uno, il Lupo Bianco. Insieme, si insidieranno in una fortezza abbandonata tra la sabbia del deserto in Marocco, qui la ragazza inizierà a mettere in pratica tutte le conoscenze apprese da Sulphurus, il suo maestro. Diventerà il nuovo resuscitatore, per le poche Chimere di cui si è potuta recuperare l’anima non tutto è perduto; il Lupo sarà alla guida del nuovo esercito bestiale, pronto a cercare vendetta. Karou non vorrà più avere a che fare con Akiva, arriverà ad odiarlo profondamente, almeno all’apparenza. Grazie agli occhi di Akiva, conosceremo meglio il mondo degli angeli, la realtà di tutti gli illegittimi e i crudeli progetti di chi è al vertice della razza. Pentito delle sue azioni l’angelo, inizierà ad agire diversamente, lotterà per cercare di ottenere la pace tra le due razze, per avverare il futuro che lui e Madrigal (Karou) avevano pensato tantissimo tempo fa. Riuscirà a trovare l’appoggio di Karou? La ragazza rimarrà accecata dall’odio? Quali azioni dovranno compiere e quali ostacoli incontreranno lungo il cammino della serenità? La storia della giovane Karou in questo romanzo diverrà molto complessa e articolata. Ci lasceremo alle spalle la spensieratezza, le magiche e suggestiva ambientazioni della pittoresca Praga per qualcosa di arido e spartano, la guerra. In questo episodio il focus centrale è la distruzione e la guerra tra le due fazioni, contornata dal tradimento di Akiva. Insomma vivremo atmosfere cupe, di dolore e violenza; l’amore sarà un ricordo davvero lontano. Avremo però qualche piccola gioia verso la fine non temete! Nel complesso il secondo volume della storia mi è piaciuto abbastanza. Inizialmente ho avuto qualche difficoltà perché non mi prendeva come il primo, poi invece ho ingranato la marcia e lo ho letto tutto d’un fiato. Mi sarebbe piaciuto che spaziasse più tra le tematiche, che non si concentrasse solo sulla guerra però effettivamente, con occhio oggettivo, la direzione presa dalla storia è proprio quella: l’epica battaglia decreterà il futuro di tutti i protagonisti. Lo stile di scrittura della Taylor mi piace molto, è fluido, chiaro e per niente banale, la tipologia di romanzi che scrive è scritta molto bene. Descrive i minimi dettagli senza essere pesante o noiosa, ti cattura tra le sue pagine a prescindere dal contenuto. Più in generale la saga non mi sta dispiacendo, se cercate qualcosa di romantico allora forse non è la prima scelta, ma se siete alla ricerca di una storia fantasy avvincente dove l’amore non è il filo conduttore, allora fa al caso vostro! Say connected per

Nota sull’autrice:

Laini Taylor nata ne 1971, è un’autrice americana di Young Adult-Fantasy. è conosciuta maggiormente per Karou, o meglio per la saga di La chimera di Praga, il terzo libro è stato edito nel 2014.

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento
Precedente #2 – Friday’s Reviews: Hello from the reader side (4/3 – 10/3) Successivo Recensione: Zio Paperone & Co. - La dinastia dei paperi di Don Rosa