Famiglia all’improvviso – istruzioni non incluse | Recensione di Deborah

 

 

 

FAMIGLIA ALL’IMPROVVISO

istruzioni non incluse

 

A volte si ha così tanta paura di morire, che ci si dimentica di vivere.

 

 

Titolo originale: Demain tout commence

Anno: 2017

Genere: commedia, drammatico

Durata: 117min

Regia: Hugo Gélin

Trailer: Famiglia all’improvviso – istruzioni non incluse

interpreti e personaggi:

  • Omar Sy: Samuel
  • Gloria Colston: Gloria
  • Clémence Poésy: Kristin
  • Antoine Bertrand: Bernie
  • Ashley Walters: Lowell
  • Clémentine Célarié: Samantha
  • Anna Cottis: Miss Appleton (la preside)
  • Raphael Von Blumenthal: Tom (il regista)

 

Risultati immagini per famiglia all'improvviso gif

Trama:

Samuel vive solo in un paese del Sud della Francia. La sua vita è volutamente disimpegnata, priva di responsabilità: ama infatti trascorrere il suo tempo divertendosi con gli amici e corteggiando ragazze. La sua quotidianità però viene sconvolta quando Kristin (una delle sue ex- fidanzate) torna per una breve visita e lascia in sua custodia una bambina (Gloria) dichiarando che si tratta di sua figlia. Samuel, non sentendosi ancora pronto per fare il padre, decide di partire per Londra con lo scopo di ritrovare Kristin e restituirle la bambina. Non riuscendo a rintracciare la donna, decide di tenere la bambina con sé. Passano così otto anni in cui padre e figlia diventano sempre più affiatati, sempre più inseparabili e felici. Samuel impara ad essere padre e adatta la sua vita alle nuove esigenze di Gloria. Si scopre che una grave malattia sta per portare via uno dei due. Proprio quando sembra essersi stabilito un nuovo equilibrio, Kristin irromperà nuovamente nelle loro vite, cercando di portare via Gloria. Cercando di avere l’affidamento della bambina, Kristin scopre che Samuel non è il padre biologico di Gloria. Dopo questa scoperta va a casa di Samuel con la polizia, ma Samuel scappa dalla finestra con Gloria fuggendo in Francia. Kristin e Bernie li raggiungeranno poco tempo dopo vivendo come una grande famiglia. Nella scena finale si scopre che la malattia ha colpito proprio Gloria, che muore. Rimangono così insieme Samuel e Kristin.

 

Risultati immagini per famiglia all'improvviso istruzioni non incluse gif

 

Recensione:

Oggi parliamo del nuovo commedy drama francese, Famiglia all’improvviso – istruzioni non incluse; ho visto il trailer al cinema e mi ha colpito subito. Già in partenza sappiamo che la storia non sarà tutta rose e fiori, oltre alla comicità e all’ironia con cui viene presentata sapremo in anticipi che qualcosa di molto negativo ci aspetta. Il protagonista, Samuel, vive solo nel sud della Francia, lavora in un villaggio turistico, organizza sempre feste e serate brave. Samuel è un uomo irresponsabile, non ha legami stabili, vive per il divertimento, per le feste e per le ragazze. Improvvisamente farà capolinea nella sua vita Kristine, una ragazza di cui non si ricorderà neanche, si presenterà alla sua barca e senza troppi giri di parole gli comunica la paternità della bambina che ha tra le braccia, Gloria. Lo lascerà lì, immobile sulla spiaggia con un fagottino di cui non si sa occupare tra le braccia. Samuel il giorno stesso partirà per Londra alla ricerca di Kristine, ricerca infruttuosa che gli costerà anche il licenziamento. Senza un lavoro, senza una casa e con una bambina inaspettata, il ragazzo dovrà velocemente sconvolgere la propria vita. Si presenterà sulla soglia della casa di Bernie, un ragazzo conosciuto per caso in metropolitana che, per sua fortuna, gli offrirà un lavoro come stuntman. Samuel da subito diventerà un padre premuroso e affettuoso, farà di tutto per rendere felice la sua bambina. Tra Samuel e Gloria si instaura un legame padre-figlia meraviglioso, è commovente vedere come una figlia possa cambiare nel profondo una persona, riempiendola d’amore. La piccola cresce velocemente, diventa sempre più bella e responsabile, anche più del papà; è molto bello vedere come i due si prendono cura l’uno dell’altra. Purtroppo la felicità è solo una gioia apparente, presto scopriremo che uno dei due è gravemente malato. Nonostante la pillola amara il film continuerà a viaggiare sulla via dell’ironia e del divertimento. All’improvviso la vita dei due sarà nuovamente sconvolta dalla comparsa di Kristine, la donna tornerà per far valere il proprio diritto di madre. Samuel per non far credere a Gloria di essere stata abbandonata inventerà una storia riguardo Kristine, dirà alla bambina che la mamma è un  agente segreto e per le continue missioni è costretta a starle lontano. Con il ritorno della donna la bambina scoprirà la verità e non reagirà bene. Samuel lascierà entrare Kristine nella vita di Gloria ma in seguito alla scoperta della sua menzogna i due adulti litigheranno e la donna vorrà portare con sé la piccola a New York. La situazione non evolverà bene, tra tribunali e processi si scoprirà che Samuel non è il vero padre di Gloria. Quando la madre verrà a prendere la figlia per andare all’aeroporto, Gloria con una scusa raggiungerà il padre e insieme scapperanno, ritornando nel villaggio dove lui lavorava. Samuel esaudirà il desiderio di Gloria di vedere quei luoghi meravigliosi di cui tanto le parlava, le regalerà attimi e momenti di pura felicità. I due verranno raggiunti anche da Bernie e Kristine per godersi tutti i momenti possibili insieme, come una vera famiglia. Il film mi è piaciuto molto, ho adorato l’alternanza di momenti divertenti e scorci di serietà, un altalena perfetta che rende il tutto davvero particolare. Contiene messaggi davvero meravigliosi e tratta problematiche sempre attuali. Una pellicola che diverte, emoziona e porta a riflettere, lo consiglio vivamente!

Immagine correlata

Preparatevi a risate e piantoni!

 

Lascia un commento
Precedente Assaggino Letterario #1: Sono le passioni a scegliere noi. Loro non ti conoscono. Successivo BLOGTOUR: Dentro l'acqua di Paula Hawkins – Recensione