Let’s talk about: L’undicesima ora di Giovanni Ricciardi

E invece tante cose nun se spiegano. Succedono e basta. A chi je tocca, je tocca. E nun ce tocca sempre quello che ce meritamo. La vita è più grande e complicata de la giustizia.

Pagine: 250

Acquistalo subito: L’undicesima ora

Editore: Fazi Editore
Collana: Darkside
Data di uscita: 26 Ottobre 2017
Prezzo: € 16,00
Pagine: 250
ISBN: 
9788893252607

Il corpo senza vita di un noto architetto romano viene ritrovato nel suo loft una settimana dopo il decesso. L’autopsia non ha ancora dato risposte certe sulle cause, ma sembra escludere l’ipotesi della morte violenta. Quasi contemporaneamente, una villetta dove l’architetto abitava fino a poco tempo prima viene distrutta da un incendio doloso. I due eventi sono in relazione tra loro? Qualcuno voleva la morte dell’uomo? Il commissario Ottavio Ponzetti – giunto alla sua ottava avventura – non sa opporre resistenza alla seduzione delle coincidenze e si appassiona al caso nonostante non sia di sua diretta competenza.
Oltre al fidato ispettore Iannotta, Ponzetti coinvolge nell’inchiesta amici e parenti, mettendosi insieme a loro sulle tracce di una misteriosa donna spagnola e incrociando, nel corso dell’indagine, la biografia e le opere di importanti personaggi del Novecento, tra cui l’architetto Antoni Gaudí: proprio a Barcellona – come già era avvenuto nelle ultime indagini, che lo avevano portato prima in Sicilia, poi addirittura in Patagonia – il commissario trascorrerà una movimentata e intrigante vacanza di lavoro.
Ma le strade battute da Ponzetti tornano sempre a Roma, dove le numerose ipotesi, i dubbi e le incertezze svaniscono portando alla luce una sola, sorprendente verità.

Per un amore che finisce, uno ne nasce. Non è sempre così, ma a volte accade. Il folle, cinico, autoreferenziale, innominato architetto, come ultimo atto della sua vita aveva scritto una lettera piena d’amore.

Source: Pinterest

Oggi parliamo del nuovo romanzo di Giovanni Ricciardi, “L’undicesima ora”, pubblicato da Fazi Editori. Questa è l’ottava indagine del commissario Ottavio Ponzetti e significa che ho altre sette avventure da recuperare, altre sette indagini che sono curiosa di leggere.

Buttarsi su qualcosa di nuovo spesso porta una ventata di novità, per me quella brezza è stata proprio “L’undicesima ora”, che mi ha permesso di scoprire un autore che non conoscevo e apprezzare un detective vecchio stile, dalla battuta pronta, diviso fra lavoro e famiglia, che centra il suo bersaglio in questa nuova indagine.

Lo stile dell’autore è suggestivo, riesce a catturare l’attenzione del lettore, portandolo sia a familiarizzare con i personaggi che con le loro vicende, strappando di tanto in tanto anche un sorriso.

Il commissario di Giovanni Ricciardi è un uomo diverso da altri suoi “colleghi” dei romanzi gialli, che spicca innanzitutto per la sua semplicità. Non è uno di quei detective che si vedono nelle serie tv americane, uno di quelli che conclude un caso in mezza giornata, con tanto di sparatoria, dieci criminali stesi da solo e una miriade di arresti, no, Ottavio Ponzetti è uno di quelli vecchio stile, che metteva un piede davanti all’altro, cercando di ricostruire il corso degli eventi. Così indizio dopo indizio, un’intuizione alla volta, svela l’arcano dietro la morte di un noto architetto.

La bellezza lascia tracce, a volte anche ferite.

Source: Pinterest

La morte dell’architetto Paolo Rossi ha sollevato moltissimi sospetti, un uomo del suo calibro viene ritrovato giorni dopo il suo decesso e come se non bastasse la villa che stava ristrutturando viene data in pasto alle fiamme. Che ci sia un nesso fra l’uomo e l’incendio?

L’istinto del commissario “Ponzetto” non ha dubbi, qui c’è pane per i suoi denti e non si sbaglia. È seguendo gli indizi che il detective e Iannotta si rendono conto che dietro la facciata da architetto si nascondeva in realtà un uomo dai mille segreti, sottili sfumature che sotto gli occhi di Ponzetti diventano sempre più chiare e marcate.

Seguendo gli indizi l’indagine si sposta sul suolo spagnolo, a Barcellona, dove Ponzetti raccoglie diverse tessere da incastrare sul puzzle ma è soltanto tornando in Italia e grazie all’aiuto di Monica Gomez che ogni cosa acquista un senso, portando alla luce qualcosa di inaspettato e con cui non avrebbero mai pensato di fare i conti.

“L’undicesima ora” è un romanzo ricco di intrighi, verità nascoste, che piano piano vengono alla luce e che portano il lettore a riiscoprire un grande architetto di tutti i tempi, Gaudì, incastrato alla perfezione dentro un’indagine tutta italiana e ben sviluppata, che regala al lettore una storia avvincente.

Lascia un commento
Precedente Chi cerca trova – Day #21: Prima della tempesta Successivo Review Party: L'ospite inatteso di Patricia Gibney