Moonlight | Recensione di Deborah

 

 

 

 

MOONLIGHT

A un certo punto dovrai decidere da solo chi vuoi diventare. Non lasciare che qualcuno decida per te.

 

Titolo originale: Moonlight

Anno: 2016

Genere: drammatico

Durata: 111 min

Regia: Barry Jenkins

 

Risultati immagini per moonlight gif

 

interpreti e personaggi:

  • Trevante Rhodes: Chiron
  • André Holland: Kevin
  • Janelle Monáe: Teresa
  • Ashton Sanders: Chiron adolescente
  • Jharrel Jerome: Kevin adolescente
  • Alex Hibbert: Chiron bambino
  • Jaden Piner: Kevin bambino
  • Naomie Harris: Paula
  • Mahershala Ali: Juan
  • Patrick Decile: Terrel

 

Risultati immagini per moonlight film gif

 

Trama:

Moonlight è diviso in tre parti distinte, che corrispondono ad altrettante fasi della vita del protagonista, Chiron: l’infanzia, l’adolescenza e l’età adulta. Quando lo incontriamo per la prima volta Chiron non è che un bambino, il “little” che da anche il nome alla sezione del film, spaventato e taciturno. Un gruppo di compagni di scuola lo insegue e lo minaccia, avendo già individuato in Chironl’elemento debole. Il bambino viene salvato da Juan, uno spacciatore che prende in simpatia Chiron e da quel momento cerca di aiutarlo, portandolo a casa propria e offrendogli il suo affetto e quello di Teresa, la sua compagna. A casa del resto le cose vanno male, la mamma di Chiron sta lentamente scivolando nel tunnel della droga abbandonando il figlio a se stesso.

 

Risultati immagini per moonlight film gif

Recensione:

Ciao lettori!

per il nostro appuntamento cinematografico parleremo del vincitore dell’ultimo oscar per il miglior film, Moonlight. Siamo di fronte ad una storia drammatica che ci racconta il tortuoso percorso di crescita di un ragazzino, Chiron. L’ambiente in cui siamo immerso è un quartiere povero e malfamato di Maiami, abitato in maggioranza da persona di colore, covo di spacciatori, droga e violenze. Il film è strutturato in tre atti, fedele allo screenplay teatrale dal quale è ispirato, ci mostra le tappe fondamentali della crescita del protagonista. Assistiamo dunque all’infanzia di “Piccolo”, bambino bullizzato a scuola, abbandonato a sé stesso da una madre drogata e poco presente. Il vuoto materno verrà colmato dall’incontro con Juan, uno spacciatore locale che prenderà Chiron sotto la sua ala protettrice, gli insegnerà tutto ciò che sa sulla vita. Divenuto adolescente i problemi del ragazzo resteranno i medesimi, abbandono e bullismo, a cui si aggiungerà invece la scoperta sessualità omosessuale. In seguito ad una violenta rissa a scuola, Chiron viene arrestato e condotto in riformatorio. Da adulto “Black” è un noto spacciatore di Atlanta, da anni porta avanti la sua attività illecita. Una notte riceve la telefonata dell’amico di infanzia Kevin, del quale è ancora innamorato. I due si rincontrano, il loro abbraccio di ritrovo finale è davvero emozionante. Le tematiche del film sono molto importanti e sempre attuali. Mostrano come moltissimi bambini e ragazzini sono costretti a crescere. Conoscono solo il mondo della violenza e della droga, nonostante vivano in ricche metropoli. Fa capire quanto sia difficile emergere e non affogare in una determinata spiacevole situazione che risulta essere la propria realtà.

Lascia un commento
Precedente #Segnalazione: Credimi di Calia Read (Fabbri Editori) Successivo #Segnalazione: Il singolare di Kaki di Stefano Denti (Imprimatur)