Quando un padre | Recensione di Deborah

 

QUANDO UN PADRE

Titolo originaleA Family Man
Anno: 2016
Genere: drammatico
Durata: 108 min
Regia: Mark Williams

 

interpreti e personaggi:

  • Gerard Butler: Dane Jensen
  • Gretchen Mol: Elise Jensen
  • Maxwell Jenkins: Ryan Jensen
  • Willem Dafoe: Ed Blackridge
  • Alison Brie: Lynn Vogel
  • Anupam Kher: Dr. Savraj Singh
  • Alfred Molina: Lou Wheeler
  • Dustin Milligan: Sumner
  • Julia Butters: Lauren Jensen

 

 

Trama:

Dane Jensen è un cacciatore di teste, un selezionatore di personale, che lavora tutti i giorni fino a tardi per assicurare alla moglie e ai tre figli il tenore di vita che desiderano. In realtà, moglie e figli desidererebbero soprattutto averlo di più accanto a loro e la situazione si fa drammatica quando Ryan, il maggiore, si ammala di leucemia: a questo punto Dane dovrà scegliere a chi e a cosa dare la priorità.
Sembra impossibile, con una trama del genere, eppure Quando un padre , a suo modo, scombina le aspettative. Fin dal primo dialogo in camera da letto tra il protagonsta e la moglie, sui problemi della loro sfera sessuale, è chiaro che il film tenta una strada di naturalismo che non è quello solo apparente del cinema narrativo americano medio. Da quel momento in poi, sceneggiatura e soggetto ingaggiano una sorta di lotta, nella quale la prima tenta di opporre resistenza alla rigidità del secondo.

 

Recensione:

Cari lettori della Stamberga,

ho avuto il piacere di ritagliarmi una cine serata, non accadeva da un pò e ho trovato un film che mi è piaciuto! Sono così contenta di non essermi imbattuta in una pellicola che non mi ha delusa. Parliamo di Quando un padre, un film drammatico, ho notato che ultimamente si vedono più film del genere, sullo stampo di Collateral beauty e Famiglia all’improvviso. Dane è un cacciatore di teste, lavora ben 72 ore a settimana e ha pochissimo tempo per dedicare alla sua famiglia, sua moglie e i suoi figli risentono molto della sua mancanza. Dane si prefigge il raggiungimento di un  obbiettivo per poter essere promosso, deve essere il migliore entro la fine dell’anno e battere la tosta collega.

Risultati immagini per quando un padre

Durante questa sfida ci sono vari momenti difficili che lo distolgono da questo impegno, come litigi con la moglie, o peggio l’improvvisa malattia del figlio: dopo una visita di controllo viene diagnosticato a Rayan una forma di leucemia. La famiglia e il bambino si preparano ad affrontare il calvario per cercare di contrastare la malattia, il percorso è lungo e difficile e non permette a Dane di concentrarsi sul lavoro. I suoi risultati calano e cerca di trovare i gusti escamotage per continuare a restare in corsa, senza però non dare attenzioni al bimbo. La malattia di Rayan è davvero aggressiva, sembra che nessuna cura lo riesca a sanare, Dane deve rivedere le proprie priorità.

Risultati immagini per quando un padre

La famiglia oppure il lavoro. Le condizioni di Rayan sono sempre più critiche e rischia di morire per arresto cardiaco ed entra in coma. In quel momento di disperazione Dane prova il tutto e per tutto, si trasferisce in ospedale e lavora lì, accanto al figlio che lo considera un eroe. Inspiegabilmente il bambino inizia a riprendersi, Dane perde il lavoro a causa di una sua scelta altruista ma presto troverà il modo per reinventarsi e non trascurare la famiglia.

 

Risultati immagini per quando un padre

Mi piacciono molto i film del genere, ti portano a riflettere su quanto sia precaria la nostra esistente e quanto è importante non sprecarne nemmeno un minuto. Il tempo è un dono prezioso che non ritorna, non è per essere melodrammatici ma è puro realismo. Bisogna vivere, sbagliare, alzarsi e vivere ancora, qualunque cosa accada noi siamo qui, lo siamo adesso. Amiamo, diciamolo e dimostriamolo alle persona che ci stanno a cuore. Un film che consiglio molto!

 

 

Lascia un commento