Recensione: Benvenuti di Barroux (Edizioni Clichy)

“Sono un orso polare. La vita tra i ghiacci scorre calma e tranquilla, ma, aspetta un attimo… Cos’è questo rumore? Crack!”

Titolo originale: Welcome

Autori: Barroux

Genere: Libro Illustrato

Collana: Carrousel

Editore: Edizioni Clichy

Pagine: 32

Prezzo: € 15,00

Il Libro  Trama:

La vita scorre pacifica per tre orsi polari finché un giorno CRACK! il ghiaccio si rompe e loro vanno alla deriva su una piccola zolla glaciale! Il mare è pericoloso e la zolla si assottiglia sempre di più, i nostri amici devono trovare una nuova casa alla svelta. Ecco che finalmente avvistano Terra: Siamo salvi! Ma le mucche trovano che siano troppo alti, troppo pelosi, troppo orsi e così non gli danno il permesso di vivere con loro. I panda dicono che non c’è posto sulla loro isola (eppure sembra vuota) e le giraffe fanno finta di non sentirli. Alla fine arrivano su un’isola disabitata, una nuova casa tutta per loro! Finché un giorno approdano tre scimmiette su una scialuppa a chiedere rifugio, gli orsi ci pensano un po’ e poi esclamano Benvenuti!

Acquistalo subito: Benvenuti!

Recensione:

Bentornati fra le pagine della nostra rubrica dedicata ai libri illustrati, oggi parleremo di “Benvenuti” di Barroux e pubblicato da Edizioni Clichy, che come al solito ci porta a casa dei veri e propri capolavori.

Questo libro si apre con dei simpatici orsi polari intenti a pescare del buon pesce per cena, ma qualcosa va storto e la lastra di ghiaccio su cui si trovano si stacca e va alla deriva. I tre orsi quindi iniziano a vagare senza meta nell’oceano e si imbattono in diverse isolette tutte abitate.

Purtroppo ovunque arrivino vengono sempre mandati via dagli egoisti abitanti dell’isola che trovano sempre una scusa per non accoglierli.

Purtroppo per loro il tempo stringe e il ghiaccio si scioglie sempre più, ma le inutili suppliche dei poveri orsi non valgono a nulla contro l’indifferenza degli abitanti autoctoni delle isole che con scuse sempre più assurde li allontanano.

Quando ogni speranza sembra ormai sparita, invece la buona sorte torna a favorire i protagonisti che trovano un’isola deserta tutta per loro, riuscendo a salvarsi la pelliccia.

Poco dopo un trio di scimmie naufraga verso l’isola degli orsi chiedendo disperatamente aiuto e i protagonisti, sapendo bene come ci si sente ad essere rifiutati da tutti decidono invece di accogliere le tre scimmie e dividere con loro un riparo.

Questa storia per bambini nasconde, come sempre, un importante messaggio, diretto sia ai piccoli che ai grandi.

Proprio in questo periodo si sente sempre parlare di morti in mare, barconi di immigrati morenti lasciati alla deriva per giorni, carichi di persone distrutte dalla guerra che cercano riparo dalle bombe e dai fucili e che noi vediamo solo come un peso, una spesa o un pericolo.

Ovviamente questo è un discorso delicato che non intendo affrontare qui, ma come ben sappiamo casi simili sono all’ordine del giorno e l’unico modo che abbiamo per impedire che si continui a vedere galleggiare cadaveri e feriti verso la riva è accettarsi a vicenda.

So bene che ovviamente dietro alle guerre ci sono oscure brame politiche ed economiche che non si fanno scrupoli a lucrare sulla morte e la distruzione, ma a mio parere il solo modo di non vedere più simili disastri è educare alla solidarietà chi ancora non è stretto nella morsa del pregiudizio.

Probabilmente per noi è tardi per cambiare la nostra visione del mondo ma i bambini sono la speranza che il mondo diventi migliore col tempo e questo Barroux lo sa di certo.

Le sue illustrazioni sono veramente semplici e immediate, capaci di entrare immediatamente in contatto con la coscienza del lettore. Inoltre l’edizione di Clichy con la sua copertina cartonata è come sempre di ottima qualità ed eccellente fattura.

Che dire ovviamente questo è un libro magnifico e non posso far altro che consigliarvi di acquistarlo!

Buona lettura!

Acquistalo subito: Benvenuti!

Note sull’autore:

Barroux è uno dei più importanti illustratori della scena internazionale. Uno dei pochi disegnatori europei che lavora con successo negli Stati Uniti. Le sue opere sono tradotte e pubblicate in tutto il mondo e ha ricevuto riconoscimenti dalle più prestigiose istituzioni per l’infanzia. Di recente ha anche aperto una sua casa editrice. Di Barroux Edizioni Clichy ha pubblicato: Un elefante sul mio albero, Il cane con una casa sulla testa, Dov’è l’elefante, Dov’è la stella marina e Benvenuti.

Lascia un commento