Review Party: Chi ha liberato gli dei? di Maz Evans

 

Elliot non riusciva a ricordare esattamente quando la mamma aveva cominciato a comportarsi così. Strana lo era sempre stata, ma in modo positivo: ballava nei negozi, faceva la verticale in mezzo alla strada. Qualcosa, però, era cambiato.

 

Chi ha liberato gli dei? di Maz Evans

Editore: Mondadori
Data di uscita: 17 aprile 2018
Pagine: 296
Prezzo: 16.00 €
Acquistalo subito: Chi ha liberato gli dei?

Elliot è un ragazzino normale, con una mamma che ha bisogno di cure. Quando gli cade (letteralmente) in testa la costellazione di Virgo, sotto forma di ragazzina capricciosa e insopportabile , forse potrebbe risolvere i suoi problemi. Già, perchè ora è sufficiente liberareThanatos dalla caverna in cui l’ha rinchiuso Zeus, e chiedergli in cambio la guarigione della mamma. Ma thanatos non è un tipo affidabile, e anche Zeus sembra non solo un pò in sovrappeso, ma anche distratto dalle belle ragazze che girano sull’Olimpo..

 

 

Lettori benvenuti al review party dedicato ad una novità per ragazzi!

Si tratta di Chi ha liberato gli dei? di Maz Evans ed edito da Mondadori. Il viaggio di questo evento è davvero simpatico e divertente, conosceremo tanti personaggi e una versione molto moderna degli antichi dei greci e altre creature mitologiche. Siete pronti per un viaggio tra presente e passato?

 

Quando a Virgo fu vietato l’uso dei poteri, Elliot si aspettava che le succedesse qualcosa di spaventosamente drammatico. Rimase in attesa che volassero scintille, o che lei si sollevasse nell’etere in un raggio
di luce prima di ricadere a terra, un’ombra spezzata del suo sé stellare.

 

Elliot è un ragazzino che vive con la mamma in una fattoria che è sempre stata di proprietà della sua famiglia. Purtroppo negli anni questo luogo meraviglioso è andato sempre più incontro al declino, anche a causa della scomparsa dei nonni, i genitori della madre. La stessa mamma di Elliot, Josie, non è più la stessa, ormai la vitalità, l’energia e la simpatia che la caratterizzavano sembrano sparite per lasciare spazio ad una donna instabile ed inaffidabile. Il ragazzo combatte tutti i giorni per cercare di tirare avanti senza dare nell’occhio, Elliot deve trovare il modo per sopravvivere, di tenere le redini della fattoria senza che vada in contro al disfacimento totale e, ultimo ma non per importanza, deve badare a Josie e far in modo che nessuno si accorga del suo stato. Se qualcuno si fosse accorto della situazione, in men che non si dica sarebbero arrivati a bussare alla porta della fattoria Dolce Casa gli assistenti sociali.

 

Se avesse prestato più attenzione, la sera prima avrebbe notato che, in mezzo alle sue costose cianfrusaglie, era comparsa una nuova urna greca particolarmente bella, tempestata di pietre preziose.

 

Elliot fatica a mantenere gli equilibri nella sua vita, pur essendo solo un ragazzino è sommerso di doveri e responsabilità che anche un adulto potrebbe far fatica a gestire. La scuola è ciò che ne risente di più, perché il ragazzo fatica ad arrivare alle lezioni puntuali e a studiare, inoltre il suo professore di storia non vede l’ora di farlo espellere dall’istituto, ad ogni lezione lo tortura e spesso lo spedisce dal preside. Ogni giorno è un’incognita su come andrà a finire e una sera avviene qualcosa da non credere, sulla stalla della mucca si abbatte una pioggia di stelle, distruggendo l’edificio ma, per fortuna, lasciando illeso l’animale. Lo strano fenomeno è Virgo, la giovane costellazione, che infrangendo i comandi del Consiglio dello Zodiaco, ha deciso di recarsi sulla Terra per portare a termine un importante compito.

 

Una volta che Ermes si fu ristorato con un nettarcino ordinato al caffè degli Eroi, i sei immortali e Elliot si ammassarono intorno all’iGod del dio.

 

Ogni 250 anni un membro dei Consiglio scende nelle terre mortali per portare un’ampolla di ambrosia ad un pericoloso prigioniero immortale rinchiuso a Stonehenge. Virgo sbaglia la manovra di atterraggio ed è così che la ragazzina dai capelli argentei conosce Elliot. Il ragazzo non crede ai propri occhi ma tutto sommato non fa molta fatica a credere nell’esistenza dei dei, demoni, costellazioni ed altre creature mitologiche. Subito si offre di ospitare Virgo ed aiutarla ad intraprendere la sua impresa accompagnandola al misterioso cerchio di pietre. Arrivati nel luogo indicato succede ciò che non sarebbe mai dovuto succedere, Elliot entra con Virgo nella grotta che funge da prigione e tentato da quella misteriosa creatura la libera per riavere indietro la sua adorata madre.

 

All’inizio non riuscì a capire cosa raffigurasse, ma quando guardò più da
vicino vide che si trattava dell’immagine di Thanatos che
teneva appesa Virgo per i capelli, con Elliot accovacciato
davanti a lui.

 

Solo dopo aver spezzato le catene alla creatura i due scoprono trattarsi di Thanatos, il signore dei demoni che tutte le creature mitologiche sapevano essere stato ucciso da Zeus. La storia non è andata proprio come è stata raccontate ed ora la potente e malvagia creatura è libera di scatenare tutto il suo potere per riprendersi Le Pietre del Caos. Queste pietre sono potenti e malvagie, corrompono l’animo di chi le possiede ed in cambio donano immensi poteri; una volta che Thanatos sarebbe entrato di nuovo in possesso di esse nessuno sarebbe stato in grado di fermarlo.
Dopo l’errore commesso, Virgo viene allontanata dal Consiglio dello Zodiaco e incaricata di fermare il re dei demoni senza però usare i propri poteri, se lo avesse fatto le avrebbero tolto il Cardia, una piccola pietra che racchiude la sua essenza immortale.

 

Per tutta la strada verso casa, Zeus, Afrodite, Elliot e Virgo non riuscirono a smettere di ridere. Ma quando raggiunsero la fattoria, Atena non apprezzò lo scherzo.

 

Virgo ed Elliot decidono insieme di tentare questa impresa disperata, fermare Thanatos e non permettergli di posare gli artigli sulla mistiche pietre. Inizia così per i due un lungo e divertente cammino, fatto di insidie e momenti molto divertenti. In questo percorso troveranno l’aiuto degli Dei dell’Olimpo come Zeus, Ermes, Atena, Afrodite, Pegaso, Caronte e tanti altri personaggi mitologici. Il romanzo ha uno stile fluido ed immediato, anche se si tratta di un libro per ragazzi è una lettura davvero piacevole. Gli dei sono descritti in modo molto divertente e letti in chiave moderna, è stato molto simpatico leggere di come anche loro si sono evoluti ed hanno adottato tecnologie simili alle nostre.

 

E comunque questa sospensione è proprio quello di cui abbiamo bisogno: finché non avremo scoperto dove sono Thanatos e Hypnos, è troppo pericoloso lasciarli uscire di casa.

 

Chi ha liberato gli dei? è un romanzo davvero carino per rimmergersi in modo divertente nella mitologia greca, potrebbe essere un modo simpatico per avvicinare i ragazzi ma anche i più grandi a queste antiche storie, e diciamocelo, un pò di ripasso non fa mai male! Si tratta di una storia dove i valori dell’amicizia, dell’amore e della giustizia sono i cardini portanti, una lettura davvero piacevole che rinnova il sorriso del lettore ad ogni pagina!

 

 

Lascia un commento
Precedente TGIF – Book Whispers #37: I libri consigliati di questa settimana Successivo A caccia con Lea – Pancia in dentro e naso in fuori: Missione #22