Top of the month #1: I preferiti del mese di marzo di Sandy

I preferiti del mese di marzo di Sandy

È ora di fare un recap delle mie preferenze del mese di marzo. Pronti a scoprire un breve riassunto del mio mese letterario? Prima di procedere, vi consiglio di fare un saltino da Chiara in Bookland per scoprire come ha “tirato le somme”, visto che mi sono ispirata a lei per realizzare una mia personale classifica.

 

Close up – acquisto del mese: the queen of the tearling di erika johansen

La copertina salta subito all’occhio e io non potevo non resistere al suo fascino, il fatto che la trama fosse anch’essa intrigante ha reso ancora più facile correre in libreria e acquistarlo. Non vedo l’ora di cominciarlo.

Magia, avventura, mistero e sentimenti si combinano nell’epico debutto di una giovane principessa che deve riprendersi il trono della sua defunta madre, imparare a governare… e sconfiggere la Regina Rossa, una potente e malvagia strega decisa a distruggerla.

 

 

 

Focus On – I preferiti del mese: Giulia tofana. Gli amori, i veleni e il boulevard delle ossa

Ho già esternato quanto fossi rimasta entusiasta dalla lettura de “Il boulevard delle ossa”, ma ancora non sapete cosa ne penso di “Giulia Tofana. Gli amori, i veleni”. Non vi farò spoiler su questo capolavoro di Adriana Assini, ma vi dirò soltanto una cosa: dovrebe essere nella lista dei desideri di tutti noi.

 

 

Waiting for – L’Uscita che aspettavo con ansia: tredici di jay asher

Il trailer della serie tv “13 reasons why” mi aveva già affascinata, figuriamoci quando ho saputo che era tratta da un romanzo. Scopro sempre le cose tardi, ma devo ringraziare la blogosfera per aver catturato la mia attenzione pubblicando in continuazione riferimenti e recensioni al romanzo di Asher. Prima di guardare la serie però leggerò il libro quindi niente spoiler, please.

“Se mi stai ascoltando, sei arrivato troppo tardi.”

 

 

 

I love movies – un film: La Tartaruga Rossa

Sicuramente il mio film preferito di marzo è “La tartaruga rossa”, un concentrato di pura poesia. La particolarità di questo film d’animazione è l’assenza totale di dialoghi, sono infatti le immagini e i suoi a regnare sovrani, muovendosi attorno a un bellissimo panorama costruito ad hoc da De Wit. La colonna sonora è una meraviglia. Questo lungometraggio ha tutto quello che mancava ad altri bellissimi cartoni candidati agli oscar. Non posso anticiparvi troppo, leggerete di più nella mia recensione. 

 

 

 

Did you think i’d forgotten you? – una serie: Legion

Chi mi conosce sa che sono una patita di serie tv, una vera e propria dipendente che, nonostante si lamenta, lo stesso continua a guardare. Legion è diventata la mia droga, passatemi il termine, poichè sin dalla prima puntata non riuscivo a staccare gli occhi dallo schermo e da David. Poco importa che sia Dan Stevens (come no) ad impersonare il mutante Legione, la storia, la colonna sonora e il cast, rendono esplosiva questa serie e la migliore (per ora) di questo 2017. Mi sa che farò una recensione.

 

 

 

 

I don’t care, i love it – canzoni: “Castle on the hill” e “Shape of you”

Ed Sheeran è l’unica persona che può cantare anche una sola parola e finirà per piacermi, sempre. Non potevo non citare quindi due trampolini di lancio del suo nuovo album “divide”, che mi hanno ossessionata molto “poco”.

“And I’ve not seen the roaring fields in so long, I know I’ve grown but I can’t wait to go home.”

“And now my bedsheets smell like you
Every day discovering something brand new.”

 

 

I love coffee, i love tea – Thè/tisana preferita: tHè NERO CON PEZZETTINI DI CIOCCOLATO BIANCO

Voglio dedicare uno spazietto anche al thè che mi ha tenuto compagnia questo marzo. Si tratta di un miscuglio particolare che Deborah mi ha inviato, se ora ho la dipendenza è tutta colpa sua.

 

 

 

 

What’s on – What’s going on in the city: Un Libro per thè

Sette libri, otto autori. Seconda edizione per “Un libro per the”, incontri con l’autore nei bar di Rimini che hanno scelto di dire no con forza alla piaga del gioco d’azzardo.

L’iniziativa promossa da Zeinta di Borg, Associazione Culturale di Imprese Riminesi, in collaborazione con LaFeltrinelli di Rimini, torna dopo gli ottimi risultati raggiunti lo scorso anno. Sette attività, socie di Zeinta di Borg, che ospiteranno altrettante presentazioni dando spazio a cultura e sensibilizzazione.

 

 

 

Marzo si è rivelato ricco di sorprese, com’è stato il vostro? Vedremo cosa mi riserverà aprile.
Saluti!

 

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Lascia un commento
Precedente #Segnalazione: le novità di aprile e le ultime uscite in casa Clown Bianco Successivo Top of the month #1: I preferiti del mese di marzo di Deborah
  • Stuzzicante il thè nero *-*

    Sono drogata di “Shape of you”, lo confesso T_T

    Cugino Mettiu se la sta cavando in Legion? XD ahahah

    • Si, è molto buono. Deborah riserva sempre sorprese, in special modo quando si tratta di tisane o thè. Ed Sheeram è un mito, ha salvato il 2017 con Divide. L’attore è stato bravissimo, ma è risaputo che lo sia!