ANTEPRIMA: Le novità in arrivo di Edizioni Clichy

Le novità in uscita di Edizioni Clichy

Siete pronti a scoprire cosa ci aspetta in libreria? Munitevi di carta e penna, let’s go!

Disponibile dal 13 Luglio

Dovrei proteggerti da tutto questo

di Nadja Spiegelman

Editore: Edizioni Clichy
Collana: Rive Gauche
Prezzo: € 17,00

Pagine: 384
ISBN: 9788867993895

Da bambina Nadja Spiegelman era convinta che sua madre fosse una fata. Françoise Mouly, art director del «New Yorker» e madre di Nadja, esercitava su di lei un potere in grado di sopraffare la realtà, più di quanto facesse il padre Art Spiegelman, autore del celebre graphic novel Maus, o la maggior parte delle madri delle sue amiche. Diventando adulta, per dare un senso alla complessa e difficile relazione madre-figlia, Nadja ha interrogato madre e nonna sulle storie di famiglia tenute zelantemente sotto chiave. Il risultato è un memoir schietto e appassionato che ripercorre quasi un secolo di avventure familiari, a volte drammatiche, altre volte illuminanti, e che fa ragionare sugli infiniti modi in cui il ricordo modifica il passato e agisce sul presente.

Nadja Spiegelman è la figlia dell’autore di Maus Art Spiegelman e dell’art director del «New Yorker» Françoise Mouly. È cresciuta a New York, e adesso vive tra Parigi e Brooklyn. Questo è il suo primo libro.

A morte i poveri!

di Shumona Sinha

Editore: Edizioni Clichy
Collana: Gare du Nord
Prezzo: € 15,00

Pagine: 160
ISBN: 9788867993901

Durante una notte passata al commissariato per aver fracassato una bottiglia di vino sulla testa di un immigrato, una ragazza indiana cerca di capire che cosa l’ha portata a quella rabbia, e in un anomalo flusso di coscienza ricostruisce la propria storia di giovane intellettuale filoccidentale, omosessuale e fuori da ogni schema, soprattutto fuori dallo schema del migrante in cerca di un futuro migliore. Un romanzo nel quale si narrano senza retorica i tragitti e le traversate ma anche le menzogne, le falsità, il maschilismo, la brutalità degli uomini che oltrepassano le frontiere ed entrano dentro spazi nei quali non hanno diritto di entrare sperando di avere una vita migliore che invece si rivela non esserlo affatto. Un romanzo «politicamente scorrettissimo» sui lati oscuri dell’immigrazione che torna finalmente in libreria dopo la prima edizione Barbès del 2012.

Shumona Sinha è nata nel 1973 a Calcutta. Dal 2001 vive a Parigi e scrive in francese. Curatrice di alcune antologie di poesia indiana, nel 2011 ha pubblicato A morte i poveri! (edito in Italia da Barbès Editore), con cui si è aggiudicata numerosi premi.

Nedo Ludi

di Pippo Russo

Editore: Edizioni Clichy
Collana: Fuori Collana
Prezzo: € 19,00

Pagine: 488
ISBN: 9788867994045

È l’anno 1989. Il calcio italiano sta cambiando, e intorno a esso l’intera società italiana. Nedo Ludi è uno stopper dell’Empoli, e mentre attraversa una fase cruciale della carriera, vede arrivare in squadra un allenatore che predica il calcio a zona. Capisce immediatamente che per lui la carriera sta finendo e non ha modo d’impedirlo. E vede anche il calcio disumanizzarsi e perdere il rispetto. Colto dalla suggestione del luddismo, prova a organizzare una ribellione, mentre l’Italia vive l’ultima, sconsiderata stagione di benessere. È questa la trama di Il mio nome è Nedo Ludi, pubblicato per la prima volta nel 2006 e diventato immediatamente un libro di culto, da molti definito il più bel romanzo che sia mai stato scritto sul calcio. Quel libro viene adesso ripubblicato in un volume unico assieme all’attesissimo sequel, Nedo Ludi. Il ritorno, nel quale si racconta di come Nedo decida di rimettere piede nel calcio dopo una lunga pausa, nella seconda metà degli anni Zero. Subisce il richiamo delle questioni lasciate irrisolte prima di eclissarsi, e trova dentro e fuori dal campo un mondo completamente cambiato, al quale cerca di adattarsi ma senza lasciarsene omologare.

Pippo Russo (Agrigento, 1965) è un sociologo, saggista e giornalista italiano. Insegna sociologia all’Università degli Studi di Firenze. Scrive per l’Unità, il Messaggero, e per le edizioni fiorentina e palermitana di La Repubblica. In passato ha collaborato con il Manifesto (per il quale ha inventato la celebre rubrica Pallonate, in cui venivano messi alla berlina i vizi del giornalismo sportivo italiano), il Riformista, il Fatto Quotidiano, Pubblico e il Corriere della Sera. Ha esordito nella narrativa nel 2006, con il romanzo Il mio nome è Nedo Ludi. Il suo ultimo libro è L’importo della ferita e altre storie. Frasi veramente scritte dagli autori italiani contemporanei. Faletti, Moccia, Volo, Pupo e altri casi della narrativa di oggi.

La figlia del partigiano O’Connor

di Michele Marziani

Editore: Edizioni Clichy
Collana: Fuori Collana
Prezzo: € 15,00

Pagine: 160
ISBN: 978-88-6799-403-8

Nel 1936 partirono dall’Irlanda alcune centinaia di giovani, socialisti o repubblicani, che seguendo l’esponente dell’IRA Frank Ryan, scelsero di combattere in Spagna, nella Quindicesima Brigata Internazionale, accanto agli antifascisti spagnoli. Questa è la storia della figlia di uno di loro, Pablita O’Connor, nata e cresciuta in Italia, nelle valli alpine piemontesi. Giunta all’età della pensione, Pablita decide di partire per un viaggio alla ricerca delle proprie radici. Scoprirà la potenza dell’Irlanda e qualcosa che il padre Malachy O’Connor, confinato antifascista sull’isola di Ventotene e partigiano nelle valli dell’Ossola, aveva rinchiuso dentro la sua biografia di combattente in Spagna. Michele Marziani torna con un nuovo romanzo fatto di piccole cose quotidiane capaci di attraversare la Storia.

Michele Marziani è nato a Rimini nel 1962. Vive tra l’Italia e l’Irlanda. È autore di numerosi libri di narrativa e non solo. Ha esordito nel 2006 con La trota ai tempi di Zorro. Tra i suoi romanzi ricordiamo il pluripremiato Umberto Dei. Biografia non autorizzata di una bicicletta, La signora del caviale, Nel nome di Marco, Barafonda e il piccolo memoir filosofico Il pescatore di tempo.

Non piangete la mia morte

di Bartolomeo Vanzetti

Editore: Edizioni Clichy
Collana: Père Lachaise
Prezzo: € 12,00

Pagine: 304
ISBN: 978-886799-402-1

Quella di Sacco e Vanzetti è una delle più note storie d’ingiustizia, che va oltre la cronaca per diventare qualcosa di molto più grande e simbolico. In questo volume sono raccolti gli scritti di Vanzetti: Una vita proletaria, una sorta di autobiografia, le lettere ai familiari e la requisitoria che fece ai giudici che di lì a poco lo avrebbero condannato a morte. Sono testi che ci parlano di un uomo, dei suoi amori, dei suoi affetti, delle sue debolezze, ma anche della sua ferma idealità politica. E anche del valore assoluto dell’anarchia, che nelle parole del pescivendolo piemontese che divenne simbolo del martirio contro il potere oppressivo si rivela nella sua essenza libertaria, umanitaria, solidale.

Bartolomeo Vanzetti nasce nel 1888. A sedici anni fa il pescivendolo ed entra in contatto con gli ambienti anarchici. Nel 1908 parte per l’America, dove conosce Nicola Sacco, anarchico italiano. Nel 1918 vengono inclusi in una lista di sovversivi e pedinati dai servizi segreti. Il 5 maggio vengono arrestati per dei volantini, e tre giorni dopo vengono accusati di rapina. Li condannano a morte nel 1921, senza nessuna prova. Nonostante lunghe proteste e appelli di molti intellettuali, Sacco e Vanzetti muoiono sulla sedia elettrica il 23 agosto 1927. Cinquant’anni dopo il governo americano li assolverà da tutte le accuse.

Forever Young

di Roberta e Simona Mercuri

Editore: Edizioni Clichy
Collana: Beaubourg
Prezzo: € 15,00

Pagine: 180
ISBN: 978-88-6799-400-7

Ringiovanire è possibile. Gli scienziati già sono riusciti a invertire la freccia del tempo. Per ora nei topi. Attivando quattro geni, hanno trasformato un gruppo di ratti anziani in arzilli topolini i cui tessuti erano più sani e privi dei danni che si accumulano con l’età. Attivare il poker di geni della giovinezza sugli uomini, dicono gli esperti, sarà difficile. Ma forse, come si spiega in queste pagine, non sarà impossibile. In attesa che anche per la nostra specie arrivi una «macchina del tempo» capace di portare indietro l’orologio biologico, esistono già molti sistemi che secondo la scienza consentono di dimostrare qualche anno in meno e di vivere in salute qualche anno in più. E ancora le ultime frontiere della chirurgia estetica e le scoperte più fantascientifiche ormai a portata di mano, come «second skin», la seconda pelle inventata dai ricercatori del Mit di Boston che, spalmata sul viso, cancella le rughe per 24 ore.

Roberta Mercuri, giornalista, cura dal 1996 la rubrica «delitti» sull’edizione del lunedì del Foglio diretta da Giorgio Dell’Arti. Per quattro anni ha firmato una rubrica scientifica su Panorama dal titolo «Per Lui» (argomenti di sessualità rivolti ad un pubblico maschile). Nata a Roma, ha vissuto otto anni a Milano lavorando prima nella redazione della rivista scientifica Macchina del tempo, poi del settimanale Visto. Attualmente scrive fra l’altro per il Corriere.it nella sezione «Cinquantamila», diretta da Giorgio Dell’Arti, che ricostruisce la storia d’Italia, dall’unità a oggi, giorno per giorno, attraverso articoli e documenti d’epoca. Da due anni vive a Fuerteventura (Canarie) col marito e i due pitbull Maya e Leon. Questo è il suo primo libro.

Simona Mercuri, romana, è specializzata in psicoterapia cognitivo-comportamentale, esercita la professione di psicoterapeuta da tredici anni.

Il papà e i suoi dieci bambini

di Bénédicte Guettier

Editore: Edizioni Clichy
Collana:Carrousel
Prezzo: € 17,00

Pagine: 32
ISBN: 978-88-6799-394-9

Questo papà è un papà molto impegnato: infatti ha dieci figli! Pensate: dieci colazioni da preparare ogni mattina e poi tutti in bagno e a vestirsi per andare a scuola! E la sera si ricomincia: dieci bagnetti, la cena per tutti, senza dimenticare di lavarsi i denti dieci volte e ben dieci bacini della buona notte! Ma come fa questo papà, non avrà mica un segreto? Sì, è quello di costruire una barca a vela per andare via dieci mesi e riposarsi ben bene, ma siamo sicuri che sia proprio quello di cui ha bisogno…?

Bénédicte Guettier è una delle più affermate illustratrici europee, autrice di numerosi successi internazionali. Della stessa serie Clichy ha pubblicato: TroTro fa la nanna, TroTro si lava, TroTro e il vasino di zazà, TroTro e l’albero di Natale, TroTro fa colazione, TroTro mette in ordine la camera.

Rosso non vuole fare il bagno

di Bénédicte Guettier

Editore: Edizioni Clichy
Collana:Carrousel
Prezzo: € 13,00

Pagine: 32
ISBN: 978-88-6799-395-6

«Forza bambini, tutti a fare il bagno» dice papà. «Youppiii» rispondono Blu, Verde, Rosa, Porpora, Violetta, Beige, Verdolino e Arancione. In un’allegra bagarre tutti saltano dento la vasca. Solo Rosso si rifiuta di tuffarsi, perché detesta fare il bagnetto… chi sederà la ribellione di Rosso?

Bénédicte Guettier è una delle più affermate illustratrici europee, autrice di numerosi successi internazionali. Della stessa serie Clichy ha pubblicato: TroTro fa la nanna, TroTro si lava, TroTro e il vasino di zazà, TroTro e l’albero di Natale, TroTro fa colazione, TroTro mette in ordine la camera.

Il compleanno di Rosa

di Bénédicte Guettier

Editore: Edizioni Clichy
Collana:Carrousel
Prezzo: € 13,00

Pagine: 32
ISBN: 978-88-6799-396-3

La piccola Rosa vuole che tutto sia rosa per il suo compleanno, tutta la famiglia si fa in quattro per accontentarla, ma la piccola Rosa è proprio difficile!

Bénédicte Guettier è una delle più affermate illustratrici europee, autrice di numerosi successi internazionali. Della stessa serie Clichy ha pubblicato: TroTro fa la nanna, TroTro si lava, TroTro e il vasino di zazà, TroTro e l’albero di Natale, TroTro fa colazione, TroTro mette in ordine la camera.

L’imbarazzo della scelta.

May the Force be with you!
Precedente BLOGTOUR: “#NellaRete” di Georgia Manzi – Recensione Successivo Recensione: Il terribile mostro blu di M. Roger e L. Simon (Edizioni Clichy)