BLOG TOUR: Il gioco del suggeritore di Donato Carrisi – Presentazione del romanzo

Instagram: @brivididicarta | @stambergadinchiostro

Apriamo la settimana con il blog tour dedicato al nuovo romanzo di Donato Carrisi, Il gioco del suggeritore, pubblicato da Longanesi nella collana La Gaja Scienza. Siete pronti a scoprire il romanzo?

Pagine: 400

Acquistalo subito: Il gioco del suggeritore

Editore: Longanesi
Collana: La Gaja Scienza
Genere: Thriller

Prezzo: € 22,00
Data di uscita: 3 Dicembre

Una villetta isolata nel bosco. Una famiglia che ha rinunciato a ogni cosa, compresa tutta la tecnologia che ci circonda, pur di trovare la pace. Invece, troverà la morte. Una strage con un colpevole… Ma senza cadaveri. Un assassino senza passato, senza identità. Senza alcuna presenza su Internet, un uomo che per tutta la sua esistenza è riuscito a sfuggire alle telecamere di sorveglianza. Un enigma in carne e ossa, che non rivela dove ha celato i corpi… Anzi, non pronuncia nemmeno una parola. Solo una muta, inquietante convocazione. Un nome: quello di Mila Vasquez.

Dopo una domenica decisamente d’archiviare, dove la mia pazienza è stata messa a dura prova dal fatto che per un motivo o per un altro dal prendere la mano si finisce per prendere tutto il resto, ricomincio da zero, più positiva e con la giusta grinta.

Il Suggeritore

Come ben sapete, uno dei motivi per cui amo la lettura è che, oltre all’intrattenimento, è una terapia, basta immergersi in un buon libro per scordarsi di tutto il resto: il malessere, le delusioni e i problemi che sorgono ogni giorno e che nonostante tutto continuano a perseguitarmi.

Nel thriller io mi sento a casa e non l’ho mai nascosto, amo immergermi nei casi più cruenti e nelle indagini più complesse e scoprire ogni sfumatura del male, ogni piega della mente umana deviata o corrosa. Se c’è un autore che è sempre riuscita a regalarmi tanto in tutti questi anni è Donato Carrisi.

Era il lontano 2009 quando per la prima volta usciva in Italia “Il suggeritore”, trampolino di lancio di uno degli autori più amati nel paese, che con il suo stile tagliente e la sua prosa suggestiva è riuscito ad intrappolare chiunque nelle sue opere, dimostrando che quando si tratta di scrivere thriller non basta saperlo fare, bisogna immergersi a fondo e tirare fuori tutto per far comprendere cosa accade.

Da gennaio del 2009 all’autunno dello stesso anno, l’esordio di Carrisi poco a poco ha definito la sua ascesa fra le stelle nazionali del thriller, diventando anche internazionale, vedendo i suoi libri trasposti per lo schermo.

L’ipotesi del male

Il male ha radici profonde, diverse sfumature, Carrisi ce lo mostra in tutta la sua crudezza, trasformando il ciclo di Mila Vasquez in uno dei miei preferiti. Nell’estate del 2011 ritorna con un nuovo romanzo, “Il tribunale delle anime”, anche esso fortunato titolo, un nuovo tassello che raggiunge la vetta delle classifiche. Sempre nello stesso hanno vince due premi importanti in Francia, Prix Polar e il Prix Livre de Poche e nel 2012 esce un piccolo libriccino, La donna dei fiori di carta, un racconto lungo o romanzo breve, intrigante dal retrogusto storico.

Arriviamo al 2013, per la precisione in aprile, Mila Vasquez ritorna a far parlare di sè, ne “L’ipotesi del male”, romanzo che segue le indagini di Mila sette anni dopo il caso del Suggeritore. Donato Carrisi non si ferma, continua a sfornare romanzi d’eccezione, nel 2014 Il cacciatore del buio, che vedono il ritorno di altri due personaggi, Marcus e Sandra; nel 2015, La ragazza nella nebbia, di cui c’è stata una trasposizione cinematografica, nel 2016 Il maestro delle ombre e nel dicembre dell’anno successivo, L’uomo del labirinto.

A distanza di quasi dieci anni dal suo romanzo d’esordio, Mila Vasquez calca di nuovo le scene in quella che si prospetta essere una spirale di orrore e una sfida che non vede l’ora di essere colta.
Il male ha diverse sfumature, questa volta tocca a Mila riuscire a trovare, fra le diverse tonalità di nero, mescolate alla realtà e al mondo virtuale, quella dell’omicida che si sta lasciando innumerevoli tracce di sangue. Ci riuscirà? Il gioco è iniziato, ora tocca a tutti voi scoprirlo.

«Se poteste scattare solo un’ultima foto con il cellulare, a chi o a che cosa la fareste e perché?»

Donato Carrisi è nato nel 1973 a Martina Franca e vive a Roma. Dopo aver studiato giurisprudenza, si è specializzato in criminologia e scienza del comportamento per poi diventare sceneggiatore di serie televisive e per il cinema. È una firma del Corriere della Sera ed è l’autore dei romanzi bestseller internazionali “Il suggeritore”, “Il tribunale delle anime”, “La donna dei fiori di carta” e “L’ipotesi del male”, tutti pubblicati da Longanesi. Ha scritto e condotto su Rai 3, il sabato in prima serata, la trasmissione Il sesto senso. Breve storia di un grande successo Gennaio 2009: esce in Italia Il suggeritore, il romanzo d’esordio italiano che cambia le regole fissate dai grandi maestri internazionali del genere. Autunno 2009: dopo aver vinto il Premio Bancarella ed essere rimasto più di 30 settimane in classifica, Il suggeritore diventa un fenomeno editoriale in tutto il mondo. Esce in 23 Paesi e sale ai vertici delle classifiche in Francia, Germania, Spagna e Inghilterra. Carrisi diventa l’autore italiano di thriller più venduto nel mondo. Estate 2011: esce Il tribunale delle anime, un thriller ambientato in una Roma misteriosa e inedita, che raggiunge immediatamente la vetta delle classifiche. Autunno 2011: Il suggeritore vince il Prix Polar e il Prix Livre de Poche, il più importante premio dei lettori in Francia. Nel frattempo il romanzo ha venduto oltre un milione di copie nel mondo. Aprile 2013: Mila Vasquez, la protagonista del Suggeritore, torna nel romanzo bestseller L’ipotesi del male. Settembre 2014: Roma è ancora il teatro del nuovo, attesissimo romanzo: Il cacciatore del buio. Alcuni giudizi sul Suggeritore: «Fantastico! Un libro eccellente.» Michael Connelly «Questo romanzo è stato il mio paradiso.» Ken Follett

Non perdetevi le tappe del blogtour!

 

 

 

 

May the Force be with you!
Precedente Let’s talk about: Ti stappo gli occhi di Valeria Cipolli (Giovane Holden Edizioni) Successivo Coffee Break: Un dicembre ricco di novità illustrate per bambini!