BLOGTOUR: Sotto il cielo di Santiago di Rita Massaro – Dreamcast

 

Lettori, benvenuti!
Nella seconda tappa del blogtour dedicato a Sotto il cielo di Santiago di Rita Massaro, faremo un focus on sui prestavolti scelti, siamo curiosi di conoscere le vostre opinioni!

 

Il romanzo – la trama

Marianna vive da sola, in preda a una moltitudine di fobie e ai ricordi di un passato felice che, a sprazzi, illumina le sue monotone giornate. Cinque anni prima la sua vita è precipitata in un “buco nero”, un dolore troppo grande persino per essere raccontato. Da allora non è più riuscita a dipingere, perché “le cose non le parlano più”, e si è chiusa in se stessa allontanando persino i suoi affetti più cari. L’incontro fortuito con la girovaga ed esuberante Adele e un viaggio a Cuba insieme a due sconosciute sembrano l’occasione perfetta per una breve evasione da quell’esistenza arida e priva di stimoli. Ma una fuga in un mondo lontano può essere anche un’occasione per ritrovarsi e scoprire che non ogni alito di vita è definitivamente spento. Da quel viaggio, costellato da avvenimenti in apparenza inspiegabili, Marianna tornerà cambiata, con una riaccesa voglia di amare e una ritrovata passione per la pittura.  Il mondo sta tornando a “parlarle”. La forza di desideri incontrollabili l’investirà e scorrerà in lei inarrestabile, come rinnovata linfa vitale, e in una giostra di nuovi incontri Marianna si troverà ad affrontare scelte difficili e relazioni complicate. Il desiderio di “vita”, però, rimarrà ancora bloccato dalla “paura di vivere”, fino a quando non capirà che non si può andare incontro al futuro se non si chiude definitivamente la partita con il passato.

 

Ci siamo lettori! Siete pronti per scoprire le sembianze scelte per i protagonisti del romanzo? Siamo molto curiosi di sapere cosa ne pensate; nei commenti potete prorre altri volti che secondo voi identificherebbero meglio i personaggi. Cominciamo!

 

Adele: Nicole Grimaudo

Lei, invece, era una bella ragazza sui trent’anni, alta, mora, dai capelli tagliati all’altezza del mento e ricci, magrissima e abbronzatissima, che, nonostante sembrasse un tipo atletico, stonava parecchio accanto a lui. Aveva una dolcezza nello sguardo e una finezza di modi che facevano piuttosto pensare a una lady.

 

 

 

 

Marco: Giulio Berruti

Marco era il tipico bel ragazzo, alto, carnagione chiara e stupendi occhi azzurri, capelli lunghi e nerissimi, una risata che conquistava.

 

 

 

 

 

 

Marianna: Barbora Bobuľová

Gli occhi, che in quel momento avevano assunto un colore celeste pallido, simile a quello del cielo che si va rasserenando dopo una tempesta, avevano dei grossi cerchi scavati tutto intorno.
«[…]E poi guardati! Sei troppo magra, troppo bianca, hai gli occhi infossati e non vai da un parrucchiere dalla notte dei tempi! Qualcuno deve pur dirtelo che il taglio retto poco sopra le spalle non si porta più da un po’, e poi sono pure sfibrati e tagliati male. Te li accorci tu, vero? Sappi che si vede! E quel castano smorto su un viso pallido come il tuo fa tanto Morticia, sai?»

 

Raúl: Gary Carr

Raúl non si fece attendere per molto e fece colpo non appena entrò nella stanza. Marianna, quando lo vide, non poté non pensare al colore caldo e morbido del cioccolato al latte che divorava quando era bambina. Le sue mani avevano le dita lunghe e affusolate ma la stretta di mano risultò forte e decisa, i lineamenti del viso erano sottili e facevano risaltare maggiormente gli occhi grandi e scuri, il fisico era asciutto e perfetto. Eppure la sua bellezza non risultava artefatta o costruita come in quelli che passano giornate intere in palestra. Era una bellezza genuina, vera nella sua semplicità.

 

Riccardo: Luca Argentero

Era il classico tipo abbronzato, palestrato e con addosso vestiti che costavano una cifra.
In viso non era particolarmente bello, ma aveva dei lineamenti regolari e degli occhi di un nocciola così chiaro che non sembravano veri. Forse portava lenti a contatto colorate. “I tipi come lui sono capaci di questo e altro”, si disse. Come se ciò non bastasse, aveva dei folti capelli neri che sembravano appiccicati in testa con del gel.

 

Ferimi lettori! Vi ricordo che:

***UNA COPIA CARTACEA E UNA COPIA DIGITALE CERCANO LETTORE***

 

Non perdete le altre tapper del blogtour:

  • IL SALOTTO DEL GATTO LIBRAIO: 9 ottobre

TAPPA 1: Estratto

  • STAMBERGA D’INCHIOSTRO: 10 ottobre

TAPPA 2: Dreamcast

  • ROMANCE FOR COSMOPOLITAN GIRL: 11 ottobre

TAPPA 3: Playlist “Sulle note de Sotto il cielo di Santiago”

  • L’ESSENZIALE E’ INVISIBILE AGLI OCCHI: 13 ottobre

TAPPA 4: Approfondimento “Il significato del viaggio oltre Oceano per ritrovare se stessi”.

  • IL CLUB DELLE LETTRICI COMPULSIVE: 14 ottobre

TAPPA 5: Intervista all’Autrice

 

REGOLE DI PARTECIPAZIONE:

– Scegliere un numero compreso fra 1 e 90.
– Diventare lettore fisso dei blog partecipanti:
Il Salotto del Gatto Libraio;
Stamberga d’Inchiostro;
Romance and Fantasy for Cosmopolitan Girl;
L’essenziale è invisibile agli occhi;
Il Club delle Lettrici Compulsive;
– Commentare almeno tre tappe su cinque.

VINCITORE:

Vincono i primi due numeri estratti sulla ruota di Milano, nell’estrazione in data 17 ottobre 2017.
In caso di non uscita dei numeri scelti dai partecipanti. Se nessuno dei cinque numeri corrisponderà, si passerà alla ruota di riserva (Roma).
Il risultato sarà pubblicato sul blog della Casa Editrice: “Writing with Genesis Publishing”, il giorno 18 ottobre 2017.
I vincitori dovranno contattare la Casa Editrice al suo indirizzo email [email protected], per reclamizzare i premi, indicando l’indirizzo al quale si desidera ricevere il cartaceo e il formato ebook preferito.

 

In boccal al lupo, lettori!

 

 

 

May the Force be with you!
Precedente Chi cerca trova – Day #6: Sulla rotta del Grande Ink Successivo Let’s talk about: Il signor Origami di Jean-Marc Ceci