Book Tag #1 – Programmi TV

Book Tag

 

Il primo Book Tag per la Stamberga, si tratta di un’iniziativa davvero molto carina che può portare alla scoperta di nuovi titoli, visto che le nostre TBR della vita non sono mai abbastanza lunghe! Innanzitutto ringraziamo di cuore La Nicchia Letteraria per averci taggate in questo gioco. Si tratta di associare un libro ad un programma televisivo italiano del momento.

 

Chi l’ha visto?

Un thriller o un mistery talmente coinvolgente da farti perdere tra le sue pagine.

patr

Deborah:

“Senza ombra  di dubbio vi riporto la saga di Kay Scarpetta scritta da Patricia Cornwell. Cosa dire è meravigliosa, se vi piacciono i gialli, i casi di omicidio contorti e intricati non tardate ancora a leggerla! Si tratta di una saga molto corposa, infatti il primo romanzo della serie è stato pubblicato nel 1990 e l’ultimo nel 2015, ma non saranno mai abbastanza i volumi. Amo la protagonista, Kay è una Donna che lotta contro tutto e tutti per raggiungere i suoi obbiettivi e aiutare i suoi pazienti, non scende mai a patti o sceglie di prendere scorciatoie, anche se è una persona di carta e inchiostro non posso non stimarla e prenderla come esempio. Devo ancora leggere gli ultimi due volumi ma ogni episodio ha saputo stregarmi e tenermi con il fiato sospeso.

 

kepler

Anaëlle:

Non sono nuova alle iniziative letterarie ma questa è la prima volta che partecipo ad un book tag. Grazie a Lady C. per aver permesso alla Stamberga d’Inchiostro di aderirvi, La Nicchia Letteraria in questo senso non è nuova a questo tipo di gioco e vi consiglio di andare a trovarli per scoprirne altri. Ad ogni modo, bando alle ciance e cominciamo.
È semplice: L’ipnotista di Lars Kepler, pseudonimo dei coniugi Alexander Ahndoril e Alexandra Coelho Ahndoril. Questa coppia si è dimostrata in grado di partorire qualcosa di geniale che ho divorato in breve tempo perché non riuscivo a staccare gli occhi dalle pagine.

 

 

La vita in diretta

Un romanzo di narrativa in cui si racconta la vita del protagonista.

FSF

Deborah:

Il grande Gatsby. È uno dei miei classici preferiti, lo porto sempre nel cuore e, se avessi meno cose la leggere lo avrei riletto non so quante volte! Mi hanno folgorato le descrizioni magiche di Fitzgerald; Gatsby un personaggio dalle mille sfaccettature, molto enigmatico, eccessivo con una vita piena ma magica, non mi stancherei mai di ascoltarla, o meglio leggerla.”

 

 

 

 

tunnel sabato

Anaëlle:

Su questa ho dovuto pensarci un pochino perché ero indecisa tra due romanzi, ma alla fine ha avuto la meglio Il tunnel di Ernesto Sabato, letto un po’ per caso al liceo.  La storia del pittore argentino Juan Pablo Castel, narrata da egli stesso in prima persona, è un groviglio di sensazioni ed emozioni alle quali non sono stata indifferente, che portano al lettore a comprendere le motivazioni che hanno portato il protagonista ad uccidere la sua amata Marìa.

 

 

 

Detto fatto

Un libro in cui il protagonista ha delle abilità innate che padroneggia al meglio.

Eragon_book_cover

Deborah:

“Come nella maggior parte dei quesiti, anche questo a prima lettura lo ricondurrei ad Harry Potter e la pietra filosofale quando il maghetto scopre in lui abilità innate come l’attitudine per il Quiddich o per Difesa contro le arti oscure, sono un caso perso, un’inguaribile Potterhead. Quindi pensandoci meglio mi viene in mente il Eragon,una ragazzo all’apparenza normale ma che si rivela essere un abile addestratore di draghi ed inoltre in occasioni critiche riesce ad utilizzare magie antiche senza averne conoscenza.”

 

 

2017308cover_800X50

 

Anaëlle:

Senza troppi giri di parole ho scelto Percy Jackson. Non so, ho sempre trovato lo stile dell’autore fresco e coinvolgente così come la storia di Perseo, resa moderna in questa saga di Rick Riordan.

 

 

 

 

L’Eredità

Un singolo libro che lasceresti in eredità ai posteri.

harry-potter-saga

Deborah:

“L’intera saga di Harry Potter direi. Sono cresciuta con i questi romanzi e spero davvero che eventualmente anche i mie figli crescano con essi, e, quando saranno in grado di consultare un libro senza danneggiarlo potrei prestargli la mia collezione che, spero di arricchire con le versioni in inglese e i volumi illustrati se ne usciranno altri. Non capirò mai le persone che chiedono -Dopo tutto questo tempo leggi ancora Harry Potte? -Sempre.”

 

cop1

Anaëlle:

Se potessi lasciare un libro in eredità ai miei posteri opterei per i racconti del grottesco di Edgar Allan Poe, il motivo è semplice: è il mio scrittore preferito. L’ho sempre amato e questo lo rende il libro perfetto da passare come testimone alle future “generazioni” affinchè possano perdersi tra la “magia” di questo meraviglioso libro.

 

 

 

Elisir

Un libro in cui si parla di incantesimi e magia.

71VqpY4k47L

Deborah:

Il signore degli anelli. L’amore per il mondo della Terra di mezzo lo ho scoperto solo da qualche anno, ma come si dice, meglio tardi che mai! Il romanzo è intriso di magia, creature magiche e luoghi incantati. La magia è un fattore essenziale che identifica questa grande opera.”

 

 

 

 

pietra-filosofale

Anaëlle:

Il mondo del maghetto più famoso al mondo è il libro perfetto per questa categoria. Quando lo lessi per la prima volta erano usciti i primi film e non vi dico quanto ho amato il mondo creato da J.K. Rowling, è diventata da quel momento la mia droga migliore e non vedevo l’ora di proseguire fino a quando non li ho finiti tutti.

 

 

 

Porta a Porta

Una saga o un libro di cui sei venuta a conoscenza grazie al passaparola.

lkh

Deborah:

“La saga di Anita Blake scritta da Laurell K. Hamilton, consigliatami e spacciatami da Annaëlle, che voglio ringraziare ancora tantissimo in generale per tutti i consigli librosi! Si tratta di un avventura Horror in primis, vi sono demoni, vampiri, zombie, licantropi, insomma creature “della notte” che popolano il nostro mondo. Qui il paranormale è diventato la normalità, tanto che la protagonista è ha una laurea come sterminatrice di zombie. Mi è piaciuta molto questa saga, non la ho terminata ma ogni tanto proseguo, perché tratta questi elementi in modo diverso rispetto ai romanzi young adults che vanno di moda adesso, qui il tutto è scritto in chiave molto adulta.”

 

1

Anaëlle:

La mia dolce metà aveva ragione quando mi disse che avrei amato Sherlock. Nate dalla penna di Arthur Conan Doyle  le avventure del più famoso detective non hanno fatto altro che affascinarmi e alimentare la mia ossessione per il genere giallo e perciò devo ringraziarlo, visto che l’ho portato anche alla tesina dell’esame di maturità.

 

 

 

Real Time – Alta Infedeltà

Una storia d’amore che hai tanto sperato e che non è mai avvenuta.

Cercando

Deborah:

“Credo che sia la domanda più difficile dell’intero Tag! Se si trattasse di serie tv avrei una miriade di esempi da riportare ma nell’ambito dei libri non mi viene proprio in mente niente perché solitamente mi piacciono e shippo per la coppie che alla fine trovano il loro lieto fine. Potrei ancora una volta nominare la saga di Harry Potter e, come coppie: Albus e Minerva, Bellatrix e Voldemort, Neville e Luna ma voglio sfidarmi a cercare altro. Guardando nella mia libreria mi è capitato sotto mano Cercando Alaska ed effettivamente shippavo per il protagonista (che non ricordo come si chiama LoL) e Alaska, ma la loro relazione, a parte un insignificante bacio, non è mai decollata.

 

Twilight-cover

Anaëlle:

Se leggi più thriller che altro, è difficile focalizzarsi sulla richiesta di questa categoria. Quindi, per mia fortuna, aveva un piccolo “asso” nella manica, se così vogliamo chiamarlo, che mi ha permesso di non lasciare in bianco la risposta. Si tratta di Jacob e Bella. Non mi sarebbe dispiaciuto se lei fosse rimasta al suo fianco, l’attrazione era forte ma non come quella tra lei e Cullen, peccato.

 

 

 

Le Iene

Un cattivo che ami.

i-libri-della-jungla_7604_x1000

Deborah:

“Voldemort, Voldemort, Voldemort! Ma imbrigliando la Potterhead c’è un antagonista che ho incontrato quando avevo pochi anni di età e non sono mai riuscita a detestare, tanto che ho dato il suo nome (storpiato) al mio peluche preferito che mi accompagna da 23 anni. Si tratta di un cucciolo di ghepardo…scherzi a parte è Shere Khan la feroce tigre mangia uomini avversaria di Mowgli nel Libro della giungla.”

 

 

 

 

cover

Anaëlle:

Potrei citarne mille perché tendo spesso a fare il tifo per i cattivi piuttosto che per i protagonisti, ma sono dettagli. Ad ogni modo come non citare tra i miei preferiti quello che amo in assoluto: Moriarty. Non c’è miglior antagonista de il Napoleone del crimine.

 

 

 

La Prova del Cuoco

Un libro che tratta di cucina.

ca

Deborah:

“Ho consultato la mia super agenda dove tengo appuntati i libi che leggo e che voglio leggere prima o poi nella vita ma non ho trovato nessuno che abbia come protagonista la cucina. Magari mi sarà sfuggito, qui rispondo in modo simpatico citando un tomo che giace da qualche parte in casa “Il cucchiaio d’argento.

 

 

 

capc

Anaëlle:

Sempre pronta a tutto. Mi ricordo che me lo fecero leggere al liceo e ho finito per amarlo. Dolce come il cioccolato, in spagnolo “como agua para chocolate”, è divenuto uno dei miei romanzi preferiti. La storia di Tita e delle sue incredibili doti culinarie sembrerà da soap opera ma fidatevi che l’apparenza inganna e c’è molto di più da scoprire.

 

 

 

X Factor

Un libro in cui il protagonista insegue i propri sogni.

RITRATTO-DORIAN-GREY-WILDE

Deborah:

“Anche qui mi sono trovata un pό in difficoltà, mi è subito venuto in mente Il ritratto di Dorian Grey. Il protagonista di questo grande classico insegue per tutto il romanzo il suo sogno, che diventa la sua ossessione e rovina, di essere sempre giovane, bello e mantenersi nel fiore dell’età.”

 

 

 

 

cover2

Anaëlle:

Lo so che è partita come una scommessa quella di Phileas Fogg, ma diciamocelo alla fine concludere il viaggio in 80 giorni è divenuto il sogno per dimostrare a sé stesso e agli altri soci di poter portare a termine un’impresa che sembrava pura follia.

 

 

 

 

 

 

E con questo concludiamo il nostro primo book tag! Lanciamo il testimone a Frammenti di Libro – A Cup Of Books e aspettiamo anche le risposte da parte dei lettori.

May the Force be with you!
Precedente Criminal |Recensione di Deborah Successivo #SEGNALAZIONI: 10 autori da tenere d'occhio