Bugie pericolose di Becca Fitzpatrick | Recensione di Deborah

 

 

 

BUGIE PERICOLOSE

 

“Mi sarebbe mancato il modo in cui mi guardava, con quegli occhi azzurri così caldi, come se ci fossimo solo noi due e il mondo sparisse.”

 

Titolo originale: Dangerous lies

Autrice: Becca Fitzpatrick

Editore: Piemme

Pagine: 357

Prezzo: 17 €

Acquistalo subitoBugie pericolose

 

Trama:

Stella Gordon non è il suo vero nome. Thunder Basin, in Nebraska, non è la sua vera casa. Questa non è la sua vera vita… ma dopo aver assistito all’omicidio dello spacciatore di sua mamma, è stata immediatamente inserita nel programma di protezione testimoni.
Stella però non ha nessuna intenzione di vivere lontano dal fidanzato, per di più in un posto dimenticato da Dio e dagli uomini. Risultato: fa di tutto per irritare chi dovrebbe proteggerla e, più in generale, chiunque incontri. Visto che non si tratterrà laggiù un minuto più del necessario, che senso ha farsi degli amici? Il ragionamento fila più o meno liscio, finché non conosce Chet Falconer che è giovane, dannatamente attraente e, più di ogni altra cosa, detesta le bugie.

 

Recensione:

Ben ritrovati lettori!

Parliamo di Bugie pericolose un romanzo young adult scritto da Becca Fitzpatrick ed edito da Piemme Edizioni. Ringrazio la casa editrice per l’opportunità di collaborazione, per avermi fatto scoprire questo bel romanzo saziando la fame della shipper sfegatata che è in me. Siamo di fronte ad un libro per giovani adulti davvero intrigante, tocca tematiche particolari ed innovative per il genere. Abbiamo ovviamente la nostra storia d’amore a lieto fine, perché, se così non fosse, che gusto ci sarebbe?

“Chet aveva ragione: era impossibile non giocare a “ma se”. Lo stavo facendo io stessa proprio in quel momento, mentre desideravo che la mia vita avesse preso una piega diversa.”

Lo stile di scrittura dell’autrice è coinvolgente e avvincente, ti accompagna tra le torbide vicende della vita di Stella Gordon, spingendoti sempre avanti, pagina per pagina. Immersi tra le pagine di Bugie pericolose, la storia e le atmosfere ti portano a dire “One more chapter” fino a che non diventa notte fonda! Il linguaggio è semplice, intuitivo e scorrevole. Adatto ad un pubblico giovane e ai giovani protagonisti. Le descrizioni sono precise e non risultano pesanti, Becca riesce a trasportarci con la fantasia nei paesaggi agresti di Thunder Basin.

“Mentre ci dirigevamo verso l’ingresso, siamo passate davanti all’insegna con la morale della settimana. Svettava nel prato e recitava: I FRUTTI PROIBITI FINISCONO PER IMPIASTRICCIARE.”

Immagine correlata

Il livello di intimità è baci e carezze, un romanzo tranquillo e piacevole. Può essere affrontato senza problemi dai lettori più giovani, non c’è il rischio di incappare troppo presto in situazioni hot. I due protagonisti, Chet e Stella, mi sono piaciuti tantissimo, li adoravo e bramavo più materiale da ship.

“Stavo sprofondando in Chet perché la sua bocca aveva trovato la mia gola, mordicchiandola e baciandola; ogni morso era un’ondata di calore che mi faceva rombare il sangue nelle vene.”

I personaggi principali sono Stella e Chet. Stella, una ragazza così giovane con una realtà così difficile da affrontare. Sarà costretta ad abbandonare tutto: la sua vita, la sua città, gli amici, la scuola e il suo ragazzo, ma cosa ancor più importante la sua identità. Chet, un giovane ragazzo di campagna. Un passato vissuto sopra le righe e, a causa di questo, un presente duro. Una terribile tragedia lo tiene ancorato a Thunder Basin, deve prendersi cura del suo fratellino minore, assicurarsi che finisca la scuola e non cada nelle grinfie di pericolosi giri criminali. Sia i protagonisti principali, sia i personaggi secondari sono caratterizzati tutti in modo abbastanza preciso a livello caratteriale e fisico; non è difficile per il lettore dare un volto agli attori della storia.

“Le mie mani sono scivolate sui bulloni delle ante metalliche che conducevano nel sottosuolo. Ne ho aperta una, poi l’altra. Ho sentito l’odore di terra fredda e bagnata da sotto.”

Immergiamoci ora nella storia! Estella Goodwin ha sono dieci minuti per dire addio al suo ragazzo, Reed, alla sua città, alla sua casa e alla sua vita. Finito quel breve lasso di tempo verrà prelevata e scordata dagli agenti federali in una lontana e dimenticata cittadine del Nebraska, Thunder Basin, dove sarà Stella Gordon. L’accettazione del cambiamento metterà a dura prova la ragazza, si sentirà sola e abbandonata tra le lande del nuovo stato. Per tutelare la sua sicurezza e non essendo ancora maggiorenne verrà affidata alla ex poliziotta locale, la severa Carmina. Stella non si impegnerà minimamente all’inizio per far funzionare le cose nella sua nuova sistemazione e con la sua nuova tutrice, renderà quasi impossibile la tranquilla vita della donna. Carmina, dal canto suo, prenderà di petto la situazione e la affronterà con un polso d’acciaio. Inizierà a limitare le libertà di Stella, imponendogli un coprifuoco, portandola con lei in Chiesa la domenica e obbligandola a trovare un lavoro. La giovane reagirà con ostilità, il suo unico pensiero è compiere 18 anni alla fine dell’estate per lasciare quello sperduto angolo di mondo e ricongiungersi con Reed. Subito Stella farà conoscenza con Chet, un simpatico e sexy ragazzo del luogo. I due, nonostante la reticenza di Carminia, diventeranno grandi amici, trascoreranno insieme molti momenti, condivideranno diverse esperienze. Il ragazzo diventerà l’unico amico della giovane, renderà il suo soggiorno a Thunder Basin più interessante. Stella tiene nascosta a tutti la verità riguardo il proprio passato, se così non fosse gli uomini di Danny Balando potrebbero trovarla e ucciderla. Estella ha deciso di aderire al programma protezione testimoni e testimoniare in tribunale contro uno dei più malvagi esponenti di un cartello della droga, avendo assistito all’omicidio di uno spacciatore della madre avvenuto in casa propria per mano di Balando. Bugie su bugie caratterizzano il presente della giovane, Stella ci avrà raccontato tutta la verità?

“Non riuscivo più a trattenere le lacrime. Il mio labbro inferiore tremava e la gola mi bruciava. Quando ho parlato, le parole mi parevano sciocche e fragili.”

Passando sempre più tempo con Chet, Stella inizierà a provare sentimenti contrastanti, proverà una grande attrazione ed empatia verso il ragazzo ma si sentirà terribilmente in colpa perché le sembra di tradire Reed. Vorrebbe mantenere il loro rapporto unicamente sul lato dell’amicizia, ma quello che prova è troppo forte e soprattutto è corrisposto. Nel mentre sarà vittima di una terribile aggressione sul posto di lavoro, sarà presa di mira da un violento bullo locale, Trigger, un ragazzo protetto dall’intera comunità a causa del proprio talento sportivo. Nascondere la verità a Chet sarà sempre più difficile visto i sentimenti che si sono messi in gioco, vorrebbe rivelare tutto ed essere sincera. Nel mentre Carimina avrà un attacco di cuore ma, fortunatamente, si rimetterà presto. La relazione tra Stella e Carmina muterà profondamente, la poliziotta diventerà per la giovane una figura guida, una presenza rassicurante che non vorrebbe mai perdere; possiamo dire che sarà per lei la madre che non ha mai avuto. A proposito di madre, Stella e la mamma avranno un confronto telefonico, poco dopo lei lascerà la clinica di riabilitazione. A questo punto, spaventata per le sorti della donna che la ha messa al mondo, la giovane commetterà una grave imprudenza, si immergerà nella sua vecchia vita per cercare una traccia della madre. Trigger si rivelerà connesso alla sua vecchia vita e rivelerà una triste e disgustosa verità su Reed. Dopo aver passato una serata da favola con Chet ed essersi lasciati segni indelebili, Stella dovrà affrontare una situazione di grave pericolo, il passato è tornato a bussare alla sua porta, l’imprudenza non è passata inosservata. Dopo la tensione sul finale, avremmo il nostro lieto fine, tirando un  sospiro di sollievo, tutto è bene quel che finisce bene! Bugie pericolose è un romanzo che ho letto in due giorni, quindi sì, per me è molto consigliato! Certo, vi deve piacere il genere young adult, gli intrighi e le peripezie di di giovani dalla vita incasinate, le storie d’amore. Sono stata davvero felice di aver scoperto sia il romanzo sia l’autrice

“Vedi c’è un ragazzo qui…un tizio dolce, sensibile e sexy che io non sono pronta a lasciare.”

 

 

Nota sull’autrice:

Becca Fitzpatrick ha una laurea in medicina che ha subito abbandonato per dedicarsi alla narrativa. Quando non è impegnata a scrivere, fa jogging oppure guarda telefilm polizieschi in Tv. Vive in Colorado. Per Freeway ha già pubblicato “Il bacio dell’angelo caduto”, “Angeli nell’ombra” e “Sulle ali di un angelo”.

 

 

May the Force be with you!
Precedente ANTEPRIMA: Sacrifice di Barbara Bolzan, secondo capitolo di Rya Series (Delrai Edizioni) Successivo BLOGTOUR: La galleria degli enigmi di Laura Marx Fitzgerald – Recensione