C’era una volta un cuore spezzato di Stephanie Garber

Stephanie Garber è cresciuta in California, dove spesso la paragonavano alla Joe March di Piccole Donne e ad altri personaggi di finzione armati di sfrenata immaginazione e una punta di cocciutaggine. Quando non scrive, Stephanie insegna scrittura creativa sognando la sua prossima avventura e aspetta che Legend le mandi un invito personale. Caraval è stato il suo romanzo d’esordio, seguito da Legend, per lungo tempo in vetta alle classifiche americane.

«Ti prego.» Non c’era da vergognarsi nel supplicare. «Aiutami.»
«Non credo che quello che vuoi ti aiuterà. Però apprezzo una buona causa persa. Impedirò le nozze in cambio di tre baci.»

 

Editore: Rizzoli
Data di uscita: 19 luglio 2022
Pagine: 432
Prezzo: 18.00 €

Fin dove sei disposta a spingertiper un finale da fiaba? Evangeline Volpe ha sempre creduto nell’amore e nel lieto fine… Fino al giorno in cui scopre che quello che credeva essere il ragazzo della sua vita sta per sposare un’altra.Nel disperato tentativo di impedire le nozze, Evangeline stringe un patto con il Fatidico Principe di Cuori, affascinante quanto malvagio. In cambio del suo aiuto, il Fato chiede a Evangeline tre baci, che dovrà dare quando e a chi deciderà lui. Ma già al primo dei tre baci promessi, Evangeline impara a sue spese che mettersi in affari con un immortale può rivelarsi un gioco molto pericoloso, e che ciò che il Principe di Cuori vuole da lei è più di quanto si è fatto promettere. I piani che ha fatto per Evangeline potrebbero portare al più straordinario dei lieto fine o alla più spettacolare delle tragedie…

 

Cari Readers,
oggi parliamo di un romanzo che non vedevo l’ora di leggere, un’avventura che mi ha accompagnata durante le mie esplorazioni estive in montagna, un fantasy che ho divorato in una manciata di giorni. C’era una volta un cuore spezzato è il nuovo libro di Stephanie Garber, si tratta dello spin-off della trilogia di Caraval dedicato a Jacks il Principe di Cuori; il romanzo ha una trama a sé e nuovi personaggi quindi può essere letto in modo indipendente dalla prima avventura. Sono presenti alcuni riferimenti che rimandano alla trilogia, creano piacevoli momenti nostalgici nei lettori già affezionati a Stephanie Garber ma non incidono sulla nuova trama.

C’era una volta un cuore spezzato mi ha catturata fin dalle prime pagine, sono felicissima di aver letto questo romanzo, per me si è rivelato la lettura giusta al momento giusto, un momento in particolare in cui sto divorando un fantasy dopo l’altro. Non ci posso fare niente, per me è riesploso l’amore e la dipendenza da questo genere!

 

Secondo le leggende, il Principe di Cuori non era capace di amare perché il suo cuore aveva smesso di battere da tempo immemore. Soltanto una persona avrebbe potuto farlo battere di nuovo: il suo unico vero amore.

 

Lo stile di scrittura di Stephanie Garber è avvolgente e magico, punto forte del suo nuovo romanzo per me sono state le magnifiche ambientazioni, un perfetto mix tra magia, leggende, amore, intrighi, e misteri. L’autrice ha dato vita a luoghi da sogno che desidererei vedere con i miei occhi, specialmente il Magnifico Nord intriso di magia e folclore, durante la lettura ho desiderato ardentemente essere al fianco di Evangeline e Jacks per esplorare con loro posti fantastici e misteriosi, ovviamente ho desiderato anche partecipare al magico ballo.

Il Principe di Cuori mi è piaciuto tanto come protagonista, una figura affascinante, maliziosa e oscura, insomma un insieme di ingredienti davvero letale, Jacks mi ha colpita e affondata! Scherzi a parte credo sia una creatura davvero affascinante, mi è piaciuto il suo umorismo e il suo essere glaciale come da propria natura, ho adorato anche i suoi piccoli momenti d’umanità.

Evangeline Volpe non mi è dispiaciuta come protagonista, inizialmente non ho avuto con lei una grande empatia perché mi è sembrata piuttosto ingenua e un filo superficiale, poi ho imparato a conoscerla, a conoscere una ragazza che crede fortemente nell’amore e desidera avere il proprio lieto fine anche dopo una serie di sventure; molto bella la sua innata positività e il suo altruismo che non viene a meno quasi neanche nelle situazioni più sospette ed equivoche.

 

 

Evangeline Volpe è una giovane ragazza dai capelli rosa che ha sempre creduto nell’amore e nel lieto fine, rimasta orfana vive con la matrigna e la sorellastra che non hanno un’altissima considerazione di lei. Evangeline è innamorata ma quello che crede l’amore della sua vita la lascia improvvisamente per sposare un’altra, la protagonista credendo di essere vittima di un maleficio si ritroverà a stringere un patto con il malvagio Principe di Cuori per impedire il matrimonio. Evangeline in cambio della sua felicità promette tre baci che Jacks potrà riscuotere a suo piacimento; molto presto la nostra Piccola Volpe scoprirà che fare affari con un potente Fato potrebbe non essere stata l’idea migliore.

La serie di eventi innescata dalla stretta del patto tra i protagonisti porterà Evangeline nel Magnifico Nord, patria delle storie, della magia e della defunta madre; qui per lei inizieranno avventure incredibili e molto coinvolgenti, il romanzo ci lascerà in sospeso proprio sul più bello!

L’attesa per conoscere cosa succederà tra Evangeline e Jacks non sarà breve, chi non ha letto la trilogia di Caraval può ingannare il tempo con una lettura meravigliosa!

 

 

 

 

 

 

 

Desclaimer: si ringrazia Rizzoli per la copia omaggio

 

May the Force be with you!
Precedente I peccati degli dei di Katee Robert | Recensione di Deborah Successivo Gun Love di Jennifer Clement| Recensione di Deborah