Chilling and Chatting with Deborah: Dumbo

 

Tu sei miracoloso, Dumbo.

Vola, Dumbo. Vola!

 

 

Titolo originale: Dumbo
Data di uscita: 28 marzo 2019
Genere: Fantastico
Regia: Tim Burton

La guerra è finita e Holt Farrier ritorna a casa, al suo circo, e ai suoi due figli, Milly e Joe. Ha perso un braccio, la moglie, il suo numero coi cavalli, e anche il resto della compagnia non se la passa molto bene. Il direttore, Maximilian Medici, punta sul cucciolo di elefante in arrivo, ma, alla nascita del piccolo di mamma Jumbo, rimane interdetto e furioso, a causa delle sue orecchie fuori misura. Milly e il fratellino, invece, si affezionano al piccolo dagli occhi azzurri e scoprono che, dietro l’handicap apparente, nasconde una straordinaria abilità: se stuzzicato da una piuma, Dumbo può volare! Lo scoprirà anche il furbo imprenditore Vandevere, e allora per Dumbo e i suoi amici inizieranno i guai.

 

 

— IL TRAILER —

 

 

 

Chiacchieriamo!

Finalmente sono riuscita a tornare al cinema, ogni volta mi riprometto di impegnarmi per tornare più spesso a vivere le emozioni sul grande schermo ma, purtroppo, tra un impegno e l’altro non è facile, se non che arriva nelle sale un film che assolutamente non vuoi perdere, per me questo film è stato Dumbo. Alcuni sapranno che sono una vera appassionata dei film e dei cartoni animati Disney, nonostante sia cresciuta con queste storie sono sempre felice di rivederle e scoprirne di nuove; per restre in tema sto già contando i giorni che ci separano dall’uscita del film di Re leone!
Ecco per me Dumbo è stata una scoperta, purtroppo da piccola non sono mai riuscita a guardare il classico cartone di animazione perché la mia videocassetta era super difettosa e presto si trasformava in un ammasso di puntini neri, bianchi e grigi. Sono riuscita a tenermi lontana dalle anticipazioni per non rovinarmi la sorpresa del film, ero davvero emozionata di vivere per la prima volta la storia del prodigioso elefantino e mi rammarico un pò di non essere cresciuta anche con lui.

 

Risultati immagini per dumbo 2019 gif

 

Ammetto che non sapevo praticamente nulla della storia, sono stata piacevolmente sorpresa di scoprire che Dumbo è ambientato nell’America del dopoguerra, ho notato molto l’emergere del tocco vintage, ma soprattutto si respira una grande voglia di divertirsi e di riappropriarsi del sorriso. Mi sono piaciuti tantissimo i costumi e le ricostruzioni dell’epoca, ed in particolare le ambientazioni del Circo Medici. Mi sono emozionata moltissimo durante la visione, vedere il povero Dumbo deriso ed umiliano vi confesso che mi ha strappato una lacrimuccia, avrei voluto aiutarlo anche io a ritrovare la sua mamma! La storia a me è piaciuta moltissimo, pur non conoscendo quella originale mi ha emozionata e coinvolta; sono stata molto felice che nonostante alcuni momenti di tristezza si sia conclusa in modo positivo. Sono molto tentata di informarmi riguardo le differenze tra il cartone originale ed il film di Tim Burton, dalle poche informazioni che ho sentito mi è sembrato di capire che ci sono alcune differenze, forse il cartone è più triste rispetto alla novità cinematografica, sto però temporeggiando!

 

Risultati immagini per dumbo 2019 gif

 

Un fattore che mi ha molto sorpresa (e che non è da poco visto le passate esperienze) è stata la compostezza dei bimbi presenti in sala. Ovviamente quando si sceglie di andare a vedere un film del genere o un cartone animato è inevitabile avere in sala anche i più piccoli, in questo caso si sono rivelati davvero molto educati, sono stati presi dalla storia senza fiatare o frignare! Credo che un bel pò di merito si debba attribuire alla storia, è stata capace di catturare l’attenzione di grandi e piccini, evitando strilli acuti e la luminescenza degli schermi dei cellulari. Vedere Dumbo al cinema è stata una bellissima esperienza, sono motlo felice che finalmente ho ricucito un buco che risale all’infanzia, e perché no, prima o poi sono sicura che recupererò anche la versione originale di Dumbo.

 

 

 

 

May the Force be with you!
Precedente A caccia con Lea – Pancia in dentro e naso in fuori: Missione #69 Successivo Close-Up #18: Darkness di Leonardo Patrignani (DeA)