Chilling and Chatting with Deborah: Hotel Transylvania 3

 

 

Perché siamo su un aereo? Noi sappiamo volare, no?

 

Titolo originale: Hotel Transylvania 3: Summer Vacation
Data di uscita: 22 agosto 2018
Genere: animazione, commedia, fantastico
Regia: Genndy Tartakovsky

Dopo oltre un secolo passato a distribuire chiavi e munire il suo albergo di ogni mostruoso comfort a disposizione, anche il vampiro più indaffarato della Transilvania ha bisogno di una piccola pausa estiva, invece di occuparsi sempre delle vacanze degli altri presso il suo magnifico hotel. Mento affilato, occhiaie profonde e tintarella di luna, il bisbetico Dracula si lascia convincere dalla figlia Mavis  a imbarcarsi con tutta la famiglia su una gigantesca nave da crociera extra lusso. Ovviamente si unisce a loro anche il resto del gruppo: Frank e signora, il lupo mannaro Wayne con la disordinata cucciolata, il riservato uomo invisibile Griffin, la maliziosa mummia Murray e il mansueto, taciturno mostro di gelatina Blobby. Ma mentre tutti si divertono moltissimo e partecipano alle attività e alle attrazioni di bordo, invece che dai colossali buffet illimitati, dalle piscine cristalline e dalle insolite escursioni, la curiosità del cinico conte viene stuzzicata dalla misteriosa donna capitano della nave: la seducente Ericka, nient’altro che la discendente del famigerato cacciatore di vampiri Van Helsing. Il flirt estivo intorno al quale ruota Hotel Transylvania 3 – Una vacanza mostruosa non solo metterà a rischio il delicato equilibrio famiglia-amore appena sbocciato, ma minaccerà dunque di distruggere l’intera razza dei mostri.

 

Chiacchieriamo!

Ho atteso davvero molto a lungo prima di riuscire a recuperare il terzo episodio della saga di Hotel Trasylvania, ammetto che mi ha delusa. Avevo grandi aspettative riguardo questo film di animazione perché ho davvero adorato i primi due capitoli, un vero concentrato di divertimento, allegria ed originalità. Super sicura che anche il terzo episodio sarebbe stato entusiasmante e coinvolgente mi sono fiondata davanti al televisore, carichissa di entusiasmo ma ahimé ci sono voluti due tentativi per finire il cartone, durante la prima volta mi sono addormentata! Purtroppo la banda di Dracula questa volta non ha proprio colto nel segno, o meglio i mostri sono sempre molto simpatici ma l’avventura per me è stata abbastanza noiosa.

 

Immagine correlata

 

Mavis ha avuto l’idea di prenotare un crociera per trascorrere del tempo in famiglia, Dracula è sempre più assorbito dall’Hotel e si concentra poco su sé stesso e sui suoi cari per realizzare i sogni di tutti i mostri che si rivolgono a lui. Dracula inoltre si sente molto solo, manifesta subito il desiderio di uscire con una donna e di avere nuovamente una persona al suo fianco, anche se non vuole condividere con Mavis questa senzazione. Tutta la banda al completo lascia la Trasylvania per godersi una crociera rilassante; tutti i partecipanti tranne Dracula sembrano godersi il divertimento assicurato dalla varie attrazioni della nave. Dracula viene colpito e affondato dal capitano della nave, Ericka, una misteriosa ed affascinante umana che si rivela essere il suo secondo Zing.

 

Risultati immagini per transylvania 3 gif

 

Dracula vuole assoltamente conoscere la donna che gli sta facendo battere nuovamente il cuore, ma è molto preoccupato all’idea di rivelare quanto sta accadendo alla figlia Mavis. Ecrika invece si rivela essere una discendente del famigerato cacciatore di mostri Van Helsing. Ora, Van Helsing nel mio immaginario ha le sembianze di un uomo affascinante, quiu si tratta di un vecchietto che ha sostituito i propri pezzi umani guasti con delle macchine, è diventato più mostro dei mostri veri. Comunque Ericka sta aiutando il malvagio parente per ritrovare un’arma che avrebbe permesso la distruzione dei mostri, un’arma persa con Atlantide. L’ultima tappa della crociera è proprio la riscoperta della città sommersa perduta, consiste nel ritrovamento e utilizzo di dell’arma che poi si rivela essere il Kraken.

 

Risultati immagini per transylvania 3 gif

 

Mi è sembrata una trama un pò banale e molto fuori tema rispetto ai protagonisti. Non mi è piaciuta l’idea che fosse il Kraken l’arma della distruzione totale dei mostri perché è insensato! Comunque alla fine assistiamo alla redenzione di Ericka e ad un nuovo “E vissero per sempre felici e contenti”. Forse per i bambini può essere anche carino come cartone, ma da vedere una volta e basta; invece per gli appassionati della serie lo sconsiglio fortemente.

 

 

May the Force be with you!
Precedente Chi cerca trova – Day #57: Navigare, navigare, era il suo unico pensiero Successivo BLOG TOUR: Il piano inferiore – Quattro chiacchiere con i protagonisti