Close-Up #11: Ritrovarsi a New York di Delfina Ducci (BookRoad)

Oggi in uscita per BookRoad il romanzo di Delfina Ducci, Ritrovarsi a New York, una lettura che segna il riscatto della protagonista che riscopre se stessa a 45 anni, dimostrando che non è mai troppo tardi per ricominciare. A volte basta lasciarsi andare e accogliere le nuove opportunità a braccia aperte.

28 Febbraio

Acquistalo subito: Ritrovarsi a New York

Editore: BookRoad
Genere: Narrativa
Pagine: 266
Prezzo: € 6,99 € 12,90

Nina sta vivendo un momento particolare della sua vita: alle soglie della menopausa, sta per diventare nonna. Si trova così a riflettere sul passato e sugli anni che passano. Ripensa a quando ha adottato Sara, figlia adolescente che oggi ha trent’anni. Ripensa al suo matrimonio fallito con Pino, bambinone mai cresciuto, ora fidanzato con una gelosissima Ofelia. Ormai quarantacinquenne e senza una relazione da parecchio tempo, Nina si porta tutte queste preoccupazioni a New York, dove vola per lavoro con il collega e amico Santini. Qui riscopre il suo corpo, si rende conto di essere ancora bella, attraente. Il suo lavoro in una casa di moda le permette di vestire abiti particolari, di costruirsi uno stile, una femminilità, e così conosce Max, sorridente manager decisamente più giovane di lei…

“…a chi vai a raccontare che hai raggiunto la pace dei sensi se divori con lo sguardo gli amici di tua figlia? E le tue paternali sulla fedeltà coniugale per poi rivestire di colla la mano che si attacca a quella di Vincenzo ogni volta lo saluti? La fedeltà: quale? A chi? Al marito che finalmente vive una sessualità libera e sembra apprezzare ora con più interesse e attrazione la moglie? In nome dell’intelligenza femminile stai lontana da questi stereotipi, da invenzioni di stampo bigotto e distorto della realtà. Tuo marito guarda le ragazze, non la moglie in menopausa.”

“Una donna a quarantacinque anni porta con sé l’essenza straordinaria della femminilità, è forse il momento più colossale per mostrare di essere un vero dono d’amore e di viverlo alla grande.”

Delfina Ducci, di origini umbre, vive e lavora a Roma, dove è ricercatrice storico-letteraria e autrice di saggi di carattere storico, letterario e artistico. Impegnata in una variegata attività giornalistica anche radiofonica, scrive inoltre per il teatro. Ha promosso diversi incontri di studio sull’universo femminile. Ritrovarsi a New York è il suo secondo romanzo.

Save the date!

 

 

May the Force be with you!
Precedente Let’s talk about: Addicted di Paolo Roversi (SEM) Successivo #BtiliReadingChallenge: Una cosa ancora di B. J. Novak