Close-Up #20: La musa dimenticata. La storia di Hoffmann (Vol. 1-2)

Oggi vi presento la duologia di Emilia Cinzia Perri, “La musa dimenticata. La storia di Hoffman”, disegnata da Deda Daniels e pubblicato da Edizioni BD. Durante la Belle Époque Markus Hoffmann cerca di inseguire il suo sogno da pittore, ma la mentalità dell’epoca lo vorrebbe soldato e marito, un cittadino modello, tuttavia l’incontro con una Musa potrebbe essere la spinta che cercava da tempo eppure…

Questo è un graphic novel che onestamente mi incuriosisce, un viaggio in un periodo che segna la nascita di diverse nuovi invenzioni, tra cui la lampadina, la radio o il telefono, i primi voli e le automobili, qualcosa che ha fatto fare un passo avanti alla nostra società e alla nostra tecnologia. A livello artistico inizia a nascere anche la pubblicità, diretta conseguenza del consumismo derivato dall’industrializzazione e uno dei più celebri artisti di manifesti è proprio Henri de Toulouse-Lautrec. Potevo lasciarmelo sfuggire? Ovviamente no.

Acquistalo subito: La musa dimenticata. La storia di Hoffmann (1-2)

Editore: Edizioni BD | Pagine: 224 | Prezzo: € 24,00

In un cofanetto completo che contiene anche l’inedito volume secondo, ecco la serie tutta italiana ispirata ai personaggi e lo stile di Osamu Tezuka. Ad Amburgo, durante la Belle Époque, un giovane tenta di realizzare un sogno impossibile. Secondo la mentalità dominante nell’Impero Tedesco Markus Hoffmann dovrebbe diventare un soldato impeccabile, un marito severo, un cittadino modello per la gloria del secondo Reich. Lui vuole diventare soltanto un pittore… l’incontro con una donna misteriosa, la sua Musa ispiratrice, gli permetterà di realizzare il suo sogno di libertà? E se una potente maledizione gravasse sulla Musa che è stato in grado di richiamare dalle onde del mare?

Che ne pensate?

 

 

May the Force be with you!
Precedente A tu per tu con Valentina Alvisi Successivo Inku Stories #36: To Your Eternity di Yoshitoki Oima (Star Comics)