Domino Letterario di Giugno: Mentre il tempo brucia di Mary Higgins Clark

“L’accusa sostiene che fosse stanca di aspettare la sua morte.”

IL ROMANZO

Prezzo: € 19,90

Acquistalo subito: Mentre il tempo brucia

A ventisei anni, Delaney Wright ha già bruciato le tappe della sua carriera di giornalista. Sta per diventare una vera e propria star, perché è lei a occuparsi del processo più discusso del momento e sarà sempre lei a lanciare le ultime notizie sul caso al telegiornale più visto della giornata. Dovrebbe essere una ragazza felice, quindi, ma le soddisfazioni professionali non riescono a distoglierla da un pensiero fisso, quasi un’ossessione ormai. Delaney, infatti, desidera con tutte le sue forze scoprire la vera identità della madre biologica, che non ha mai conosciuto. Gli unici che sanno la verità, ma che hanno deciso di tenere il segreto, per il momento, sono Alvirah e Willy Meehan, i due maturi coniugi che si sono trasferiti a New York dopo aver vinto un’enorme somma di denaro alla lotteria. Al processo, intanto, l’imputata Betsy Grant, che è accusata di aver ucciso il ricchissimo marito malato di Alzheimer, rifiuta il patteggiamento, ben decisa invece a provare la propria innocenza. In ballo c’è una grossa eredità, e anche il suo figliastro Alan Grant non vede l’ora che tutto finisca: deve mantenere l’ex moglie e i figli, per non parlare della montagna di debiti che ha contratto con creditori tutt’altro che pacifici. Il corso della giustizia però prende una piega imprevista: le prove contro Betsy sembrano diventare schiaccianti, e Delaney rimane la sua unica salvezza, la sola persona che le crede. Mentre il tempo brucia. Una ragazza senza passato. Una verità da cercare a ogni costo. Anche se il tempo brucia.

Let’s talk about “As time goes by”

“La voglio, la voglio, gridava la sua anima. Non date via la mia bambina. Troverò il modo di prendermi cura di lei…”

Oggi vi parlo di un romanzo dalle sfumature quasi noir, la mia tessera di questo mese per il domino letterario. Si tratta di “Mentre il tempo brucia” di Mary Higgins Clark, regina del thriller e della suspense, a me del tutto sconosciuta fino a quando non ho avuto tra le mani questo libro.

Il romanzo si apre con una scena straziante. La figlia di Martin e Rose Ryan ha appena partorito una graziosa bimba che non conoscerà mai sua madre, una adolescente spezzata in due per la scelta dei genitori di vendere sua figlia. Qual è il prezzo per una vita che si è appena affacciata al mondo? Per i nonni di quella bambina la risposta è settantamila dollari. Una cifra esagerata che però permetterebbe alla giovane madre di farsi una vita, studiare e realizzarsi. Ogni scelta ha un prezzo e quella della neo mamma consiste nel sacrificare la sua bambina. Da quello che sappiamo la ragazza è rimasta incinta la sera del ballo scolastico, il padre se l’è data a gambe abbandonandola al suo destino.

“È solo che la morte di Ted e il rinvio a giudizio di Betsy hanno gettato una bruttissima ombra sullo studio medico.”

Betsy Grant, vedova del dottor Ted Grant, è accusata dell’omicidio del marito. In ballo ci sono quindici milioni di dollari, che devono essere divisi tra lei e suo figlio Alan. Nel caso Betsy venisse dichiarata colpevole, l’intera somma di denaro verrebbe ereditata da suo figlio.

La giornalista incaricata di seguire il caso, Delaney Wright, in qualche modo sospetta che Betsy sia innocente ma dimostrarlo non è facile, non se il caso risente di una grande influenza mediatica onde per cui Wright deve combattere contro sè stessa per non fidarsi incautamente della donna, che appare sempre più addolorata e con il cuore a pezzi.

Questo è il caso del secolo che potrebbe permetterle di mantenere la sua poltrona a vita, ciò nonostante è titubante, con un solo pensiero fisso: ritrovare sua madre.

“Io avevo quasi la sensazione che lei mi stesse chiamando. Avevo bisogno di trovarla.”

La nostra lente d’ingrandimento si sposta su Delaney Wright e la sua ossessione, capire chi sia sua madre biologia e conoscere le motivazioni che l’hanno spinta a darla in adozione. Pur essendo stata fortunata a trovare una famiglia amorevole che la ama incodizionatamente, Delaney sente un vuoto dentro il cuore, che continua ad ingrandirsi giorno dopo giorno.

 Alvirah e Willy Meehan sono i due incaricati di ritrovare la madre di Delaney, questa coppia di detective farà il possibile per riuscirci, incontrando lungo la loro strada ostacoli, ma sarà attraverso accurate indagini che scopriranno l’arcano.

Questi due personaggi sono apparsi per la prima volta nel romanzo “Weep no more my lady” e da allora le loro indagini sono andate avanti per ben dieci libri.

“Adesso che il processo a Betsy Grant stava per cominciare, poteva forse valere la pena di mettersi in contatto con lei e dirle quello che sapeva sulla notte in cui il marito era stato ucciso?”

Infine troviamo il figlio del defunto, Alan. Un uomo dai mille problemi, che si ritrova in una gravissima situazione finanziaria con un figlio ed una ex moglie da mantenere e che vorrebbe veder finito il processo per tornare a “vivere”.

Otto anni prima che morisse, suo padre ha cominciato a manifestare perdita di memoria. Una forma precoce di alzheimer ha colpito l’uomo, la cui mente degenerava passo a passo. Secondo l’accusa, la moglie, due anni prima della morte del marito, ha iniziato a frequentare un uomo e questo renderebbe ancora più sospetta Betsy, che nel tentativo di slegarsi dal suo fardello ha scelto di metterlo a tacere una volta per tutte. Le cause della morte non sono infatti naturali e da questo momento comincia la caccia al colpevole. Betsy ha davvero ucciso suo marito?

“Le prove contro di te sono numerose e convincenti.”

Il cranio del marito di Betsy è stato fratturato in quattro punti, provocando un edema cerebrale, che lo ha portato alla morte. Può una donna, moglie devota, sferrare un colpo tanto forte?

“Mentre il tempo brucia” è un giallo che mette molta carne al fuoco senza dare il tempo che la pietanza si carbonizzi, bensì la cuoce a puntino, permettendo di godere di una storia intrigante e trovare le risposte alle molteplici domande.

Prima che il tempo scada il lettore conoscerà cosa lega la prima storia alla giornalista e scoprirà il colpevole del caso apparentemente irrisolvibile.

È un romanzo contorto, suddiviso in vari tasselli di un puzzle, che una volta incastrati regalano un quadro ampio e per nulla scontato. Lo consiglio a chi vuole avvicinarsi al genere e desidera una storia sofisticata e ben pensata, a tal punto da domandarsi: chi ha incastrato Besty Grant?

Vi ricordo il calendario del domino di maggio, non perdetevi neanche una tessera!

Salva

Salva

May the Force be with you!
Precedente Segnalazione: Il Dono – In viaggio verso l’Aldilà di Bree J.Hunter (Armando Curcio Editore) Successivo #Segnalazione: Toussaint - Inganno a Mosca di Francesca Rossi