La cuccia di Lea – #CR: Absence. La memoria che resta di Chiara Panzuti

Ciao a tutti mi chiamo Lea, sono una cagnolina frizzante e molto vivace! Mi piace uscire e fare lunghe passeggiate, ma non quando fa troppo freddo e neanche troppo caldo; amo andare a correre nei campi e inseguire i leprotti, sono velocissimi e non riesco mai a giocare con nessuno di loro, non avranno mica paura di me?
Vi ospiterò ogni tanto nella mia “cuccia”, perché se ci siete voi, io posso dormire nel letto con la mia mamma! Vi racconterò di cosa giace sul nostro comodino, perché c’è sempre un libro che mi “ruba” la mamma per un pò di tempo, ma io riesco sempre a farmi accarezzare anche se la costringo a fare qualche acrobazia per leggere e coccolarmi contemporaneamente!

 

 

Editore: LainYA
Data di uscita: 9 maggio 2019
Pagine: 300
Prezzo: 15.00 €
Acquistalo subito: La memoria che resta. Absence: 3

Faith Meyers è diventata invisibile. Un’organizzazione sconosciuta le ha somministrato un siero che l’ha fatta scomparire agli occhi del mondo e dalla memoria dei suoi cari. Insieme a Jared, Scott e Christabel, vittime come lei della stessa sorte, la ragazza è stata coinvolta in un esperimento di cui non conosce le regole né lo scopo. Unici indizi: i biglietti di uno sconosciuto vestito di nero, il solo in grado di vederli, che conduce Faith e i suoi compagni, con altri due gruppi di ragazzi, ai quattro angoli del pianeta, alla ricerca dell’antidoto che permetterà ai migliori di loro di tornare visibili.Nel volume conclusivo della trilogia, tutti i tasselli andranno finalmente a postocomponendo il disegno crudele di un uomo ossessionato dal proprio passatoe divorato dal desiderio di vendetta. Tornare visibili è davvero essenziale per realizzare se stessi?Fino a che punto il giudizio degli altri determina la nostra esistenza?La memoria che resta è l’ultimo capitolo di un percorso di crescita personale,che dallo smarrimento dell’infanzia, dalla rabbia dell’adolescenza,approda finalmente alla consapevolezza dell’età adulta. Un finale inaspettatodove l’obiettivo non è più tornare ciò che si era, ma accettare ciò che si è diventati.

 

 

Bentornati lettori nella mia cuccia! Finalmente posso parlarvi del nuovo romanzo che abbiamo come ospite, dopo una lettura un pò noiosa e dopo la storia d’amore da cui la mia mamma mi ha tenuta lontana, mi sono tuffata tra le pagine del terzo volume della saga di Absence, La memoria che resta. Sono molto emozionata di scoprire come andrà a finire questa avventura, anche la mia mamma è super rapita dal romanzo, tanto che lo ha portato con noi a giocare nei campi! La storia ci ha già catturate completamente; ho pensato se la mia mamma diventasse invisibile che cosa fare? Sono diventata triste e amareggiata, ma poi mi ha rassicurata con una carezza e sono tornata a scorrazzare tra l’erba.

 

Pancia in dentro, tartufo in fuori!

 

Ero fuori. Mi era chiaro da settimane, ma solo dopo l’ultima conversazione con Jared era risultato lampante. Il modo per salvare la mia famiglia era nelle mie mani sotto forma di mappa, ma ero stata troppo orgogliosa per servirmene. Perché volevo restare, perché volevo provare, perché volevo…pretendere. Così come era accaduto col siero, tornare indietro non era la soluzione perché nella vita non esiste indietro. Si può solo andare avanti e diventare chi siamo.

 

 

Lasciai la presa sulla mano di Jared, e quel gesto rappresentò una separazione completa: decisi di liberarlo non solo dalla mia stretta, ma anche dall’ombra che rappresentavo. Fu un lasciarsi quando mai eravamo stati insieme, un perdersi senza mai essersi trovati, ed era l’unico modo per restituire a lui il suo Nord.

 

 

Era quello l’obbiettivo: essere visti. Per quanto ci girassero attorno, non stavano cercando la rivoluzione, ma solo un modo per tornare a esistere, per tornare indietro, alle loro case, alle loro abitudini, a un passato che l’NH1 aveva contribuito a cancellare per sempre.

 

Chi è l’autrice?

Chiara Panzuti nasce nel 1988 a Milano, città in cui attualmente vive. Diplomata in studi classici, ha frequentato un corso di Illustrazione e Animazione Multimediale presso l’Istituto Europeo di Design. Coltiva la passione per la scrittura da quando è piccola. Il gioco dei quattro è il primo volume della trilogia di Absence. Di prossima pubblicazione anche gli altri due titoli, L’altro volto del cielo e La memoria che resta.

 

Al prossimo titolo!

 

May the Force be with you!
Precedente INK’S CORNER: Shadowman. Paura del buio #1 (Star Comics) Successivo TGIF – Book Whispers #66: I libri consigliati di questa settimana