La ragazza con la notte dentro di Lili Anolik | Recensione di Sandy

“Succede negli incubi, con le gambe pesanti e i piedi che affondavano nel terreno spugnoso, incespicando, ogni cosa intorno attutita e rallentata, e di colpo capii che ero in un incubo”

IL ROMANZO

Acquistalo subito: La ragazza con la notte dentro

Nica Baker, bella, misteriosa e spregiudicata, muore assassinata a soli 16 anni. La placida e ricca città del New England in cui vive con la famiglia precipita nell’angoscia. Quando la polizia trova un altro giovane corpo senza vita – quello di un compagno di classe di Nica che con ogni evidenza si è suicidato – il caso viene chiuso in fretta e furia: per le autorità non ci sono dubbi, è il giovane suicida, innamorato respinto, il responsabile dell’omicidio, e il biglietto trovato sul suo cadavere rappresenta una confessione in piena regola. Ma Grace, sorella minore di Nica, non sa darsi pace. Incalzata dai ricordi e dall’istinto, non crede alla versione ufficiale e, in preda a un’ossessione cieca e bruciante, scava nel passato della vittima per inchiodare il vero assassino. Mentre la lista dei possibili indiziati si assottiglia, vengono a galla insospettabili verità: su Nica, sulla madre, sull’intera famiglia Baker. Solo attraversando la notte che ha nel cuore Grace potrà ricostruire cosa è davvero accaduto alla sorella, liberarsi dei suoi fantasmi e diventare finalmente se stessa.

Let’s talk about “Dark Rooms”

“Ero trasparente. Che ci fossi o no, non faceva differenza.”

“La ragazza con la notte dentro” è una matrioska, dove ogni singola tematica, scelte, segreti e conseguenze, rappresentano il concatenato flusso di eventi abilmente descritto dall’autrice.

Tutto comincia quando il cadavere di Nica Baker viene ritrovato nel cimitero. A soli sedici anni si presume che la ragazza si sia suicidata, dato che non ci sono tracce evidenti che dimostrino il contrario. Il caso dunque viene archiviato come suicidio. Per la sorella della vittima, il caso non è chiuso. Ci sono ancora molti lati oscuri attorno alla morte di Nica, Grace farà il possibile per andare oltre le indagini.

Il romanzo scava all’interno della vita di Grace, voce narrante della storia, una ragazza brillante ma introversa, che si è vista privata l’unica persona con cui aveva uno stretto rapporto. Dopo la sua morte, la ragazza degenera in un vortice di dolore e auto distruzione che la portano a cercare una scappatoia dalla realtà. L’uso di sostanze allevia il dolore, fa scomparire il problema, ma una volta finito l’effetto Grace sta peggio di prima.

“Il fatto è che non volevo nessun aiuto. Volevo che mi lasciassero in pace.”

Grace è lacerata dalla sua perdita e tormentata dai sensi di colpa che la spingono ad affligersi ancora di più, ricadendo in un vortice di disperazione e depressione. Si sente responsabile per non aver aiutato Nica, per non aver interpretato i segnali e non aver tirato fuori in tempo Nica, da qualunque fosse il pasticcio nel quale si era cacciata.

Grace non è disposta ad accettare la sua morte, il suo dolore diventa un’arma a doppio taglio e nel cuore della notte, la sua caccia avrà inizio. Trovare risposte è un viaggio rischioso, soprattutto se può significare avere risposte che sconvolgeranno la sua quiete. Passo dopo passo scoprirà che tutto ciò che credeva di sapere era semplicemente un’illusione, una fitta rete di bugie che l’hanno accompagnata per tutti questi anni. 

“Io perdevo il filo del discorso e cominciavo a fissare il vuoto, e loro se ne andavano. Di lì a poco non venne più nessuno e ne fui contenta.”

La morte di una sedicenne diventa il pretesto perfetto per descrivere legami affettivi e bugie che si alternano attraverso le scoperte di Grace sulla sua famiglia. Nessun personaggio è quello che sembra, ognuno con i loro modi di fare nasconde un’inquietante realtà dei fatti. Quello che rende unico questo romanzo è ill caso di Nica non resta un semplice dossier, ma va ben oltre.

Attraverso gli occhi di sua sorella, quindi di una di coloro che soffrono della perdita, si viene catapultati all’interno della famiglia Baker, che diventa un quadro raggelante quanto crudo, dove il lettore troverà pane per i suoi denti. Non è il genere di thriller che mi capita sotto le mani, di solito sono più cruenti e girano attorno della soluzione del caso. Scegliere come nostro binocolo la sorella di Nica è una scelta geniale quanto affasciante.

Salva

Salva

Salva

May the Force be with you!
Precedente Livia Lone di Barry Eisler | Recensione di Sandy Successivo ANTEPRIMA: Ogni nostra caduta di Dennis Lehane (Longanesi)