Let’s talk about: Invito a Westing House di Ellen Raskin

Instagram: @brivididicarta | @lastambergadinchiostro

La mia giornata si tinge di mistero con il romanzo di Ellen Raskin“Invito a Westing House”, uno degli ultimi tasselli della collana Giallo e Nero de Il Battello a Vapore, con la traduzione di Beatrice Visconti.

Data di uscita: 29 Gennaio

Acquistalo subito: Invito a Westing House

Editore: Piemme
Collana: Il Battello a Vapore, Giallo e Nero
Genere: Giallo, Libri per bambini
Traduzione: Beatrice Visconti
Età: Dagli 11 anni
Illustrazione di copertina: Giordano Poloni

Prezzo: € 9,90
Pagine: 253

Notte di Halloween, luna piena. Per scommessa, la giovane Turtle si avventura a Westing House, dove, si dice, il cadavere del proprietario giace da anni a marcire… La mattina dopo i giornali titolano: “Sam Westing è morto!” E gli inquilini delle Sunset Towers, compresa Turtle, vengono convocati alla lettura del testamento, decisamente bizzarro: l’autore dichiara di essere stato ucciso e sfida i presenti a scoprire il colpevole. In palio c’è l’eredità Westing! Inizia così un gioco investigativo in cui tutti sospettano di tutti, e nessuno è davvero chi dice di essere…

La settimana è partita in maniera strana fra domande dalle ovvie risposte e avvenimenti curiosi, ma in tutto questo caos si fa largo il mistero, quella sfumatura che è riuscita ad allontanare le stranezze di oggi trasformandomi per un momento in un piccolo investigatore alla ricerca di indizi, suggerimenti per rispondere all’enigma posto da Ellen Raskin: Chi ha ucciso Samuel Westing?

Proprio così, uno degli ultimi tasselli della collana Giallo e Nero è una specie di gioco interattivo, dove l’indagine si snoda in maniera diversa, partendo dal gioco creato dalla stessa vittima per identificare l’assassino, creando così una catena di eventi che porteranno alla luce segreti che era meglio lasciare nascosti in fondo all’armadio. Per la giovane Turtle è un brutto sogno ad occhi aperti, dove la leggenda della casa di Westing si abbatte su di lei e gli inquilini delle Sunset Towers come una gelida secchiata d’acqua e in breve tempo, dopo la morte di Samuel vengono riuniti per partecipare alla macabra sfida, dove in palio c’è l’eredità del ricco proprietario.

Instagram: @brivididicarta | @lastambergadinchiostro

Come se fosse una partita di Cluedo vediamo prendere vita una peculiare indagine dove non c’è nulla di certo, una sorta di caccia in cui tutti i partecipanti non sono solo predatori ma a loro volta prede, cambiano ruolo a seconda della situazione, creando così un giallo per ragazzi dinamico, che invoglia a fantasticare e provare ad ipotizzare la soluzione, sempre che ce ne sia una soltanto. Le strade sono molteplici, l’importante è non farsi distrarre dai diversi indizi lasciati lungo le pagine.

Elle Raskin è sicuramente una delle voci più interessanti di questa collana. Con uno stile semplice, diretto e di conseguenza scorrevole è riuscita a costruire un caso peculiare, uno di quelli in grado di attirare sia i più piccoli che i più grandi.

Invito a Westing House è un folle gioco, la risposta alla domanda “Chi ha ucciso Sam Westing?”. Preparate una strategia perchè vi sembrerà una partita a scacchi semplice, però mossa dopo mossa comincerete a notare la logica dietro ogni spostamento, sacrificio, ma quando comincerà ad avere un senso, solo allora, sarà troppo tardi.

“Io, Samuel W. Westing, dichiaro solennemente di non essere morto per cause naturali. La vita mi è stata tolta. Da uno di voi!”

 

 

 

disclaimer: si ringrazia l’ufficio stampa di Piemme per la copia omaggio.

 

May the Force be with you!
Precedente The Whispering room: E alla fine c'è la vita di Davide Rossi Successivo La cuccia di Lea – #CR: The Kingdom di Jess Rothenberg