Let’s talk about: L’annusatrice di libri di Desy Icardi (Fazi Editore)

Instagram: @brivididicarta | @lastambergadinchiostro

Oggi parliamo di un libro che trasuda da ogni pagina l’amore per la lettura, sto parlando de “L’annusatrice di libri” di Desy Icardi, pubblicato da Fazi Editore, un altro tassello per la collana Le strade.

Data di uscita: 28 Febbraio

Acquistalo subito: L’annusatrice di libri

Editore: Fazi Editore
Collana: Le strade

Pagine: 400
Prezzo: € 16,00

Torino, 1957. Adelina ha quattordici anni e vive con la zia Amalia, una ricca vedova, parsimoniosa fino all’eccesso, che le dedica distratte attenzioni. Tra i banchi di scuola, la ragazza viene trattata come lo zimbello della classe: alla sua età, infatti, non è in grado di ricordare le lezioni e ha difficoltà a leggere. Il reverendo Kelley, suo severo professore, decide allora di affiancarle nello studio la brillante compagna Luisella. Se Adelina comincerà ad andare meglio a scuola, però, non sarà merito dell’aiuto dell’amica ma di un dono straordinario di cui sembra essere dotata: la capacità di leggere con l’olfatto. Questo talento, che la ragazza sperimenta tra le pagine di polverosi volumi di biblioteca, rappresenta tuttavia anche una minaccia: il padre di Luisella, un affascinante notaio implicato in traffici non sempre chiari, tenterà di servirsi di lei per decifrare il celebre manoscritto Voynich, “il codice più misterioso al mondo”, scritto in una lingua incomprensibile e mai decifrato. Se l’avidità del notaio rischierà di mettere a repentaglio la vita di Adelina, l’esperienza vissuta le lascerà il piacere insaziabile per i libri e la lettura.
In un appassionante gioco di rimandi letterari, il romanzo di Desy Icardi racconta dell’amore per i libri attraverso la storia di una lettrice speciale. Intrecciando le vicende della zia Amalia, tra modisterie e palchi del varietà negli anni Trenta, a quelle di Adelina, che arriveranno a sfiorare il mondo dei segreti alchemici, L’annusatrice di libri ci consegna una commedia avvincente e paradigmatica sul valore dei libri sviluppata con briosa ironia e grande garbo..

Se c’è una cosa che ho sempre amato della lettura è ciò che mi ha regalato in tutti questi anni: le avventure vissute attraverso gli occhi dei personaggi le cui storie prendevano vita dinnanzi ai miei occhi, le indagini che sembravano volgere al medesimo vicolo cieco, gli amori struggenti e gli insegnamenti preziosi che ognuno di loro mi ha donato, arricchendo il mio bagaglio da lettrice e permettendomi di andare oltre, oltre le parole, oltre la storia e scoprire un universo meraviglioso.

Per Fazi Editore qualche giorno fa è uscito un romanzo che racchiude l’amore per la lettura, per i libri, che all’apparenza ci sembrano irraggiungibili ma che una volta abbattuto il muro virtuale e il pregiudizio ci stravolgono con storie uniche, intense, di altri tempi.

Si intitola “L’annusatrice di libri” e si legge con il cuore, seguendo i passi di Adelina e la sua difficoltà nella lettura, la stessa che la porta ad essere un’emarginata in un mondo in cui la maggior parte delle persone legge testi difficili, allargando il divario che si crea tra la giovane protagonista e tutte le persona che la circondano, che non riescono a comprendere che pur provandoci le parole le sfuggono, si divertono e giocano con lei, facendola sentire sempre più minuscola. 

Instagram: @brivididicarta | @lastambergadinchiostro

Adelina pur avendo difficoltà a leggere scopre di avere un talento straordinario, quello di leggere con il naso. Non sto scherzando, le basta annusare le pagine di un libro per sentire la storia, “vedere” i personaggi e le ambientazioni, percepire i sentimenti che li animano o li tormentano o captare la bellezza delle stagioni. Odori e sensazioni si mescolano permettendo a noi lettori di scoprire la bellezza della lettura filtrata dagli occhi di una quattordicenne, che ha fatto del suo punto debole il suo punto di forza.

Ci troviamo nella Torino della fine degli anni Cinquanta, magistralmente trasposta da Desy Icardi, sembra quasi di poter vedere le persone che passeggiano, i rumori delle botteghe e i ritardatari che corrono lungo le strade cercando di arrivare puntuali al lavoro o i pettegolezzi delle nobildonne che spensierate si dilettano a gestire i loro infiniti impegni.

Come ho detto è un romanzo che arriva al cuore dei lettori permettendo di scoprire una storia che oltre ad emozionare, diverte, non stagna mai in un solo punto, ma è dinamica e questo permette di godere degli intrecci creati dall’autrice, dove gioca un ruolo importante il manoscritto Voynich, senza alcuna difficoltà, seguendo il corso degli eventi e godendo di quei riferimenti letterari che fanno sognare, ma spingono a riflettere, a vedere alcuni “classici” da un punto di vista diverso, percepito dall’incredibile olfatto di Adelina.

“L’annusatrice di libri” trasuda l’amore per i libri, sembra quasi di poter sentire il rumore delle pagine e l’odore dei tomi più vecchi con una vividezza assoluta da sembrare reale. Ma non solo. Basta avvicinare il naso per vedere quanto sia sottile il filo che lega i personaggi ai libri, che come essi si evolvono, si mostrano a noi nella loro vera essenza e il profumo è senza ombra di dubbio invitante.

Fino al 31 marzo il romanzo di Desy Icardi è disponibile al prezzo di €10,00, una chicca da non lasciarsi sfuggire, una storia che travolge con la sua intensità, diverte ed emoziona, ci aiuta a riscoprire cosa significa essere lettori.

“Osservate una per una, le lettere erano calme e tranquille proprio come i numeri, ma una volta che si univano in parole, frasi e paragrafi, ecco che iniziavano a ballare, nascondersi e sfuggire al suo controllo.”

 

 

 

disclaimer: si ringrazia l’ufficio stampa di Fazi Editore per la copia omaggio.

 

 

May the Force be with you!
Precedente Top of the month #02: I preferiti del mese di febbraio di Deborah Successivo TGIF – Book Whispers #58: I libri consigliati di questa settimana