Lo studente modello di Katerina Diamond | Recensione di Sandy

“Il suo corpo si aggrappava alla vita contro la sua volontà. Poi vennero il buio e, mentre i suoi occhi annebbiati si riducevano a fessure, il sorriso”.

IL ROMANZO

Prezzo: € 17,90

Acquistalo subito: Lo studente modello

Una lezione che non potrai dimenticare…
Un pacchetto di carta marrone con all’interno un vecchio libro in tedesco. Non è segnato nessun mittente, ma per Jeffrey Stone, preside della prestigiosa Churchill School for Boys, il messaggio è chiaro: È la fine. Al termine delle lezioni, Jeffrey sa cosa deve fare. E, il giorno successivo, viene trovato impiccato al soffitto della palestra.
Il preside è solo il primo. Nel giro di poco tempo, vengono rinvenuti i cadaveri di altri tre personaggi di spicco della città, anch’essi deceduti in circostanze poco chiare. All’inizio sembra non esserci nessun collegamento tra quelle morti, eppure il detective Adrian Miles a poco a poco si convince che c’è qualcosa di oscuro dietro quella scia di sangue, qualcosa che affonda le radici in un passato che le vittime avevano cercato di occultare con ogni mezzo e che adesso si è ritorto loro contro. E, più Miles prosegue nelle indagini, più sarà costretto a scontrarsi con un muro di silenzi, menzogne e tradimenti. Infatti ci sono molte persone in città disposte a tutto pur d’impedire alla verità di venire a galla. Anche a costo di lasciare che il killer consumi la propria vendetta. Perché il segreto che nascondono è una macchia che può essere lavata solo col sangue…
Grazie al ritmo serrato e alla trama brillante e ricca di colpi di scena, Lo studente modello ha riscosso un enorme successo di pubblico e critica, restando per settimane ai vertici delle classifiche inglese.

Let’s talk about “The teacher”

La corda gli bruciava la pelle a ogni strattone, eppure sentiva di non poter fare altro che lottare.

Si torna a parlare di thriller con il romanzo di Katerina Diamond, pubblicato dalla Casa Editrice Nord. Si tratta di un esordio, una ventata d’aria gelida in grado di paralizzare il lettore per alcune situazioni proposte. È decisamente un thriller mirato a far provare quel “thrill”, il brivido, ma è davvero così?

Partiamo col dire che si tratta di una trilogia, perciò speriamo che in Italia arrivino anche gli altri volumi. In secondo luogo, “Lo studente modello” si presenta come un prodotto costruito ad hoc per intrappolare il lettore in una trama ben delineata, apparentemente sfocata dalla presenza di diversi personaggi nella prima parte del romanzo, che rallentano la narrazione. Il ritmo prosegue adagio perchè non c’è alcuna fretta di servire la portata principale. La Diamond preferisce aumentare la suspense, facendo gustare per bene l’antipasto proposto. Un mix di dolore e sofferenza, accompagnato da un retrogusto sadico della figura misteriosa che sta colpendo senza sosta, deviando le autorità affinché non interferiscano con il suo piano.

Il preside Jeffrey Stone, preside della Churchill School for Boys, riceve un pacco misterioso, senza un mittente. È solo l’inizio della fine. Una figura misteriosa compare all’improvviso e Stone sa che significa la fine. L’unica scelta e suicidarsi, portando il segreto che lo rendeva inquieto nella tomba. Il suo corpo viene ritrovato appeso il giorno dopo. La vittima non ha mai manifestato depressione o istinti suicidi, nessuno riesce a spiegarsi come sia possibile che sia ricorso a una scelta così drastica. Cosa lo tormentava?

Il suo non sarà un caso isolato, in qualche modo innescherà una reazione a catena di vittime, tutte uccise o scomparse in circostanze misteriose. Tra le morti e le vittime non sembra esserci un collegamento, almeno in apparenza. Il detective Adrian Miles, da poco rientrato, riceve l’incarico. La sua sospensione gli è quasi costata il posto di lavoro e la sua testardaggine non fa altro che aumentare la sfiducia da parte dei suoi superiori.

Adrian Miles è un falco quando si tratta di scovare un colpevole. È un predatore naturale e come tale, pur di assicurare il malvivente alla giustizia, rischia di far saltare per aria ogni cosa, perdendo di vista l’obiettivo. Miles è un uomo dalle mille sfaccettature, che non si riescono a cogliere. Agli occhi delle persone appare come un uomo distaccato, sempre a caccia avventura di una notte, pur di non pensare alla sua ex. Un uomo che rappresenta il contrasto di sè stesso. Da una parte ci tiene a suo figlio e vorrebbe conoscerlo, ma dall’altra il suo pensiero va al suo lavoro.

Tom Miles è il riflesso di suo padre: spavaldo, in balia di sè stesso, cosa che non piace ad Adrian, che vede più chiaramente di la sua figura di genitore come necessaria affinché possa essere d’aiuto, una guida per suo figli. Il tempo perso non può recuperarlo, per questa ragione cerca con tutto sè stesso di mettercela tutta per essere un buon padre.

Rientrare dopo sei mesi è già difficile di suo, figuriamoci essere affiancato a qualcun altro. Per esperienza Adrian sa che è meglio lavorare da soli, ma per costrizione deve farsi piacere la sua nuova partner. Imogen Grey è simile ad Adrian, una testa calda che non ammette interferenze nel suo lavoro e tantomeno che qualcuno le dica come farlo. È una donna schietta, ma dietro la maschera si cela una persona con mille cicatrici non del tutto scomparse.

La loro collaborazione è rischiosa, per farla funzionare è necessario mettere da parte gli attriti e concentrarsi sul caso. È lavorando insieme a questo che si rendono conto che le morti non sono per niente casuali, ma che esiste qualcuno che sta prendendo di mira bersagli ben precisi. Lentamente comincia a svilupparsi lo schema dell’ assassino. Le vittime non sono persone casuali e spetta loro scoprire di chi si tratta.

Katerina Diamond si afferma nel genere thriller con un esordio sicuramente ben costruito. Il suo stile riesce ad affascinare il lettore sin dalle prime pagine, anche grazie ai diversi punti di vista di ogni personaggio che rendono intrigante il racconto e allo stesso tempo rallentano la narrazione, rendendo l’atmosfera confusa. È solo dopo aver superato la prima parte ed essersi tolti il fastidioso sassolino nella scarpa che si entra nel vivo della storia.

Si tratta di una fitta rete di eventi ben incastrati che il lettore deve sistemare, facendo bene attenzione agli indizi forniti dall’autrice.Se si presta attenzione ci si renderà conto che il colpevole è sempre stato in bella vista, apparentemente celato da un rumore di fondo. Da che sembrava personaggio di contorno, il nostro assassino si è rivelato essere qualcuno, almeno per me, di scontato. Questo ha un po’ scemato il mio interesse, soprattutto nel finale, quando le cose hanno preso una piega decisamente movimentata per snodare tutti le questioni ancora in sospeso.
Non vedo l’ora che portino il seguito in Italia per scoprire il caso che capiterà tra le mani alla squadra Miles-Grey.

 

 

 

Note sull’autrice – Katerina Diamond:

Katerina Diamond è nata nel Weston da una famiglia di origini greche. Ha studiato a Salonicco – dove ha imparato la lingua in soli sei mesi – ma è tornata a vivere in Inghilterra dopo il divorzio dei genitori. Attualmente abita nel Devon col marito e i due figli. Lo studente modello è il suo romanzo d’esordio.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

May the Force be with you!
Precedente ANTEPRIMA: "Il libro maledetto" e "Bossman" (Sperling&Kupfer) Successivo ANTEPRIMA: Ti va di ballare? di Jonah Lisa Dyer e Stephen Dyer (Mondadori)