Music Monday #19: Favola di New York di Victor LaValle

Instagram: @brivididicarta | @lastambergadinchiostro

Finalmente maggio è finito, ora possiamo cominciare a goderci (si spera) un po’ di spensieratezza e un piccolo assaggio di estate, ma forse volo troppo con la fantasia. È meglio vivere giorno per giorno e vedere come andrà a finire, per ora posso dire che il mio week-end, nonostante tutto, è stato sereno.

Oggi ricomincio un po’ più fiduciosa, consapevole che la giornata che mi aspetta sarà ricca di impegni, ma con la musica giusta e una tazza fumante di caffè posso superare ogni cosa. E come al solito c’è un libro a tenermi compagnia, una novità in arrivo il 6 giugno per Fazi Editore. Si tratta di Favola di New York di Victor LaValle. Vediamolo più da vicino.

Data di uscita: 6 Giugno

Acquistalo subito: Favola di New York

Editore: Fazi Editore
Collana: Le Strade
Traduzione: Sabina Terziani
Genere: Narrativa

Prezzo: € 20,00
Pagine: 512

Il piccolo Apollo, figlio della New York di oggi, cresce con la madre, giovane single di origini ugandesi. Il padre, che è sparito nel nulla, gli ha lasciato solo una scatola di libri e uno strano incubo ricorrente. Da grande, Apollo diventa un commerciante di libri antichi e si innamora della bibliotecaria Emma, insieme alla quale ha presto un figlio. Ma il nuovo arrivato incrina l’idillio della coppia: lui rivive l’abbandono del padre e, alle prese con i propri fantasmi, fatica a comprendere che in lei qualcosa è cambiato. Emma si comporta in modo strano, è sempre più distante e insofferente fino a quando, un giorno, compie un gesto indicibile. Quanto possono essere oscuri i segreti delle persone che più amiamo? Inizia così l’avventura di Apollo alla ricerca della verità su quell’atto terribile: un viaggio che lo porterà su un’isola misteriosa nel cuore della metropoli dove accadono cose al di là di ogni immaginazione e dove la vita quotidiana in una modernissima New York si sospende per lasciare spazio al mito e alla leggenda.

Questa storia comincia a New York nel 1968, durante uno sciopero della nettezza urbana. Nel febbraio di quell’anno i netturbini si rifiutarono di raccogliere la spazzatura per ben otto giorni di fila. I marciapiedi erano ingombri di centomila tonnellate di immondizia che invadevano anche la strada. La mattina i ratti facevano jogging insieme alla gente; i fumi della spazzatura incendiata arroventavano l’aria. I cinque boroughs erano dati per spacciati. Eppure l’aria doveva per forza essere pervasa anche da una certa folle magia se Lillian e Brian si incontrarono proprio in quella settimana di sciopero. Venivano entrambi da paesi remoti e si erano ritrovati nel Queens. Nessuno dei due immaginava che innamorarsi avrebbe scatenato un tale scompiglio.

Autore di numerosi romanzi, ha vinto premi prestigiosi tra i quali una Guggenheim Fellowship, un American Book Award e il Whiting Writers’ Award. Cresciuto nel Queens, ora vive a Washington Heights con moglie e figli. Insegna alla Columbia University. Una serie tv tratta da Favola di New York, il suo primo romanzo tradotto in italiano, è attualmente in fase di lavorazione.



Per questo appuntamento è tutto. Alla prossima!

 

 

 

May the Force be with you!
Precedente TGIF – Book Whispers #71: I libri consigliati di questa settimana Successivo A caccia con Lea – Pancia in dentro e naso in fuori: Missione #77