Music Monday #25: Babyface di Marie Desplechin (Camelozampa)

Instagram: @brivididicarta | @lastambergadinchiostro

Quello appena trascorso è stato un week-end meraviglioso, uno di cui mi porterà il bellissimo ricordo per anni e anni, la soddisfazione di essere riuscita a cancellare un po’ di voci dalla mia infinita lista delle cose da fare prima di morire. È stato stancante ma allo stesso tempo ne è valsa la pena, la sensazione che mi è rimasta è di gioia mista a voglia di ripetere tutto di nuovo.

Questo lunedì comincia con un po’ più di lentezza, in assenza da pc, mentre mi dirigo al lavoro con un thermos di caffè in mano e un libro nella borsa. Quindi, visto che siamo in tema, voglio condividere con voi l’uscita di una chicca per Camelozampa, in arrivo questo 25 luglio, si tratta di Babyface di Marie Desplechin, tassello della collana Gli arcobaleni, tradotto da Sara Saorin. Una storia di coraggio ed amicizia è quello che ci vuole per ripartire alla grande e dato che la musica non manca, ecco un piccolo assaggio del romanzo.

Data di uscita: 25 Luglio

Acquistalo subito: Babyface

Editore: Camelozampa
Collana: Gli arcobaleni
Traduzione: Sara Saorin
Genere: Libri per bambini

Prezzo: € 11,50
Pagine: 112

A scuola Nejma non piace a nessuno, nemmeno agli insegnanti. È brutta, grossa, vestita male, scorbutica. Il giorno in cui a ricreazione un compagno è ritrovato mezzo morto, viene accusata lei del pestaggio. È la colpevole ideale.
Ma Nejma non è sola come crede. Accanto a lei ci sono Raja, il suo vicino di casa, e Isidore, il vigilante del supermercato dove passa i suoi pomeriggi solitari…

«Tu non sei grassa» commentò Isidore in ultima analisi.
«Non scherzare» disse Nejma, «me ne rendo conto perfino io».
«Tu non sei grassa. Tu sei potente».

Marie Desplechin dopo gli studi di Lettere diventa giornalista, scrittrice e sceneggiatrice.
È autrice di romanzi per adulti e per ragazzi, tradotti in tutto il mondo.
In Italia ha pubblicato Strega no (Salani) e l’albo Saltimbanchi (Logos), illustrazioni di Emmanuelle Houdart, menzione speciale al Bologna Ragazzi Award.



Per questo appuntamento è tutto. Alla prossima!

 

 

 

May the Force be with you!
Precedente A tu per tu con Mattia Nocchi Successivo Let's talk about: 1219 Anno Domini di Natalino Faletti (Leone Editore)