Odio Amore di Penelope Ward | Recensione di Deborah

 

Mi ritrovai di fronte Justin: era come se il ragazzo che conoscevo fosse stato inghiottito da una massa di muscoli tonici. Era molto diverso da come lo ricordavo. Sul suo volto si leggeva chiaramente la rabbia che provava nei miei confronti e, chissà come, quell’espressione riusciva a renderlo ancora più bello.

 

Odio amore di Penelope Ward

Editore: Newton Compton
Data di uscita: 15 marzo 2018
Pagine: 320
Prezzo: ebook 1.99 €, cartaceo 10.00 €
Acquistalo subito: Odioamore

Condividere una casa per le vacanze con un coinquilino sexy da morire dovrebbe essere un sogno che diventa realtà, giusto? Non se si tratta di Justin: l’unica persona che io abbia mai amato… E che ora mi odia. Quando mia nonna è morta e mi ha lasciato metà della casa sull’isola di Aquidneck, l’eredità conteneva una trappola: l’altra metà è andata al bambino che lei stessa aveva contribuito ad allevare. Lo stesso che si è trasformato nell’adolescente a cui io sono riuscita a spezzare il cuore anni fa. E che adesso è diventato un uomo dal corpo mozzafiato e una personalità complicata. Non lo vedevo da anni, e ora ci ritroviamo a convivere perché nessuno dei due è disposto a rinunciare alla casa. La cosa peggiore è che non è solo. Ho capito presto che c’è una linea sottile tra amore e odio. Ho potuto guardare attraverso quel sorriso arrogante. Il ragazzino che conoscevo è ancora lì sotto. E anche il nostro legame. Proprio ora che non posso averlo, non l’ho mai desiderato di più.

 

Benvenuti lettori!

oggi ritorniamo nel mondo colorato e piccante dei romance, Odio Amore è nato dalla penna di Penelope Ward ed edito dalla Newton Compton. Vi anticipo che questo romanzo è diventato uno dei miei romance preferiti, mi ha totalmente catturata e la fangirl che è in me è proprio partita per la tangente! Una sensazione questa sicuramente molto positiva, non mi succedeva da un pò di essere rapita da un libro di questo genere. Siete pronti a vivere una storia d’amore complessa ed intrigante?

 

Non hai idea do quante volte ho dovuto difenderti a tua insaputa. I ragazzi parlavano del tuo corpo, facevano commenti su di te. Sai quante volte mi sono azzuffato con loro a causa tua?

 

Appena mi sono imbattuta in questo romance è scattata subito la scintilla, già la trama mi ha incuriosita molto, inoltre avevo già letto un romanzo della Ward (che ho adorato), per cui ero molto eccitata all’idea di scoprirne un altro, infatti la mia aspettativa non è stata per niente delusa! Adoro lo stile di scrittura di questa autrice, ti cattura, ti immerge nella sua storia a 360 gradi e mi ha fatto completamente estraniare dalla realtà, ed è una sensazione piacevolissima che non tutti i libri riescono a regalarmi. Inoltre, nonostante sia un romance, credo che contenga alcuni spunti di riflessione molto interessanti.

 

Ci guardammo negli occhi intensamente e a lungo, finché non sentimmo Jade entrare in casa. Poi Justin si voltò e scomparve.

 

Entriamo nel vivo del romanzo e conosciamo Amelia, la protagonista, una giovane donna molto caparbia e tenace, ma allo stesso tempo dolce e altruista. Amelia è un’insegnante e decide di trascorrere la sua estate sull’isola di Aquidneck, nella bellissima casa ereditata alla scomparsa dell’amata nonna. Fino a qui sembra un bel programma, trascorrere del tempo in un luogo importante e denso di ricordi, ma le cose non sono così semplici come sembrano. Perché? La risposta è: Justin. Justin dal quale è fuggita 10 anni prima, lo stesso Justin con cui è costretta a condividere la proprietà della villa.
Amelia e Justin sono cresciuti insieme, erano amici inseparabili e sono stati cresciuti praticamente entrambi dalla nonna della ragazza. Tra di loro il rapporto era davvero speciale, in pratica i ragazzi, pur essendo molto giovani, si erano innamorati ma per non rovinare la splendida amicizia che li univa non hanno mai trovato il coraggio di dichiararsi. Poi la sparizione. Amelia un giorno, senza dir niente, si trasferì altrove con suo padre e, nonostante i seguenti tentativi di contattare Justin, il ragazzo non è mai riuscito a perdonarla ma neanche a dimenticarla. Sperando di non dover incontrare l’amico di infanzia, Amelia inizia a godersi il piacevole soggiorno sull’isola, fino a che una sera si trova faccia a faccia con il passato.

 

Appena mi misi sotto il getto dell’acqua calda, ringraziai Dio per avermi mandato Justin. Stavo davvero per perdere la testa. Proprio quando eravamo piccoli, Justin è arrivano nel momento in cui avevo più bisogno di lui.

 

Justin è diventato un uomo molto affascinante, dal fisico imponente e scultoreo. Negli anni ha inseguito il suo sogno legato alla musica e, contemporaneamente, lavora per un’azienda che commercia softwer. In lui ed in Amelia si risvegliano i forti sentimenti di un tempo, in più si aggiungerà un’irrefrenabile attrazione reciproca. Un altro problema non di poco conto è Jade, l’attuale fidanzata del ragazzo, con il quale trascorrerà le vacanze. Justin inizierà a trattare malissimo Amelia, sarà un continuo di insulti, battutine e prese in giro. La ragazza invece reagisce con dolcezza e pazienza, perché si sente in colpa per quello che ha fatto tanti anni fa, ma lui è risoluto a non volerne parlare. Si prospetta un’interessante e frizzante convivenza, fatta di non pochi problemi e guai! Nonostante sia il terzo incomodo Jade non è un personaggio molto antipatico, anzi è abbastanza carina e sono contenta che nonostante tutto non sia stata tradita da Justin. Io ero sicura che il suo tradimento era sempre dietro l’angolo ed invece è sempre riuscito a resistere alle proprie pulsioni e specialmente ai propri sentimenti. Per quanto abbia provato a detestare la ragazza che gli ha spezzato il cuore, si inizia ad accorgere che non può fare altro che amarla.

 

Perché non vuoi ammetterlo? Perché non puoi ammettere che hai paura quanto me di quello che sta succedendo tra di noi?

 

Durante l’intero soggiorno del trio sull’isola i momenti divertenti e molto piccanti non mancheranno di certo. Lentamente assistiamo ad un lieve avvicinamento tra Justin ed Amelia, proprio quando lui le concede il chiarimento. Jade essendo un’aspirante attrice fa da spola a New York, i due hanno così opportunità di stare insieme da soli e la loro complicità di un tempo non è minimamente diminuita, anzi.
Justin e Jade ripartono per la grande metropoli, Amelia viene sconvolta da una notizia a dir poco impossibile: scopre di essere incinta del suo ex! (fatto secondo me un pò forzato).
Ebbene sì, questo mi ha destabilizzata, inizialmente mi sembrava che il romanzo mi fosse caduto. La Ward in questo è stata davvero magistrale, a mio parere, non ha lasciato intendere fosse possibile, anzi proprio il contrario. Un bambino è qualcosa che cambia la vita, che cambia la storia, e soprattutto se non è frutto della ship principale. Infatti per un pò non sono stata convinta di quello che stava succedendo, solo che andando avanti con la lettura ho capito che poteva essere una scelta interessante.

 

Non hai niente di cui scusarti, ma sappi che non devi competere con nessuno, Amelia. Non c’è mai stata una donna come te nella mia vita.

 

Scoperta la notizia Justin si è offerto di aiutare Amelia per qualsiasi cosa, ma la ragazza testarda ha voluto affrontare tutto da sola. Costretta a rifugiarsi nella loro villa, dopo un breve periodo fu raggiunta da Justin e da lì le cose tra loro due iniziarono ad essere un continuo crescendo anche perché la storia con Jade era finita. Amelia è in condizioni disastrose e trova in Justin l’ancora di salvezza, insieme iniziano a crescere la piccola Bea, e nonostante le convinzioni dell’uomo riguardo ai figli e il suo inseguire i propri sogni, capirà che Amelia e Bea sono la sua vita.
Mi è piaciuto il fatto che tra i due le cose sono successe davvero molto lentamente, anche senza terzo incomodo è stato un crescere insieme con le nuove grandi responsabilità, il tutto condito da una narrazione divertente. Justin è un personaggio maschile che ho adorato, è il bravo ragazzo che per non soffrire si finge badboy e non il contrario (o qualcosa di simile) finalmente!! Dopotutto scegliere di fare da padre ad una bambina non tua non è una scelta semplice, soprattutto per un giovane uomo, ci vuole coraggio e ci vorrebbero davvero molti più Justin in giro per il mondo.

 

La musica è un mezzo per esprimere ciò in cui credo nella vita, un riflesso della passione che senti dentro, e io vivo per te. Tu sei la mia passione, tu sei la mia musica, anzi, tu e Bea.

 

Sono stata davvero soddisfatta di questa lettura perché mi ha proprio travolto, come non accadeva da un pò con un romance, infatti Odio Amore è diventato uno dei mie romance preferito in assoluto! Nonostante sia una lettura leggera, frizzante ed intrigante, trovo che ci sia di più tra queste pagine, sicuramente abbiamo un esempio positivo di protagonista maschile (che non è cosa da poco!) ed in più sono affrontate tematiche per niente banali che possono regalare spunti di riflessione. Sicuramente se siete appassionanti della narrativa romantica è un libro da non farsi scappare!

 

 

 

May the Force be with you!
Precedente TGIF – Book Whispers #34: I libri consigliati di questa settimana Successivo Amore a prima copertina – Cover Love #31