Old but gold: Anne di Avonlea di Lucy Maud Montgomery

Lucy Maud Montgomery nacque a New London, in Canada, nel 1874 e morì a Toronto nel 1942. Nella sua vita pubblicò numerosi libri per ragazzi, raggiungendo l’apice del successo nel 1908 con Anna dai capelli rossi, primo di una serie di otto volumi. Le vicende dell’orfanella erano in parte ispirate all’infanzia dell’autrice, che da piccola aveva perso la madre ed era stata allevata dai nonni. Tradotte in decine di lingue, le storie di Anna hanno continuato ad avere grande seguito fino a oggi, grazie anche alla celebre serie animata giapponese che la tv italiana ha trasmesso a partire dal 1980 e alla recentissima fiction distribuita da Netflix in tutto il mondo.

 

Le fantasie sono come ombre… non puoi imprigionarle, sono cose capricciose e saltellanti. Ma forse imparerò il trucco a furia di provarci. Non ho molto tempo libero, lo sai. Ora che ho finito di correggere compiti e temi scolastici, non sempre ho più voglia di mettermi a scrivere cose mie.

 

Editore: Lettere Animate
Data di uscita: 18 febbraio 2019
Pagine: 318
Prezzo: 14.90 €

«Bentornata, Anne, sei un po’ più cresciuta, ma rimani ancora la nostra vecchia, zelante, impulsiva, fantasiosa Anne», così il poeta americano Edwin Markham salutò sul New York American il ritorno di Anne Shirley, che è diventata non solo una valente insegnante di scuola, ma anche un’impegnata fondatrice dell’Associazione per il Miglioramento di Avonlea, ed è circondata da uno stuolo di nuovi personaggi destinati, insieme a quelli già noti, a rimanere nella memoria dei lettori molto a lungo. La presente edizione di “Anne di Avonlea”, curata da Enrico De Luca, propone una traduzione integrale e annotata del secondo romanzo della saga di Anne – composta da undici titoli (nove romanzi e due raccolte di racconti) che coprono quasi l’intera vita della protagonista -, che riscosse un unanime successo al suo primo apparire nel 1909.

 

Paletta e scopino alla mano, è ora di tornare a rispolverare un grande classico riposto nella nostra libreria Old But Gold firmato dalla penna di Lucy Maud Montgomery, Anne di Avonlea. Mi sono avvicinata a questo classico grazie alla serie tv Chiamatemi Anna, nonostante da piccolina guardavo molto spesso il cartone Anna dai capelli rossi inizialmente non avevo idea che la storia fosse tratta da una serie di romanzi, dopo la lettura di Anne di Tetti Verdi è stato impossibile resistere dal tuffarmi nuovamente al seguito di questa frizzante ragazzina dai capelli rossi.

Le avventure di Anne sono molto affascianti, sicuramente regalano il sorriso, un po’di allegria e tanta positività in un momento assai tetro; sono molto contenta di aver proseguito la saga, sono sempre più convinta di voler piano piano seguire Anne lungo tutto il suo percorso.

Anne di Avonlea si è rivelata la lettura perfetta al momento giusto, colorata, frizzante e allegra ha rischiarato un po’ le mie giornate buie che tutti noi stiamo attraversando, ho trovato questo romanzo perfetto per iniziare a vivere la primavera, si sposa fantasticamente con questa stagione

 

 

Ritroviamo l’avvolgente stile di scrittura di Lucy Maud Montgomery, attraverso una sottile e piacevole ironia l’autrice continua a mettere in luce le problematiche dell’epoca, mostrando attraverso le sue parole una grande apertura e una ancor più grande modernità.

Ritroviamo Anne e Marilla, insieme continuano a occuparsi di Tetti Verdi dopo la dolorosa scomparsa di Metthew. Anne tra poco dovrà iniziare il suo primo lavoro, vestirà i panni della nuova maestra alla scuola di Avonlea, un compito arduo che la ragazza inizierà a svolgere con dovere, entusiasmo e devozione verso i suoi piccoli alunni. Non sarà semplice per Anne essere una brava maestra, la ragazza sarà pervasa da mille dubbi ma infondo sarà un lavoro che svolgerà in modo naturale, come se fosse proprio nata per quella professione. Nel frattempo non mancheranno di certo numerose avventure e disavventura ad Avolnea, Anne ovviamente ne sarà protagonista con nuovi e vecchi amici: conosceremo il nuovo burbero vicino di casa di Anne e Marilla; ci sarà l’arrivo a Tetti Verdi di due gemelli, fratello e sorella sapranno essere adorabili tanto quanto monelli; infine Anne vestirà ance il ruolo di fondatrice dell’Associazione per il Miglioramento di Avonlea.

La novità più importante la scopriremo alla fine del romanzo, nuove avventure ed esperienze sono in arrivo per la nostra Anna dai capelli rossi, io non vedo l’ora di immergermi di nuovo in un capolavoro di Lucy Maud Montgomery

 

Al prossimo classico!

 

 

 

May the Force be with you!
Precedente Chi cerca trova: Due novità in uscita per Leone Editore Successivo Close-Up: Berthe Morisot. Le luci, gli abissi di Adriana Assini