Paper Conr: Un principe per Natale – matrimonio reale

 

 

 

Titolo originale: A Christmas Prince: The Royal Wedding
Anno:  2018
Genere: Commedia romantica
Regia: John Schultz

Un principe per Natale: Matrimonio reale è un film diretto da John Schultz. È passato un anno da quando Amber ha ricevuto la proposta di matrimonio da parte del Principe Richard. Le nozze reali sono ormai prossime e la futura regina, per il bene dell’amore della sua vita, ha dovuto modificare radicalmente il suo stile di vita. Dopo aver abbandonato l’approccio sciolto e disinvolto con il quale affrontava ogni giornata, la giovane è costretta a mantenere comportamento rigido e rigoroso, degno di una vera donna reale. Colta da dubbi circa le sue scelte di vita, però, Amber inizia a domandarsi se il matrimonio con il principe è la davvero la scelta giusta da fare. Come se non bastasse, una profonda crisi economica e politica affligge l’Aldovia e minaccia il futuro del regno di Richard. Decisa a fare luce sulla vicenda, la blogger decide di indagare in un bar locale proprio pochi giorni prima del matrimonio. Con l’aiuto del padre, della piccola principessa Emily  e del cugino di Richard, Simon, Amber ce la metterà tutta per salvare il destino di Aldovia…

 

La mia maratona di commedie romantiche natalizie è proseguita con il secondo film della serie Un principe per Natale, questa pellicola mi ha regalato un pomeriggio di allegria immersa in atmosfere romantiche e natalizie, proprio quello che cercavo! Un principe per Natale – matrimonio reale è un film che mi è piaciuto, non tanto quanto il primo che mi aveva coinvolta in modo particolare ma sono stata molto felice di proseguire la serie, non vedo l’ora del prossimo weekend per guardare il terzo episodio!

In questo periodo difficile film leggeri e spensierati mi stanno regalando una via di fuga dalla realtà, per qualche ora riesco a staccare la spina e a immaginare di attendere “normalmente” il Natale, con allegria e molto entusiasmo. Amo questo periodo ma purtroppo, pur non avendo mai fatto grandi feste, so che quest’anno sarà molto diverso da solito. Sto apprezzando particolarmente le storie d’amore che hanno come protagonisti principi e principesse, e ovviamente persone normali che a causa di sentimenti improvvisi stravolgono inaspettatamente la propria vita. So benissimo che storie del genere possono accadere solo nei film, non c’è nessun collegamento tra questi film e la realtà però in questo momento riescono a regalarmi un po’ di speranza, allegria e svago.

 

 

La trama di Un principe per Natale – matrimonio reale è un po’ prevedibile, abbiamo il re e la futura regina che faticano a trovare un momento per stare insieme perché sono sommersi da doveri, problemi e protocolli. Nonostante la storia non sia molto sorprendente mi è piaciuta, mi è piaciuta la questione dell’impoverimento misterioso del regno di Aldovia e la preoccupazione dei reali per i problemi economici che hanno iniziato ad affliggere le persone comuni. Ho adorato le atmosfere natalizie, le sfarzose decorazioni del palazzo e le ambientazioni di montagna mi fanno sempre impazzire; amerei passare il Natale incorniciato da un paesaggio alpino: abeti, montagne, luci, decorazioni e tantissima neve.

Amber e Richard si stanno per sposare, il palazzo è in febbrile fermento per organizzare le nozze ma sembra che Amber non possa dare il suo contributo perché è necessario rispettare rigide regole e protocolli. I due protagonisti faticano a trovare momenti da trascorrere insieme, il re è assorbito in questioni politiche e gravi problemi economici perché sembra proprio che una pressante crisi economica stia investendo l’Aldovia. Le misure attuate dal re dovrebbero proprio avere l’effetto contrario sul paese, Amber che è abituata ad aiutare il padre a tenere i conti della tavola calda sente che qualcosa proprio non va, inizia così ad avviare un’indagine con l’aiuto dei suoi amici e della principessa Emily che porterà i protagonisti a fare interessanti scoperte.

Un principe per Natale – matrimonio reale è un film natalizio che mi è piaciuto molto, in realtà mi piace molto la saga in generale; se cercate un film leggero e romantico può essere la storia giusta!

 

Al prossimo film!

 

 

May the Force be with you!
Precedente Inku Stories #64: An invitation from a crab di Panpanya (Star Comics) Successivo Araldi del vuoto: Il vampiro. Storia vera di Franco Mistrali (Edizioni Arcoiris)