Paper Corn: Falling Inn Love di Roger Kumble (2020)

 

 

Titolo originale: Falling Inn Love
Anno:  2019
Genere: Commedia
Regia: Roger Kumble

Dopo aver perso il lavoro e il fidanzato, Gabriela decide di partecipare a un concorso a premi: vincerà una rustica locanda in Nuova Zelanda. Dopo un lunghissimo volo, scopre che la locan offre una facciata decrepita, una capra come scomoda coinquilina e una vicina troppo curiosa che vuole mettere le mani sulla tenuta. Spinta dal desiderio di ristrutturare e vendere al più presto, Gabriela inizia a lavorare con Jake Taylor, un manovale locale che si appassiona alle disavventure della ragazza. Gabriela dovrà prendere una decisione: continuare la vita che sta creando o tornare a quella che si è lasciata dietro senza troppi rimpianti.

 

 

Continuando a spulciare tra i titoli di Netflix mi sono imbattuta in una nuova commedia romantica che mi è piaciuta davvero molto: Falling Inn Love. In questo periodo sono abbastanza soddisfatta di riuscire a dedicarmi un pochino anche ai film, dico abbastanza perché in realtà non sto recuperando i film importanti che vorrei ma bensì commedie leggere e sconosciute che riescono a distrarmi dal periodo infelice. Insomma nonostante il mio obbiettivo non fosse proprio questo, sono contenta di fare qualche piccolo passo in questa direzione. Tra l’altro trovo carinissimo il titolo originale di questa commedia, mi ha ricordato tanto la meravigliosa Dragonfly Inn di Una mamma per amica, la traduzione in italiano perde davvero tantissimo (Falling in love – Ristrutturazioen con amore), peccato!

Mi sta piacendo molto la mia nuova abitudine di guardare almeno un film a settimana, ho l’idea di fare qualcosa di nuovo e di diverso rispetto al solito, e ovviamente di usufruire meglio del mio abbonamento a Netflix.

 

 

Gabriela è manager in un’azienda del settore green economy, ha un fidanzato con cui ha una relazione da due anni e mezzo, condivide lezioni di yoga con la sua migliore amica e vive in un moderno appartamento a San Francisco. Apparentemente la sua vita è tranquilla e bilanciata, Gabriela sta lavorando ad un importante progetto da proporre in azienda per realizzare una costruzione il più possibile ecologica. Emozionata e soddisfatta del proprio lavoro la protagonista aspetta paziente di esporre il tutto ai colleghi, invece di avere udienza riceve dopo poco il ben servito. Nel giro di una manciata di tempo si ritrova senza lavoro e senza fidanzato. Sì, purtroppo Dean non ha appoggiato la proposta di Gabriela di portare avanti insieme un nuovo inizio e iniziare a convivere.

Sola e un po’ amareggiata Gabriela girovagando su internet si imbatte in un annuncio particolare, nella possibilità di ricevere in regalo una vecchia locanda in Nuova Zelanda. Come? Raccontando brevemente perché si desidera ricevere questo dono. La protagonista un po’ sognando ma soprattutto per gioco elabora la sua risposta e il giorno dopo scopre di essere la vincitrice!

 

 

Gabriela decide di prendere al volo questa nuova opportunità e andare a visionare il bene che ha ricevuto in regalo, nella speranza di rivenderlo o riuscire a gestirlo a distanza. La locanda Bellbird Valley Farm si rivela piuttosto diversa dalla foto dell’annuncio, la villa è decrepita e necessita di ingenti ristrutturazioni. Gabriela però non si dà per vinta, vede in quella casa cadente la possibilità di dare vita al suo progetto green per cui inizia di buona lena a seguire le ristrutturazioni con l’obbiettivo finale di vendere la locanda perfettamente rimessa a nuovo. La protagonista viene accolta con calore e amore dalle persone del posto, in Nuova Zelanda ritrova la vera essenza dell’amicizia e sperimenta il significato di altruismo e collaborazione. Tra diverse divertenti peripezie alla fine Gabriela decide di ristrutturare la Bellbird Valley Farm insieme a Jake, un manovale del posto con il quale diventerà socia. L’obbiettivo comune è ristrutturare e vendere la locanda, sarà possibile eseguire il compito senza mettere in gioco i sentimenti?

Falling Inn Love è una commedia romantica davvero carina, la trama è gradevole e frizzante, non è sorprendente perché in essa ovviamente ritroviamo i cliché del genere. Se siete alla ricerca di un film leggero e romantico sono sicuro che questa storia vi catturerà!

 

 

 

 

May the Force be with you!
FILM , ,

Informazioni su Deborah

Io sono Deborah, una ragazza sognatrice e fantasiosa; con una grande passione per i libri, i film e la scrittura. Sono una ragazza dinamica e attiva, ma quando sento nominare la parola “maratona” mi vedo sul divano con coperta e popcorn a guardare puntate su puntate di serie tv, o la saga completa dei film di Harry Potter!

Precedente Il piccolo campo di Erskine Caldwell | Recensione di Deborah Successivo The Whispering Room: Questo è tutto, gente! di Marco Di Carlo