Pensieri di china #6: Lucas dalle ali rosse di Cecilia Randall (DeA)

In sella ai nostri valorosi destrieri io e Carlo inseguiamo Lucas, protagonista del romanzo di Cecilia Randall , “Lucas dalle ali rosse”, pubblicato da DeA nella collana I diamantini, con le illustrazioni di Clarissa Corradin.

Età di lettura: da 7 anni

Acquistalo subito: Lucas dalle ali rosse

Titolo originale: Lucas dalle ali rosse
Autore: Cecilia Randall
Illustrazione: Clarissa Corradin
Editore: DeA
Collana: I diamantini
Genere: Libri per bambini, fantasy

Data di uscita: 6 Novembre 2018
Prezzo: € 15,90
Pagine: 128

Lucas ha dieci anni e un grande sogno: costruire castelli imponenti come quello in cui suo padre militava come cavaliere. Ma da quando l’uomo è scomparso e il suo nome è stato infangato con l’accusa di alto tradimento, per Lucas e la madre le cose non sono state facili. I due vivono ai margini della contea e nessuno vuole avere a che fare con loro. Il giorno in cui Lucas trova un gheppio ferito nel bosco, però, la sua vita cambia per sempre. Il gheppio sembra capirlo. Sembra ascoltarlo. Sembra quasi… magico. A lui Lucas può dire anche ciò che gli è proibito pronunciare ad alta voce: suo padre è innocente, e lui è più determinato che mai a dimostrarlo al mondo intero. Grazie all’aiuto dell’astuto rapace, Lucas è pronto a travestirsi e affrontare perfino il Signore di Fuldezia e i suoi uomini, pur di scoprire la verità, perché con un gheppio magico al suo fianco niente è impossibile.

Chi lo avrebbe mai detto che l’anno nuovo ci avrebbe portati così lontano? È bastato aprire il romanzo di Cecilia RandallLucas dalle ali rosse, per finire catapultati in un mondo puramente fantasy, dove Clarissa Corradin è riuscita a racchiuderne l’essenza nelle sue favolose illustrazioni.

Sin dall’inizio quello che l’autrice ci descrive è un luogo magico in cui i cavalieri sono la forza più grande del regno di Fuldezia, capitanati e governati dal conte Aldemar, incarnano l’immagine dell’onore e della giustizia, portatori di pace ma anche di distruzione. Questo è quello che pensa Lucas quando parla di suo padre Rens, un cavaliere che dopo la guerra è stato accusato di alto tradimento e di essersi dato alla fuga dopo aver venduto la testa del vecchio conte Gunther al sovrano di Seresse.

Il giovane protagonista non crede a queste voci, ma il fatto che suo padre non sia più ritornato comincia ad insinuare in lui il dubbio che non abbia trovato una spiacevole fine. Per indagare sulla sorte del genitore Lucas intesse un piano per poter arrivare alla corte di Aldermar, cugino del defunto Gunther e trovare risposte alle sue domande su suo padre. 

Source: Ibs.it

La sua fortuna inizia quando per caso salva il conte Aldermar da un gheppio inferocito, ottenendo così un lavoro nel canile del castello, in modo da poter aiutare sua madre portando a casa qualche soldo e fare luce sul mistero della sparizione di suo padre.

Nonostante i cavalieri siano la personificazione del bene nel immaginario di tutti Lucas è l’unico bambino, forse, che non sogna di diventarlo mentre invece spera di poter essere un giorno il miglior costruttore di castelli di tutta Fuldezia, diventando così un mastro costruttore. Lungo il suo cammino però incontrerà anche Ruggine, il gheppio infuriato, che dopo essere scampato ai colpi di Aldemar è stato salvato e curato dal giovane Lucas.

Ed è così che nasce una splendida amicizia, quella fra un bambino ed un uccello molto intelligente, seppure abbastanza irrequieto. Ruggine e Lucas sono una strana coppia, un fervido sognatore e un orgoglioso pennuto che cercano disperatamente di risolvere un’ inquietante mistero e sulle tracce di Rens riusciranno a scoprire che non tutto alla corte di Aldermar è esattamente ciò che sembra.

Source: Ibs.it

È facile capire il motivo della nostra scelta, entrambi siamo affascinanti dal genere fantasy e oltre questo anche dalle illustrazioni, così non potevamo lasciarci sfuggire questo diamantino illustrato, che rappresenta allo stesso tempo un modo per conoscere una grande scrittrice del panorama fantastico.

Senza ombra di dubbio “Lucas dalle ali rosse” è un altro incredibile tassello che si aggiunge alla collana “I diamantini” di De Agostini, che crea un ponte fra grandi autori e piccoli lettori, che hanno bisogno oggi più che mai di una spinta per avvicinarsi al mondo della lettura e con uno stile accattivante Cecilia Randall apre le porte al mondo del fantasy per regalare una storia di coraggio, amicizia e magia. 

Le illustrazioni di Clarissa Corradin poi sono una gradevole aggiunta a una storia già di per sè straordinaria. L’illustratrice con le sue opere riesce a trasmettere tutta la bellezza di un mondo fantastico, in cui il tradimento si paga a caro prezzo proprio come dimostra Lucas. Le sue illustrazioni sono ricche di colore e dai toni caldi, accesi e sempre luminosi. 

Lucas dalle ali rosse è quindi un portale verso un mondo di cavalieri, castelli e magia che si intrecciano per ordire il più oscuro e vile dei tradimenti.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

 

 

 

 

 

 

disclaimer: si ringrazia l’ufficio stampa di DeA per la copia omaggio.

May the Force be with you!
Precedente A caccia con Lea – Pancia in dentro e naso in fuori: Missione #60 Successivo The Whispering room: Il museo delle esperienze meravigliose di Paolo Fumagalli