Crea sito

Recensione: Il Gran Consiglio del Real Coniglio di Santa e Simon S. Montefiore (Mondadori)

“Bastano un po’ di buona volontà e fortuna, una carota fresca, il naso umido e un pizzico di folle coraggio!”

 Titolo originale: The Roya Rabbits of London

Autori: Santa Montefiore e Simon Sebag Montefiore

Illustrazioni: Kate Hindley

Genere: Romanzo illustrato per ragazzi

Editore: Mondadori  – Libri per Ragazzi

Pagine: 192

Prezzo: € 14,00

Il Libro  Trama:

Shylo è il coniglio più piccolo della sua cucciolata e anche il più debole e gracile della famiglia. Per questo i suoi fratelli non fanno altro che prenderlo in giro e giocargli brutti scherzi. Un giorno, mentre saltella da solo nella foresta, si imbatte in una banda di ratti che stanno organizzando un complotto ai danni della regina. Nonostante si senta il meno coraggioso fra i conigli, toccherà proprio a lui partire per Londra e cercare i membri della società segreta che da anni protegge l’incolumità della regina. Ce la farà il più piccolo dei conigli a dimostrare di essere il più grande egli eroi? Età di lettura: da 10 anni.

Acquistalo subito: Il Gran Consiglio del Real Coniglio. Ediz. illustrata

Recensione:

Bentornati sulla Stamberga, oggi recensisco “Il Gran Consiglio del Real Coniglio”, scritto da Santa e Simon Sebag Montefiore e pubblicato in Italia da Mondadori – Libri per Ragazzi.

La mia illustrazione dedicata al romanzo!

Devo ammetterlo, le ultime settimane non sono state facili, sommerso dagli impegni, le scadenze e le cose da fare, ma per fortuna c’era sempre il piccolo Shylo a tirarmi su ed infondermi un po’ del suo coraggio.

Credo che a questo punto vi starete chiedendo “chi è Shylo?”.

Shylo è un piccolo coniglietto di campagna, l’ultimo, il più piccolo e gracile della famiglia, con un occhio malandato che copre con una benda da pirata.
I suoi fratelli e sorelle, ben più forti e robusti di lui, lo maltrattano sempre e gli giocano brutti scherzi, facendolo sentire sempre inadeguato e inutile.
Le uniche persone che lo spronano ad essere sempre forte e coraggioso sono la sua mamma, che si preoccupa sempre per lui, e Horatio, un vecchio coniglio senza una zampa e con un orecchio monco che Shylo incontra di nascosto.
Horatio viene visto da tutti come un pazzo e conduce una vita da eremita in fondo al bosco, ma da quando ha conosciuto il piccolo protagonista spende un po’ del suo tempo per raccontargli incredibili storie riguardanti i super-conigli reali di Londra, tentando di infondere nel suo animo un pizzico di coraggio.

Un giorno tentando di fuggire alle angherie di suo fratello Maximillian, il piccolo Shylo si imbatte in tre grossi e puzzolenti Ratzi, ovvero una categoria di ratti che ama scattare foto scandalose ai vip rubandone l’anima e diffondendo la vergogna sul web.
Questi esseri viscidi e orribili complottano nel buio della foresta, intrecciando i fili di un terribile complotto ai danni della Regina d’Inghilterra e Shylo, sconvolto, corre da Horatio appena possibile e tenta di raccontargli ciò che ha scoperto.
Dopo aver riferito tutto ad Horatio, Shylo viene spinto ad intraprendere una difficile e rischiosissima missione per salvare la dignità di sua maestà, ma questo piccolo coniglietto sarà abbastanza forte e troverà il coraggio per portare a termine questo compito?
Sta a voi scoprirlo leggendo questo libro!

Vi ho incuriositi eh? Lo sapevo!

Questo libro mi ha catturato sin dalla primissima pagina, (per non parlare della copertina) catapultandomi in un mondo che sembra ambientato nella versione animale di 007.
Il piccolo protagonista affronta una missione segretissima piena di codici segreti, basi sotterranee e nemici pericolosissimi, creando una trama ricca ed avvincente.

Sebbene la vita di un coniglietto possa sembrare semplice nell’immaginario comune, per Shylo non è così, infatti ogni coniglio vive costantemente nel terrore di essere divorato o ucciso da qualcosa.
Che siano ratti giganti, volpi, cani e gatti, macchine o persone, i conigli non hanno vita facile in un mondo governato dagli uomini, ma restano sempre fedeli alla famiglia reale che nel lontano medioevo ha scelto di non eleggere lo stufato di coniglio come piatto nazionale.

Così come nella vita del palazzo reale ci sono diverse classi di “persone” che lo abitano, anche i conigli si suddividono in diverse categorie fra cui i codamozza (come Shylo e la sua famiglia) e i superconigli (i conigli reali).
Ho trovato geniale questa stratificazione sociale creata dagli autori del libro, infatti è molto utile per capire chiaramente il ruolo che ha ogni personaggio all’interno della storia e rende ancor più profonda l’immedesimazione nell’immaginario spionistico.

Si può dire che effettivamente questo è un libro di spionaggio per ragazzi, dato che ne racciude molti degli elementi narrativi classici come codici, complotti e passaggi nascosti.
La famiglia reale, infatti, ha moltissimi nemici di cui non conosce nemmeno l’esistenza, come i Ratzi, e gli unici che possono fermarli sono i superconigli del Gran Consiglio, ovvero Clooney, Zeno, Belle De Zamp, Laser ed il Generalissimo.
I superconigli vivono proprio sotto a Buckingham Palace, in un intricato covo composto da cunicoli segreti e grandi sale. Ovviamente quello inglese non è l’unico quartier generale dei conigli, ma sicuramente uno dei più importanti.

Ad arricchire e caricare di intensità e suspense la narrazione ci sono le eccezionali illustrazioni di Kate Hindley che riesce a dare un volto a tutti i personaggi, tessendo immagini semplici, ma allo stesso tempo ricche di dettagli. Anche la copertina è opera delle sue (magnifiche) mani ed incornicia perfettamente la storia, contribuendo a creare nel complesso un libro davvero indimenticabile.

Lo scopo del libro è quello di insegnare ad ogni lettore che anche chi sembra privo di capacità o doti può diventare importante e trovare il suo valore se riesce a credere in se stesso.
In fondo come dice il Generalissimo “Bastano un po’ di buona volontà e fortuna, una carota fresca, il naso umido e un pizzico di folle coraggio!”, e non potrei essere più d’accordo con lui.
Come scritto nelle note finali del libro, l’idea è nata proprio da uno dei figli degli autori che, quando aveva sei anni, non riuscendo a dormire aveva chiesto aiuto ai suoi genitori, che gli hanno consigliato di pensare a qualcosa che gli piacesse. Lui ha risposto “Conigli” e quando i genitori gli hanno chiesto dove vivessero questi conigli lui ha risposto “sotto Buckingham Palace”.
Da qui quasi per gioco è nato un libro bellissimo, e credo che questa sia la dimostrazione del fatto che persino un bambino che non riesce a dormire, prendendo coraggio possa sfornare un’idea geniale e che le storie più belle nascono nelle situazioni più semplici.

Sebbene di solito io non amo dare un voto ai libri che recensisco perchè ritengo che giudicare un libro per bambini e ragazzi sia superfluo, questa volta sento la necessità di attribuire a questa storia il massimo dei voti perchè con la sua carica magnetica mi ha colpito e affondato, lasciandomi senza parole!

Anche se vale poco, ci tengo a fare i miei complimenti agli autori per aver creato un libro così bello, a Kate Hindley per le sue magnifiche illustrazioni e ringrazio Mndadori per aver portato in Italia questo piccolo capolavoro.

Buona lettura tutti!

 

 

Acquistalo subito: Il Gran Consiglio del Real Coniglio. Ediz. illustrata

Note sugli autori:

Santa e Simon Sebag Montefiore sono marito e moglie. Vivono a Londra e hanno pubblicato separatamente numerosi romanzi e saggi per adulti (editi in Italia da Sonzogno, Corbaccio e Longanesi). Questo è il loro primo libro scritto a quattro mani.

May the Force be with you!
Precedente #Segnalazione: "Un penny dall'inferno" è una raccolta di racconti Successivo ANTEPRIMA: Hotel delle Muse di Ann Kidd Taylor (Corbaccio)