Review Party: Io e te come un romanzo di Cath Crowley

“I libri usati tendono a viaggiare, questo è sicuro. Ma quello che va in una direzione può anche andare nella direzione opposta.”

IL ROMANZO

Acquistalo subito: Io e te come un romanzo

Editore: De Agostini
Collana: YA
Data di uscita: 19 Settembre
Prezzo: € 14,90
Pagine: 349

Un romanzo indimenticabile sui sentimenti, sulla perdita e sulla forza delle parole che guariscono ogni ferita.

Ci sono ferite che non si rimarginano, giorni che non si dimenticano. Come il giorno in cui Rachel ha detto addio al suo migliore amico, Henry Jones. Era una sera d’estate, e lei stava per trasferirsi dall’altra parte del Paese. Ma, prima di andarsene, si era nascosta nella libreria gestita dai Jones e aveva infilato una lettera nel libro preferito di Henry. Una lettera d’amore a cui Henry non aveva mai risposto. Ora, però, sono passati tre anni e quel giorno sembra lontano una vita intera. Perché nel frattempo il fratello di Rachel è morto, e lei è l’ombra di quel che era. Il dolore la soffoca, e l’unica via d’uscita sembra tornare a casa. Dalle cose che Rachel ama di più: la libreria e Henry. I due iniziano quindi a lavorare fianco a fianco, circondati dai libri, confortati dalle parole. E, mentre tra gli scaffali impolverati della libreria si intrecciano le storie di tutta la città, Rachel e Henry si ritrovano. Perché non c’è posto migliore delle pagine di un libro per ritrovare se stessi.

COPERTINE A CONFRONTO

Let’s talk about “Words in Deep Blue”

 “L’acqua ha la consistenza della tristezza: sale e calore e ricordo.”

In occasione del review party condivido con voi le mie impressioni sul romanzo di Cath Crowley, “Io e te come un romanzo”, edito DeA.

La libreria Howling Books è un luogo d’incontro per gli appassionati di lettura, ma anche per quelle persone che cercano un rifugio tra le pagine. C’è una sezione in quella vecchia libreria chiamata la “Biblioteca delle lettere”, dove non ci sono libri in vendita, ma i clienti possono leggere i romanzi al suo interno, sottolineare e lasciare note a piè di margine o infilare lettere tra le pagine dei romanzi per coloro che li hanno letti o che vorranno leggerli in futuro.

Per Henry Jones e la sua famiglia quella vecchia libreria è la sua casa, un posto dove regalare ai clienti nuove emozioni. In breve tempo quel posto è realmente diventato un rifugio per chiunque. I clienti abituali si affidano al Howling Books per trovare il romanzo giusto o l’ennesima edizione del proprio romanzo preferito.

 “I libri usati tendono a viaggiare, questo è sicuro. Ma quello che va in una direzione può anche andare nella direzione opposta.”

A volte l’amore ferisce, soprattutto quando non è ricambiato. Per Rachel Sweetie essere innamorata del suo migliore amico è sempre stato un peso con il quale convivere. Sapere che Henry è innamorato di un’altra ragazza non può che complicare le cose tra i due, sempre più distanti, a causa di ciò che prova Rachel per lui. A complicare le cose però è il trasferimento della ragazza in un’altra città, la lontananza che può guarire un cuore ferito ma allo stesso tempo c’è la paura di non poter rivedere i suoi amici e lui.

Decide di scrivergli una lettera a cuore aperto, dichiarandogli cosa prova per lui, aspettando che sia questa a fargli aprire gli occhi e rendersi conto che è Rachel la persona giusta e non Amy, una ragazza che lo sta soltanto usando e che gioca con il cuore del suo migliore amico perché sa che, nonostante tutto, lui finirà per amarla ugualmente qualunque cosa faccia.

Non avendo alcuna risposta da parte di Henry, Rachel se ne va con il cuore a pezzi, sperando che il tempo possa guarire le sue ferite e che possa dimenticare Henry Jones una volta per tutte. Non vuole saperne della vita che si sta lasciando alle spalle, è il momento migliore per voltare pagina. Ma è davvero così?

 “Ho perso più di te, questo è sicuro. Ho perso Cal; ho perso la mia mamma di un tempo. La Rachel di un tempo. Ho perso un oceano intero.”

Sono passati tre anni dall’ultima volta che aveva messo piede in città, il ritorno porta con sé ricordi molto dolorosi, ma niente in confronto alla morte di suo fratello. Cal è scomparsa da quasi un anno, portandosi con sé il lato migliore di Rachel. La sua vita non è più la stessa e sebbene sia riuscita ad andare avanti, trovare l’amore, il suo lutto la porta a cadere in un vortice di dolore e sofferenza. Anche la sua famiglia è a pezzi, qualsiasi cosa tentino di fare finisce per allontanarli ancora di più.

Ritornare potrebbe essere l’occasione per Rachel di tornare a vivere, ma più guarda quella cittadina e più si rende conto che Henry potrebbe riaprire la vecchia ferita lasciata dal suo silenzio alla lettera che gli aveva scritto.

Anche Henry Jones è cambiato, pur restando sempre lo stesso. Quando Rachel ritorna è in balìa della disperazione per l’improvvisa rottura con Amy. Quella che doveva essere il suo “per sempre” si trasforma nel suo incubo peggiore, vederla voltare pagina così facilmente lo ferisce, ma ciò nonostante non riesce a odiarla. Intanto la sua famiglia è divisa. Da una parte c’è sua madre che vorrebbe vendere la libreria di famiglia, ormai diventato un peso, ma dall’altro lato suo padre adora quel posto e anche Henry, separarsene diventa difficile. Il divorzio dei genitori ha reso la sua famiglia tesa, non sono più in grado di parlare senza discutere, almeno non quando c’è anche sua madre.

 “Mi chiedo come possa dimenticare una cosa così. E mi chiedo come possa continuare a vivere, se non lo fa.”

Per ironia della sorte i due si ritrovano tra i vecchi scaffali della libreria. Rachel viene spinta da sua zia a lavorare al Howling Books per catalogare i vari romanzi, pur sapendo che sarà spesso a contatto con il suo (ex) migliore amico. Questo rende le cose più difficili, ma lentamente Rachel comincerà ad abbassare le sue difese, mostrandosi per quello che è ora: un’anima sperduta che aspetta solo essere trovata e guidata verso un nuovo futuro ancora possibile. Cercare di realizzarlo spetta soltanto a Rachel, che ha ancora tutto un mondo da scoprire e lo stesso vale anche per Henry.

È possibile trovare la felicità tra le pagine di un romanzo? Per l’Howling Books è questo il motore che anima la libreria. Un luogo dove trovarsi e ritrovarsi, scoprirsi attraverso le note di uno sconosciuto nella Biblioteca delle lettere e sentirsi a casa sfogliando libri antichi e rari, ancora sottolineati dai vecchi possessori.

Cath Crowley unisce la passione per la lettura all’amore in tutte le sue forme, raccontando la storia di due giovani ragazzi, separati dal destino e che ora hanno la possibilità di ritrovarsi, sciogliere i nodi ancora ingarbugliati e andare oltre lo strato superficiale che li ha tenuti distanti, spingendoli ad affrontare la verità tanto temuta quanto necessaria.

“Io e te come un romanzo” è la perfetta storia da gustarsi insieme ad un bel caffè americano. Entrambi lasciano quel retrogusto amaro che non ci abbandona lungo tutta la durata del libro e allo stesso tempo riscalda, facendo provare quella sensazione di torpore che si abbina perfettamente all’autunno. È anche una storia di rivincita, il ritornare in sella e prendere le redini della propria vita, ma diventa anche una storia di coraggio, il riuscire ad affrontare la perdita di una persona cara. Il romanzo diventa un grido alla vita ma anche alla lettura, una passione che se coltivata è in grado di aprire nuovi orizzonti e di vivere mille altre vite.

Non perdetevi le altre recensioni del review party!

 

Salva

Salva

Salva

May the Force be with you!
Precedente Recensione: Voce di Lupo di Laura Bonalumi (Il Battello a Vapore) Successivo ANTEPRIMA: La forza imprevedibile delle parole di Clara Sánchez (Garzanti)