Review Party: Widows. Eredità criminale di Lynda La Plante (Garzanti)

Sempre oggi arriva anche Widows. Eredità Criminale di Lynda La Plante, pubblicato da Garzanti e tradotto da Paola Bertante.

Data di uscita: 18 Ottobre

Acquistalo subito: Widows

Editore: Garzanti
Collana: Narratori Moderni
Traduzione: Paola Bertante

Prezzo: € 18,90
Pagine: 407

Per Dolly essere la moglie del noto criminale Harry Rowlins non è mai stato un problema. Negli anni si è tenuta alla larga dagli affari del marito, ottenendo in cambio tutte le attenzioni che ha sempre desiderato. Eppure l’ultima impresa di Harry è finita in tragedia e con la sua morte Dolly si ritrova sola. Finché non riceve un biglietto anonimo con precise istruzioni: deve presentarsi in banca sotto falso nome e accedere a una cassetta di sicurezza. Qui, oltre a contanti e una pistola, trova il taccuino sul quale il marito ha annotato le persone con cui ha avuto a che fare e le rapine che ha organizzato, compresa l’ultima. Dolly interpreta questo ritrovamento come un segno. Sta a lei portare a termine quello che Harry ha iniziato. Lo deve a se stessa. E soprattutto lo deve a quel marito del quale vuole onorare la memoria. Ma non può farcela da sola. Ha bisogno del sostegno di chi, come lei, sa cosa vuol dire vivere al fianco di un criminale con tutti i rischi che comporta. È così che Dolly si rivolge alle uniche persone che è certa non si tireranno indietro: le vedove dei complici di Harry e la scaltra Bella, che si conquista fin da subito la sua stima. Solo unendo le forze e fidandosi l’una dell’altra, le quattro donne riusciranno a farsi strada in un mondo che non fa sconti e premia quelli che sono disposti a mettere a repentaglio anche la propria vita per ottenere ciò che vogliono. E loro non hanno la minima intenzione di tirarsi indietro. Nemmeno quando le cose non vanno secondo i piani.

La prima parola che mi viene in mente pensando a questo thriller è “dipendenza” perchè è così, la storia creata da Lynda La Plante più si legge e più non si riesce a mettere giù il libro,  è come se intrappolasse il lettore nella sua ragnatela criminale, spingendolo a sudare freddo per la sorte delle protagoniste. 

È curiosa la storia di questo romanzo perchè nasce come sceneggiatura per una serie tv, andata in onda negli anni ottanta per Thames Television e prodotta da Euston Films, poi diventa un libro, trasformandosi nel trampolino di lancio per Lynda La Plante. Trent’anni più tardi, più precisamente a novembre di quest’anno, arriverà la trasposizione cinematografica basata sulla serie, scritta da Steve McQueen insieme a Gillian Flynn, il cast principale è uno di eccezione e vede protagonisti: Viola Davis, Michelle Rodriguez, Elizabeth Debicki, Cynthia Erivo, Colin Farrell, Brian Tyree Henry, Daniel Kaluuya, Jacki Weaver, Robert Duvall e Liam Neeson.

Si intitola “Widows. Eredità criminale” ed è una storia perfettamente riuscita, sia per le vicende narrate che per la caratterizzazione dei personaggi, sempre in equilibrio fra le righe, mostrandoci l’altro lato del crimine, quello che ormai è diventato un condimento gradito nelle serie tv o film, ma che in questo romanzo spicca senza mai appesantire la lettura.

Instagram: @brivididicarta | @stambergadinchiostro

La vita non va mai per il verso giusto, quando le cose vanno bene si tende ad abbassare la guardia, pensando ingenuamente che niente o nessuno potrà mai rovinare quella quiete raggiunta. Per Dolly Rowlins si è sempre trattato di voltarsi dall’altra parte per non ficcare il naso negli affari loschi di suo marito, Harry, senza però rinunciare al benessere che il suo business portava. 

Harry Rowlins è sempre stato un uomo che calcolava ogni singolo imprevisto, data la sua doppia vita sapeva bene come muoversi per non dare nell’occhio. Le rapine sono sempre state la sua dose di adrenalina necessaria sia per sopravvivere che per arrotondare, per così dire, lo stipendio. Per questo motivo si circondava di volti familiari e fidati, tenendo nero su bianco e al sicuro, in una cassetta di sicurezza, il suo libro mastro. 

Durante uno degli ultimi colpi le cose non vanno per il verso giusto, Harry RowlinsTerry Miller e Joe Pirelli rimangono brutalmente uccisi da un’ordigno esplosivo, lasciando le loro mogli, vedove ed è da questo momento che la storia prende una piega interessante.

Per Dolly Rawlins, Shirley Miller Linda Pirelli, le tre vedove, non si tratta di piangere i loro mariti, ma di cercare di lasciare le cose intatte, la morte di Harry ha acceso dentro il tessuto criminale londinese la voglia di prendere in mano gli affari del defunto, per questo motivo è necessario mettere le mani su quel libro mastro.

Le tre donne però non sono delle mogli qualunque, sanno bene che per impedire ai Fisher di impadronirsi dei registri devono rimanere unite, depistando George Resnick affinchè le indagini arrivino a un punto morto, ma l’ispettore non è di certo un uomo che si lascia incantare facilmente, per questo motivo l’aiuto di Bella diviene essenziale, la domanda che sorge spontanea è ce la faranno?

È un romanzo complesso, ricco di adrenalina, una corsa disperata e a ostacoli per appropriarsi di un succulento bottino, dove quest’autrice mi ha piacevolmente colpita, regalandomi una storia movimentata e allo stesso tempo intrigante.

Lynda La Plante per me è un volto nuovo, uno che continuerò a studiare perchè la sua penna tagliente mi è rimasta impressa, il modo in cui è riuscita a destreggiarsi dosando le parti migliori del thriller è unico, così come scegliere di servirsi di tre vedove per dare vita a un labirinto, dove non si sa mai da che parte queste donne andranno a sbattere, se proseguiranno o resteranno intrappolate dentro un vicolo cieco.

Widows. Eredità criminale è una trappola mortale, nella quale queste protagoniste di grande potere tentano disperatamente di raccogliere il lascito di un uomo che nascondeva preziosi segreti. 

“Rimase lì tutta la notte. Non piangeva, non ci riusciva: era come se le avessero prosciugato ogni emozione.”

 

 

 

 

disclaimer: si ringrazia l’ufficio stampa di Garzanti per la copia omaggio.

 

 

May the Force be with you!
Precedente Review Party: Cordialmente, perfido di Maureen Johnson (HarperCollins) Successivo Release Day: Figlie di una nuova era di Carmen Korn (Fazi Editore)