#Segnalazione: I guardiani dell’Efterion – Le leggende dello spazio di Francesco Ambrosio

I guardiani dell’Efterion – Le leggende dello spazio di Francesco Ambrosio

Dettagli:

Il Libro – Trama:

Quando si formò l’universo accadde che il Creatore non riuscì ad avere pieno controllo su di esso e così anche l’Efterion stesso.
In circostanze misteriose si formarono oggetti, luoghi, anomalie spaziali, creature che racchiudevano nella loro essenza un insondabile mistero.
Essi sono conosciuti come Sublimi Testamenti.
L’anomalia spaziale della Barriera Arginale, l’immensa creatura del Giugurthan, Mirga il pianeta dai mille occhi, la misteriosa base di Hareffar Toun, l’aliena che preserva sulla propria pelle la porta per l’Antispazio, le Campane del Cimitero delle Anime Trasmigranti del Zionax, la galassia dei Minimondi…
È giunto il tempo per i guardiani dell’Efterion di scoprire quali verità si celano in questi arcani dell’universo per ristabilire l’equilibrio primordiale. Ma il loro cammino sarà ricco di insidie e nemici di ogni sorta…
Questa è una raccolta di 16 storie, anche abbastanza lunghe, con un’ultima che si preannuncia molto avvincente e ricca di colpi di scena.

Avvertenze per l’uso:

  • Obbligatorio aver letto il primo libro della saga “I guardiani dell’Efterion” edito dalla casa editrice Bibliotheka Edizioni, prima di iniziare la lettura del secondo, in quanto ci sono molti riferimenti al primo. La prima storia in questo senso si presenta come un letale banco di prova.
  • Le storie possono essere lette anche in ordine sparso, tranne l’ultima che racchiude chiari elementi e personaggi di alcune precedenti.
  • Lasciatevi trasportare e buona lettura a tutti.

 

Storia 16 – La notte perpetua di Trazen:

Un istante. L’universo tremò. Le invisibili dorsali dello spazio si ingrossarono a dismisura, evidenziando una celata croce rossa intergalattica. Da Natuli ai Popoli Liberi, da Mirga alla galassia dei pianeti satelliti di Isplian. Tremò ogni cosa, incupendo cuori e generando inaspettate catastrofi. Un solo istante che si impresse indelebile nelle più profondi paure di chi l’aveva vissuto sulla propria pelle.

Da un bagliore in una parte oscura dello spazio si materializzò un corpo traslucido. Un fantasma dall’aspetto celato da una cappa. Restò immobile per un po’. Uno starnuto spezzò il silenzio e lui fu lesto a tirare fuori un panno. «Ah, che strana aria tira qui!» esclamò quell’essere con voce melliflua.

Note sull’autore – Francesco Ambrosio:

Francesco Ambrosio nasce a Caserta il 16 dicembre del 1990. Dopo il diploma presso il Liceo Classico Francesco Durante di Frattamaggiore e una iniziale esperienza universitaria ha intrapreso varie strade che hanno comunque contribuito ad alimentare la sua passione per la scrittura. Ama creare, inventare storie che travalicano i limiti della realtà. Gli piace leggere, è un appassionato di thriller storici e fantasy. Tra le altre sue passioni ci sono il cinema, lo sport e nell’ultimo anno ha coltivato anche i balli caraibici. Inoltre pensa sempre a crescere e a migliorarsi in ogni cosa che fa perchè sa che non si smette mai di imparare dalla vita.

Salva

Salva

Salva

May the Force be with you!
Precedente Book Tag #8 – “Un libro per ogni pizza” 📖 Successivo #Segnalazione: Le stanze segrete della pioggia di Viviana De Cecco (Genesis Publishing)