#Segnalazione: “Le farfalle di Kerguélen” e “Storia della commedia sexy all’italiana”

#SEGNALAZIONE

 

 

Titolo: Le farfalle di Kerguélen
Autrice: Sonia Carboncini
Pagine: 240
Prezzo: 16,00 €

ACQUISTALO SUBITOLe farfalle di Kerguélen

 

Trama:

Raggiunta la maggiore età, Isabel abbandona l’isola natale nelle Canarie per iniziare una nuova vita, lontano da una realtà opprimente e da genitori freddi e quasi ostili. In Spagna è appena nata la democrazia dopo la lunga dittatura franchista e a Madrid la donna trova un apparente equilibrio nel suo lavoro di archivista del Museo del Prado. Accetta la solitudine e la mancanza di affetti come inevitabile retaggio della marginalità delle proprie origini e della severità dell’ambiente famigliare. Unica luce, l’amicizia della collega Concha, fedele e vitale.
La telefonata di una lontana cugina da cui apprende che la madre morente desidera rivederla per la prima volta dopo venticinque anni, apre un nuovo, imprevisto capitolo della sua vita. Per Isabel inizia un percorso doloroso e coinvolgente, contrassegnato da segreti inconfessabili e verità inaccettabili.
Scavando nel passato della sua famiglia, deve affrontare i propri demoni, cambiare convinzioni, abbandonarsi a sentimenti di compassione mai nemmeno ipotizzati. Ma soprattutto è costretta a fare i conti con il passato del proprio paese, scoprendo il terribile scandalo dei “bambini rubati”, un crimine di proporzioni insospettabili, a lungo nascosto all’opinione pubblica.
Amore e amicizia, famiglia e rinascita: il nuovo cammino esistenziale di Isabel è appena cominciato.

Le farfalle di Kerguelén 
ci racconta un’avventura drammatica e mozzafiato, che al contempo commuove, indigna e regala inaspettati sorrisi.

 

 

Titolo: Storia della commedia sexy all’italiana
Autori: Giordano Lupi
Pagine: 230
Prezzo: 16,00 €

Acquistalo subitoStoria della commedia sexy all’italiana: 1

Trama:

 La commedia sexy all’italiana (detta anche scollacciata o erotica) è un sottogenere della commedia all’italiana. Imperversò dagli anni ’70 fino ai primi anni ’80 quando gradualmente si spense fino a scomparire, nonostante alcuni tentativi andati a vuoto, negli anni a venire, di rivitalizzarla. Parliamo di un genere cinematografico che ebbe grande successo in Italia, riempì i cinema e riscosse ottimi incassi. La commedia sexy, che presentava numerosi sotto-filoni (come il decamerotico, la variante femminile del poliziottesco, lo scolastico, il militare, il barzelletta movie e altri) era caratterizzata da sceneggiature più o meno semplici che avevano il fine ultimo di mostrare le prosperose grazie della bella di turno. Queste pellicole, da sempre snobbate da certa critica, sono state sdoganate negli ultimi anni (grazie anche al Festival di Venezia che nel 2004 ha presentato una retrospettiva italiana dedicata al cinema di serie B), fino a vivere una seconda giovinezza e a essere considerate in alcuni casi film cult.
Molti e importanti registi si impegnarono in questo genere di film: Gordiano Lupi, con un’attenta e approfondita analisi, ne ripercorre le tappe cinematografiche, tra descrizioni delle trame, aneddoti, ricordi: un tuffo nel passato, per tornare a un tipo di cinema e a un’Italia che non esistono più.

 

May the Force be with you!
Precedente Review Party: E poi ci sono io di Kathleen Glasgow Successivo L’ultima estate e altri scritti di Cesarina Vighy | Recensione di Sandy