Tea time: Brian Panowich ci riporta all’ombra di Bull Mountain

 

Oggi arriva nelle nostre librerie una succulenta novità, NN Editore ci delizia con un nuovo frammento della letteratura americana, un genere che io amo alla follia, un romanzo che ci racconta un’America cruda e violenta, un’America fuori dalle regole e dagli schemi, un’America dove regna una giustizia non sottostante alle leggi, un’America imperfetta, umana e non patinata.

È tempo di scoprire o ritornare in un territorio violento e impervio che già ci aveva ospitato, salpiamo per la Georgia del nord fino a ritornare all’ombra di Bull Mountain. Hard Cash Valley è la mia prima esperienza con Panowich e il mio primo viaggio a Bull Mountain, dopo aver letto i primi capitoli ho già inserito nella mia wishlist gli altri due romanzi dell’autore, non vedo l’orda di recuperarli al più presto! Infondo me lo aspettavo che sarebbe stato amore a prima vista, amo il genere e amo l’ambientazione.

Brian Panowich dà vita a un nuovo noir capace di tenere il lettore con il fiato sospeso, lo stile di scrittura dell’autore è incalzante e cattura il lettore fin dalle prime pagine; l’indagine di Dane Kirby è una corsa contro il tempo, una corsa che ben presto si tinge di rosso e di una violenza molto profonda.

NN Editore ci anticipa che: Questo libro è per chi ha inciso le sue iniziali sulle assi di legno di una panchina, per chi ha trovato in un sonetto il coraggio che credeva perduto, per chi ha inventato una stretta di mano speciale per comunicare in silenzio, e per chi ha capito che a volte essere forti non significa saper sostenere un peso, ma decidere di posarlo a terra e rimettersi in viaggio. 

 

Alzò lo sguardo verso le stelle che non poteva vedere, le costellazioni nascoste dietro l’azzurro. Le nubi erano bianche e spesse, e il cielo era luminoso come non l’aveva mai visto. Tenne gli occhi aperti per la prima volta dopo dieci anni. Voleva vedere il cielo. Ne aveva bisogno. Ne sentiva la mancanza.”

 

Una tazzina in compagnia di Brian Panowich

Brian Panowich è stato per anni un musicista itinerante prima di fermarsi in Georgia, dove ha lavorato come pompiere e vive tuttora. Il suo romanzo d’esordio, Bull Mountain, pubblicato da NNE nel 2017, è stato finalista nella categoria Mistery/Thriller del Los Angeles Times Book Prize 2016 accanto ad autori del calibro di Don Winslow. Dopo Come leoni (NNE 2018) Hard Cash Valley prosegue la serie di libri ambientati a Bull Mountain.

 

 

Hard Cash Valley di Brian Panowich

Editore: NN Editore
Data di uscita: 25 febbraio 2021
Pagine: 384
Prezzo: 18.00 €

Il passato del detective Dane Kirby è popolato di fantasmi: ha perso moglie e figlia in un incidente che non riesce a perdonarsi, e a distanza di anni fatica a rimettersi in sesto. Quando l’fbi inizia a indagare sulla morte di Arnie Blackwell, un criminale con il vizio del gioco bru­talmente assassinato in Florida, Dane viene chiamato ad affiancare l’agente Roselita Velasquez, che non sembra gra­dire l’intrusione del nuovo collega. Ep­pure Dane è l’uomo chiave per il caso: tutti gli indizi portano a un grande com­battimento di galli organizzato a Hard Cash Valley, in Georgia del Nord, e solo lui, con l’aiuto degli amici di sempre, sa aggirare le tacite norme che regola­no i territori di Bull Mountain. Quando al delitto si aggiunge la scomparsa di William, il fratellino di Arnie, affetto dal­la sindrome di Asperger, Dane e Roselita iniziano un’impietosa caccia all’uomo, tra agenti corrotti e killer senza scrupoli.  Dopo Bull Mountain e Come leoni, Brian Panowich torna con un romanzo costrui­to come un’incalzante corsa contro il tempo; e ci consegna un nuovo prota­gonista memorabile, disposto ad affron­tare i suoi demoni in nome dell’amore e di una giustizia non dettata dalle leggi, ma da un più potente ideale di umanità e fiducia.

 

25 febbraio 2021

in tutte le librerie e store online

 


 

 

May the Force be with you!
Precedente Close-Up: La signorina Crovato di Luciana Boccardi (Fazi Editore) Successivo Elegia americana di J.D. Vance | Recensione di Deborah