Tea Time: International Women’s Day – Powerful Girls

 

 

Per tutte le violenze consumate su di Lei,
per tutte le umiliazioni che ha subito,
per il suo corpo che avete sfruttato,
per la sua intelligenza che avete calpestato,
per l’ignoranza in cui l’avete lasciata,
per la libertà che le avete negato,
per la bocca che le avete tappato,
per le ali che le avete tagliato,
per tutto questo:
in piedi, Signori, davanti ad una Donna.

#WilliamShakespeare

 

Un grande, grandissimo augurio a tutte le Donne dalla nostra Stamberga!
In occasione di questo giorno speciale conosciamo più da vicino alcune donne di carta ed inchiostro che si sono distinte in modo particolare, donne da cui possiamo prendere spunto e far nostri alcuni insegnamenti per continuare a combattere le nostre battaglie.
Mi auguro che l’8 marzo si tinga sempre più di giallo e profumi più intensamente dell’aroma di mimosa, favorendo la fine delle violenze e delle discriminazioni.
Essere Donna può essere difficile, ma è già di per sé una grande forza!

Edith Goodnough

Editore: NNEditore
Data di uscita: 5 novembre 2018
Pagine: 260
Prezzo: 18.00 €
Recensione: Vincoli di Kent Haruf

È la primavera del 1977 a Holt, Colorado. Edith Goodnough giace in un letto d’ospedale, e un poliziotto sorveglia la sua stanza. Pochi mesi prima, un incendio ha distrutto la casa dove Edith abitava con il fratello Lyman. Un giorno, un cronista arriva in città a indagare sull’incidente e si rivolge a Sanders Roscoe, il vicino di casa, che non accetta di parlare per proteggere Edith. Ma è proprio la voce di Sanders a raccontarci di lei e del fratello, di una storia che inizia nel 1906, quando Roy e Ada Goodnough sono arrivati a Holt in cerca di terra e di fortuna. La storia di Edith si lega a quella del padre di Sanders, John Roscoe, che ha condiviso con loro la dura vita nei campi, in quella infinita distesa di polvere che era la campagna del Colorado.

Edith Goodnough è una donna fortissima dalla volontà ferrea. Edith non ha potuto esprimere il suo essere donna e la sua personalità per quasi tutta la sua vita, è sempre stata assoggettata al severo e arcigno padre, costretta a lavorare nelle campagne proprio come un uomo. Edith è riuscita a spiccare il volo in tarda età, finalmente libera ha iniziato a respirare òa vita.

 

 

Tutte le protagoniste dei racconti

Editore: NNEditore
Data di uscita: 18 ottobre 2018
Pagine: 216
Prezzo: 16.00 €
Recensione: Animali in salvo di Margaret Malone
 

Le protagoniste dei racconti di “Animali in salvo” siamo noi. Siamo noi Cheryl, che cerca invano di avere un figlio e trascina controvoglia il marito a una festa, per poi rubare i palloncini e chiudersi con lui in bagno. Siamo noi Mindy, che abita nella mansarda dei genitori e non esce mai, finché una sera viene coinvolta dal suo capo nel rocambolesco salvataggio di un’anatra. E siamo noi Sylvie, che dopo la separazione dei genitori non riconosce più se stessa, tanto da rinunciare a lavarsi pur di non vedersi nuda allo specchio. Siamo noi anche Delilah, che teme di non amare il bambino che porta in grembo, e si rifugia di tanto in tanto nel suo vecchio quartiere per bere una birra. E siamo noi anche Caroline, Gladys, Marianne e tutte le altre donne di queste storie. Con sguardo tenero e ironico, a tratti incantato, Margaret Malone mette in scena la vita così come accade, illuminando il momento successivo a una svolta cruciale, quando è possibile immaginare un futuro che non è sempre il migliore e il più desiderato, e rischiamo di trovarci goffi e insoddisfatti, o impreparati al dipanarsi degli eventi.

Protagoniste delle storie sono donne come noi, affrontano i nostri problemi e i nostri drammi, sono persone che si sentono disperse lungo il cammino della vita, ma alla vita restano sempre saldamente aggrappate e nonostante tutto vanno avanti. Le donne che incontriamo stanno tutte affrontando un periodo particolare della loro vita, in un modo o nell’altro si trovano davanti ad un bivio, destra o sinistra, la scelta sarà la loro. Emergono forti emozioni e convinzioni, emerge l’indipendenza nei confronti degli uomini, perchè infondo non devono aspettare un uomo per essere salvate, noi donne sappiamo come salvarci da sole.

 

 

Gigì e Sofia

Editore: Edizioni Convalle
Data di uscita: 15 ottobre 2018
Pagine: 256
Prezzo: 13.00 €
Recensione: La lieve carezza del tramont di Rosetta Spinelli

Gigì e Sofia, nonna settantenne e nipote adolescente, hanno un rapporto confidenziale e complice. Insieme si sosterranno nei momenti difficili,quelli della crescita di Sofia, e quelli della nonna che dovrà confrontarsi col suo passato. L’incontro con un uomo che credeva perso lungo il cammino aprirà nel cuore di Gigì uno spiraglio, scatenando emozioni che sembravano sopite ma che in realtà non invecchiano mai. Nonna e nipote, in un cammino che consoliderà il loro rapporto in uno scambio di saggezza ed entusiasmo per la vita.

Gigì e Sofia sono nonna e nipote, una donna con un passato e una giovane con un futuro tutto da scrivere, insieme costituiscono una coppia di amiche inseparabili. Gli insegnamenti sulla vita dettati da parte di Gigì renderanno la nipotina una donna molto forte, la nonna infatti ha dovuto stringere i denti e lottare contro le manie e l’egocentrismo dell’uomo che le era accanto.

 

 

Katherine Sinclaire

Editore: Cairo Editore
Data di uscita: 8 novembre 2018
Pagine: 541
Prezzo: 18.90 €
Recensione: Dove il destino non muore di Elisabetta Cametti

Il guardiano dei Musei nazionali delle residenze napoleoniche sa che la sua vera identità è stata scoperta. Stanno venendo a prenderlo. Ma non si farà catturare vivo, perché quello è l’epilogo di un piano scritto anni prima. L’eredità di Napoleone è in pericolo, e lui è pronto a trasferirla nelle mani della bambina che ha visto crescere. Katherine Sinclaire, però, è all’oscuro di tutto. Sta presentando il suo ultimo bestseller a Roma, in un auditorium gremito di gente, e non può nemmeno immaginare che nei ricordi delle vacanze all’Isola d’Elba si nascondano le risposte ai più grandi interrogativi della storia. Sullo sfondo, due società segrete che da duecento anni si contendono la supremazia sulla verità. La prima, voluta da Napoleone stesso per proteggere le scoperte archeologiche che hanno costellato le sue imprese. L’altra è una delle organizzazioni più influenti al mondo. Al centro, il mistero della campagna d’Egitto. Katherine si lascerà coinvolgere in una cospirazione, i cui risvolti potrebbero mettere in discussione il corso della storia e le convinzioni acquisite sulle civiltà più antiche. E quando penserà di avere decifrato tutti gli enigmi che via via le si sono presentati, si troverà intrappolata in uno sconvolgente intrigo familiare: l’inizio di un nuovo viaggio che la porterà lontano, in un futuro senza segreti nel passato. Là dove il destino non muore.

Katherine Sinclaire è una donna forte tenace, mi ha conquistata il suo coraggio e la sua indipendenza. Katherine ha una spiccata ironia, una grande cultura e un acuto senso di deduzuone, non ha davvero nulla da invidiare ai colleghi uomini che nei romanzi rivestono un ruolo come il suo.

 

 

Claire

Editore: NNEditore
Data di uscita: 13 settembre 2018
Pagine: 354
Prezzo: 18.00 €
Recensione: Il diner nel deserto di James Anderson

Ben Jones è un camionista sull’orlo della bancarotta che effettua consegne lungo la statale 117 del deserto dello Utah, una terra ospitale solo per chi ha scelto di isolarsi dal mondo. Un giorno Ben incontra Claire, che si nasconde dal marito in una casa abbandonata e suona le corde di un violoncello invisibile. L’amore per Claire porta Ben a stringere amicizia con Ginny, un’adolescente incinta in rotta con la madre, e a fare i conti con il burbero affetto di Walt, il proprietario di un diner nel deserto chiuso da anni in seguito a un terribile fatto di sangue. Tra rivelazioni inaspettate, scomparse improvvise e il furto di un prezioso strumento musicale, tutti incontrano il proprio destino, cieco come le alluvioni che allagano i canyon rocciosi.
Claire è il nome della misteriosa donna della casa abbandonata, alla quale Ben offre i propri servizi di trasporto. La storia di Claire è molto fumosa e misteriosa, la sua figura sembra quasi mistica, come se fosse apparsa dal niente e nel niente sparirà. Scopriremo che la donna è in fuga dalla sua vita passata, da un matrimonio infelice e da un marito opportunista che la cerca disperatamente per riapropriarsi del loro prestigioso violoncello.

 

 

Florence

Editore: Corbaccio
Data di uscita: 29 Marzo
Prezzo: 18,60 €
Pagine: 384
Recensione: A proposito di Elsie di Joanna Cannon

«Sono tre le cose che dovete sapere su Elsie. La prima è che è la mia migliore amica. La seconda è che sa sempre come farmi sentire meglio. E la terza… è un po’ più lunga da spiegare…»
Florence, ottantaquattro anni, è caduta nel suo appartamentino nella residenza per anziani a Cherry Tree Home. Ma non è questo che la sconvolge, perché sa che presto qualcuno verrà a soccorrerla: è che sta per svelare, finalmente, dopo tanti anni, un segreto che riguarda lei, la sua amica Elsie e un uomo che credeva morto da più di mezzo secolo e che invece ha fatto irruzione nel suo presente, proprio lì a Cherry Tree Home. E svolgendo con fatica, caparbietà e tanto coraggio le fila del suo passato, allineando ricordi come libri su uno scaffale, Florence scoprirà che nella sua vita, come in quella di chiunque, c’è molto di più di quello che credeva, che i fili sottili che la legavano agli altri sono in realtà legami indissolubili, che un gesto che aveva creduto un tragico errore era stato in realtà un gesto d’amore.

Florence è un’arzilla anziana che, insieme alla migliore amica di una vita, Elsie, ricostruisce il loro passato tra ricordi, avventure e segreti. Florence è una donna divertente e carismatica, un personaggio che ascolteresti per ore raccontare della propria vita e delle proprie esperienze, fino a ballare insieme un ritmato foxtrot.

 

 

Tandi

Editore: Leggereditore
Data di uscita: 3 gennaio 2018
Pagine: 265
Prezzo: cartaceo 18.00 € ebook 6.99 €
Recensione: La scatola delle preghiere di Lisa Wingate

Quando Iola Anne Poole, un’anziana signora dell’isola di Hatteras, muore nel letto della sua abitazione, Tandi Jo Reese viene incaricata di risistemare la casa della defunta che è anche proprietaria del cottage in cui lei abita. In fuga da un matrimonio oppressivo e da un passato tormentato che continua a perseguitare anche il suo presente, Tandi è scappata insieme ai suoi due bambini e ora vive di fronte alla splendida e sontuosa villa vittoriana della signora Poole. Anche se le due donne non si sono mai conosciute, è stata proprio Tandi a ritrovarla, ormai morta, nel suo letto. E da quel momento inizia per lei un viaggio spirituale alla scoperta di quella strana casa, dei segreti che racchiude e, infine, di sé stessa. Il rinvenimento di ottantuno scatole minuziosamente decorate, ognuna delle quali rappresenta un anno della vita di Iola, le svelerà lo straordinario percorso di una donna vissuta nell’ombra: pensieri, desideri, speranze e paure di una personalità complessa, annotati su fortuiti pezzi di carta. E la lezione finale contenuta nell’ultima scatola avrà forse l’effetto di cambiare l’esistenza di Tandi per sempre…

Tandi è stata cresciuta principalmente dai nonni, portata in giro per cantieri e case da ristrutturare, ha appreso il mestiere del nonno: il carpentiere. La giovane è rimasta presnto incinta di Zoey, la sua prima figlia; ndecisa tra il fare ciò che è giusto o ciò che è facile, scelse la prima opzione. La vita della protagonista non fu mai semplice, assistiamo ad un percorso di crescita, rivincita e voglia di riscatto, Tandi sarà in grado di mostrarci una forza straordinaria.

 

 

 

 

 

May the Force be with you!
Precedente Let’s talk about: Non qui, non altrove di Tommy Orange (Frassinelli) Successivo Pensieri di china #7: Il pavee e la ragazza di Siobhan Dowd (uovonero)