TGIF – Book Whispers #32: I libri consigliati di questa settimana

Giuro solennemente di avere buoni consigli…

È venerdì e questo significa che io Sara di Bookspedia siamo pronte a condividere con voi i nostri romanzi preferiti. Le mie scelte di questa settimana hanno sfaccettature diverse. Abbiamo un romanzo di narrativa, un young adult e un thriller.

L’ amante silenzioso di Clara Sánchez

Pagine: 320
Rigogliose piante di un verde smeraldo addobbano il patio dove si svolge la cena. Isabel è lì su invito di un’ambasciata spagnola in Africa. Tutti credono che sia una giovane fotografa con la voglia di immortalare i colori e i panorami di quella terra bruciata dal sole. Ma non è questa la verità. Isabel sta cercando qualcuno. Sta cercando, per conto dei suoi genitori, Ezequiel, che si è lasciato tutto alle spalle per ritrovare sé stesso. È stato un uomo a fargli credere di non aver bisogno di null’altro, Maína, che con il suo potere carismatico di persuasione ha legato a sé diverse persone che come Ezequiel si sentivano perse. Perse come amanti silenziosi in cerca d’amore. Isabel deve salvarlo. Deve farlo perché non ci è riuscita con suo fratello che si è affidato a qualcuno con le stesse capacità manipolatorie. Per questo ha accettato questa strana missione, apparentemente semplice: trovare Ezequiel e capire se sta bene. Ma quando Isabel incontra finalmente il ragazzo e conosce Maína capisce che dietro l’obiettivo di regalare nuove prospettive di vita a chi credeva di non averne si cela qualcosa di molto più grande. Attraversando i piccoli villaggi e la natura incontaminata, Isabel si accorge di strani movimenti, nei quali sembra invischiato anche Ezequiel. C’è qualcosa che non torna. Eppure sa che non può fare troppe domande. Perché rischia di essere condizionata e di perdere anche lei il controllo. Perché la sua copertura di fotografa può cadere da un momento all’altro. Perché da sola non è facile farsi scudo da una rete di intrighi e loschi affari.

“E sulle loro ossa maledette mio fratello sarebbe rinato. La sua carne e il suo sorriso avrebbero ricominciato a vivere, mi avrebbe guardato di nuovo, avrei ricordato la sua voce.”

Mi ritrovo fra le mani un romanzo intenso, una storia che ha un forte impatto emotivo, soprattutto per chi ha affrontato situazioni simili sulla propria pelle e si ritrova catapultato nuovamente un simile baratro.

Clara Sánchez si dimostra ancora una volta capace di raccontare storie fuori dal comune con un’intensità tale da travolgere chiunque con un fiume di parole. Come se non bastasse questo suo romanzo supera di gran lunga i precedenti, come sempre, una scrittrice in piena evoluzione, che continua a stupirmi e affascinarmi con ogni suo nuovo racconto.

Spero di essere riuscita a catturare la vostra attenzione, ogni tanto anche fra gli autori così in voga si scoprono storie in grado di toccare il cuore. In questo caso l’autrice fa molto di più, devasta e al tempo stesso regala quell’effimera sensazione che ci sia un lieto fine per tutti noi senza mai diventare banale o superficiale.

Questa è una storia fatta di persone distrutte, di una realtà concrete, animi sotterrati da leader potenti e allo stesso tempo resi schiavi per loro stessa volontà, ma anche del passato che continua ad influenzare il presente, tornando a scombussolare ogni cosa.

“L’amante silenzioso” è un romanzo che imbriglia il potere delle parole, del carisma, mostrandoci quanto possa essere devastante essere manipolati da qualcuno che non si fa scrupoli nel tramutare una persona in un deserto.

Nowhere girls di Amy Reed

Pagine: 368

Grace, tenera e impacciata, è nuova in città, dove si è dovuta trasferire a causa dei pregiudizi nei confronti della madre; Rosina, lesbica e punk, sogna di diventare una rockstar, ma è costretta a lavorare nel ristorante messicano di famiglia; ed Erin, un’asperger con due fissazioni, Star Trek e la biologia marina, vorrebbe assomigliare a un androide ed essere in grado di neutralizzare le emozioni. In seguito a un episodio di stupro rimasto impunito, le tre amiche danno vita a un gruppo anonimo di ragazze per combattere il sessismo nella scuola. Le Nowhere Girls. 

Di una cosa, però, è sicura: non importa quello che fai, gli altri troveranno sempre il modo di etichettarti. È così che siamo programmati. Il nostro peggior difetto è la pigrizia: perchè perdere tempo a valutare le singole sfumature, quando si può suddividere tutto tra giusto e sbagliato?

Questo è un young adult che vi consiglio vivamente perché come vi ho detto non lascia il tempo che trova. Esplora temi importanti in un’età in cui si comincia ad avere tantissime domande e si smania per le risposte, dove la sessualità non deve essere un taboo e la religione un’imposizione, ma anche dove l’aspetto non è ciò che conta bensì quello che si ha dentro.

Amy Reed si serve di un linguaggio semplice e diretto per arrivare dritta al nocciolo della questione, spostando la nostra attenzione tra le diverse protagoniste per cogliere le loro debolezze ma anche la forza che le spinge a lottare, anche quando è la stessa a scuola a mettere il bastone fra le ruote.

“Nowhere Girls” è un romanzo che dà voce al dolore di chi ha subito, non nascondendo la paura bensì innalzandola come vessillo della propria forza nei confronti di chi è fermamente convinto che quelle vittime siano troppo deboli per rialzarsi in piedi dopo una rovinosa caduta.

Oscuri segreti di famiglia di Alex Marwood

Pagine: 384
Quando la piccola Coco sparisce durante una festa di compleanno in famiglia, i media impazziscono. I suoi genitori, infatti, sono ricchi e influenti, così come gli amici che ospitavano nella loro casa al mare. Ma che cos’è successo davvero a Coco?
Dodici anni dopo le persone presenti durante quella terribile notte si ritrovano per la prima volta riunite ancora, per celebrare il funerale del padre della bambina scomparsa. E i segreti del passato cominceranno gradualmente a riemergere.

“Dio, quant’è complicata la vita. Fanno tutti un gran parlare di famiglia, di amore incondizionato, ma non lo sanno quanto sono complicati certi sentimenti. Quanto se la intendono l’amore e l’odio.”

Sicuramente della Marwood ho sempre apprezzato la sua schiettezza, è questo infatti che rende la storia realistica e allo stesso tempo assurda. Da quando ogni cosa ha un prezzo ci si è dimenticato del valore delle piccole cose, quelle che realmente contano e che se soltanto Sean Jackson avesse colto, avrebbe lasciato dietro di sé un bel ricordo piuttosto che il peso di una fredda esistenza, a cui lo stesso la famiglia è stata costretta a ricordare attraverso il funerale. L’elogio funebre di Mila diviene per questo motivo il suo tormento. Cosa si può realmente dire di una persona vanesia come suo padre?

L’autrice ci mostra quanto le nostre azioni determino il nostro futuro e ciò che una volta lasceremo quando sarà giunta la nostra ora. Bisogna stare attenti a ciò che si semina, soprattutto quando il frutto sta per maturare.

Non sono soltanto oscuri i segreti di questa famiglia, sono pesanti, veri e propri macigni che impediscono ai suoi membri di vivere serenamente, intrappolati in una fitta rete di sospetti, egoismo e avarizia.

Per questo appuntamento è tutto. Ricordatevi di passare da Sara di Bookspedia per scoprire i suoi consigli!

May the Force be with you!
Precedente BLOGTOUR: L' amante silenzioso di Clara Sánchez – Recensione Successivo The whispering room: La strada verso Bosco Autunno di Paolo Fumagalli