TGIF – Book Whispers #5: I libri consigliati di questa settimana

Giuro solennemente di avere buoni consigli…

Sono lieta di presentarvi questa nuova rubrica in collaborazione con la mia amica Sara del blog Bookspedia. Di che cosa si tratta? In questa sezione consiglieremo tre libri recensiti/letti in settimana, quelli che ci hanno particolarmente colpito e che meritano sicuramente di stare nel podio delle nostre preferenze settimanali.

Sento la neve cadere di Domenico Infante

Pagine: 128 | Prezzo: € 9,20

Acquistalo subito: Sento la neve cadere

Nel microcosmo di una provincia si muovono le vicende di Salvatore Salvati, di due bambini che crescono insieme, dell’amicizia inossidabile tra Gaspare, Esilio e Peppina.
In quel morso di cielo vivono anche la famiglia Diotallevi, un vecchio centenario, un barone e sua nipote Giulia.
Qualcosa travolgerà quel confine abbattuto solo per decreto, dove tutti conoscono tutti. Una rivelazione, arrivata da molto lontano, porterà un vento folle, finora distante, che ne sconvolgerà la vita.
Torna, questa volta con il romanzo, la scrittura magnetica di Domenico Infante.

Cominciò a raccontare storie passate, mentre una coperta di stelle brillanti si stendeva serena nel cielo.”

Questo è un romanzo che non ho resistito a divorare, si tratta di una storia diversa dal solito, un romanzo che si stacca dalle proposte convenzionali e si innalza al di sopra di ogni libro, raccontando una storia che brulica di storia, fatta di piccoli momenti e di personaggi in continua evoluzione in questo microcosmo palermitano. Non vedo l’ora di parlarvene.

Per sempre o per molto, molto tempo di Caela Carter

Pagine: 332 | Prezzo: € 17,00

Acquistalo subito: Per sempre o per molto, molto tempo

Sballottati per anni da una famiglia all’altra, Flora e Julian non possono contare su molte certezze. Sanno di essere fratelli e che nulla, o quasi, li può separare, ma soprattutto sono sicuri di non essere mai nati: Siamo creature dell’oceano… siamo figli del caos… si ripetono, formulando strampalate teorie sulle proprie radici. Solo una cosa potrebbe convincerli del contrario: l’amore di Persona, la donna che finalmente li adotta e che non li abbandonerà mai, anche se a Flora le parole restano spesso sospese tra le labbra e Julian non può fare a meno di nascondere il cibo nell’armadio. Insieme a Persona il viaggio di Flora e Julian alla ricerca delle proprie origini può cominciare. A ogni tappa una nuova scoperta li attende: la sicurezza che l’affetto di una mamma dura “Persempre”, che solo partendo dal passato si può costruire il futuro e, soprattutto, che famiglia è qualsiasi nucleo di persone che insieme vive, cresce, ama.

Io e mio fratello siamo creature dell’oceano. Siamo stati impastati con la sabbia del fondale, nelle profondità abissali della Terra.”

Caela Carter riesce ad essere poetica pur parlando del difficile mondo dell’adozione, dove moltissimi bambini e ragazzi non sempre riescono a trovare una casa vera e propria o sentirla tale. È veramente straziante non conoscere le proprie radici o coloro che ci hanno messo al mondo. Per questo motivo, se fossi nei panni dei professori consiglierei questo romanzo come lettura per le vacanze, che siano esse estive o invernali.
 
Al centro del mio articolo ci sono i personaggi principali, due fratelli, Flora e Julian la cui storia sembra non avere origine, come se, ad un certo punto, fossero spuntati dal nulla e avessero cominciato a vivere la loro vita nello stesso momento in cui si sono accorti di esistere.

La piccola libreria dei cuori solitari di Annie Darling

Pagine: 332 | Prezzo: € 17,00

Acquistalo subito: La piccola libreria dei cuori solitari

Nel cuore di Londra c’è una piccola libreria chiamata “Bookends”. Per quanto vecchia e malandata, è sempre stata un fantastico mondo di storie e di sogni per Posy Morland, sin da quando era bambina. Fino a farle da casa e da famiglia. Ma ora che l’anziana proprietaria, Lavinia, è morta lasciandole in eredità il negozio, Posy si ritrova a fare i conti con la realtà insieme ai colleghi: restano solo pochi mesi per pagare i debiti, rilanciare la libreria e scongiurarne la chiusura. Posy avrebbe già un piano: farne il paradiso dei romanzi d’amore, il punto di riferimento per tutte le lettrici romantiche. Ma il nipote di Lavinia, Sebastian, imprenditore senza scrupoli, è convinto che puntare tutto sui gialli sia la strategia vincente sul mercato. Mentre tra i due la battaglia si fa sempre più accesa, Posy sfoga la propria collera nella scrittura. Pagina dopo pagina, intesse una trama di ambientazione ottocentesca dove tra i protagonisti – identici, guarda caso, a lei e Sebastian – scatta inaspettatamente la passione. E se la fantasia fosse già realtà? Nella vita, come nel romanzo, starà a Posy scegliere il finale.

“Per quante volte ripetesse quelle tre parole, esse non perdevano il loro significato. Il loro scopo. La loro promessa.”

La piccola libreria dei cuori solitari è un punto di partenza. L’inizio di un nuovo viaggio per la protagonista e la possibilità di imparare qualcosa di nuovo dalla vita e dimostrare a sè stessa di avere le carte in regola per farcela, per riuscire a realizzare il suo piccolo sogno contro ogni probabilità. È un percorso ad ostacoli, la vita, ma col tempo ci si abitua e si impara a sopravvivere, a saltare sempre più in alto.

Oltre ad essere una possibilità di rivalsa diventa anche il luogo dove è impossibile crescere ed incontrare l’amore, anzi riscoprirlo, perchè c’è sempre stato, ma l’orgoglio ha offuscato la vista dei nostri protagonisti, impedendo loro di vedere ciò che avevano ad un palmo dal naso.
I personaggi tratteggiati dalla Darling sono libri diversi che arricchiscono lo scaffale della vita, che diventa ai nostri occhi più affascinante ed intrigante. Come ogni romanzo bisogna gustarlo lentamente, ma sono certa che potrebbe diventare un fantastico compagno di viaggio con la sua spensieratezza ed ironia, senza tralasciare anche il lato romantico che di certo saprà conquistare le amanti del genere.

Per questo appuntamento è tutto. Non perdetevi i consigliati da Bookspedia.
A venerdì prossimo!

Salva

Salva

May the Force be with you!
Precedente Per sempre o per molto, molto tempo di Caela Carter | Recensione di Sandy Successivo BLOGTOUR: La piccola libreria dei cuori solitari di Annie Darling – Recensione