TGIF – Book Whispers #7: I libri consigliati di questa settimana

Giuro solennemente di avere buoni consigli…

Sono lieta di presentarvi questa nuova rubrica in collaborazione con la mia amica Sara del blog Bookspedia. Di che cosa si tratta? In questa sezione consiglieremo tre libri recensiti/letti in settimana, quelli che ci hanno particolarmente colpito e che meritano sicuramente di stare nel podio delle nostre preferenze settimanali.

The winner’s curse. La maledizione

Acquistalo subito: The Winner’s Curse

In quanto figlia di un potente generale di un vasto impero che riduce in schiavitù i popoli conquistati, la diciassettenne Kestrel ha sempre goduto di una vita privilegiata. Ma adesso si trova davanti a una scelta difficile: arruolarsi nell’esercito oppure sposarsi. La ragazza, però, ha ben altre intenzioni… Nel giovane Arin, uno schiavo in vendita all’asta, Kestrel ha trovato uno spirito gentile e a lei affine. Gli occhi di lui, che sembrano sfidare tutto e tutti, l’hanno spinta a seguire il proprio istinto e a comprarlo senza pensare alle possibili conseguenze. E così, inaspettatamente, Kestrel si ritrova a dover nascondere l’amore che inizia a sentire per Arin, un sentimento che si intensifica giorno dopo giorno. Ma la ragazza non sa che anche il giovane schiavo nasconde un segreto e che per stare insieme i due amanti dovranno accettare di tradire la loro gente o altrimenti tradire sé stessi per rimanere fedeli al proprio popolo. Kestrel imparerà velocemente che il prezzo da pagare per l’uomo che ama è molto più alto di quello che avrebbe mai potuto immaginare…

“La Maledizione del Vincitore accade quando vinci l’asta ma solo pagando un prezzo esagerato.” 

“The winner’s curse” è una fitta rete di intrighi, dove le bugie o le mezze verità, sono alla base del romanzo.  Ma non solo. Sicuramente il potere gioca un ruolo centrale all’interno del romanzo e la città è strutturata in una maniera che ricorda molto la struttura di quelle dell’antica Roma, dove la guerra era il solo strumento importante, che dettava le leggi di una potenza, che si dimostrava forte e senza punti deboli agli occhi dei nemici.

Marie Rutkoski si dimostra abile nel ricostruire la storia, contornandola di una trama intrigante ed oscura, alla quale è difficile resistere che si sviluppa in un’ambiente che dall’esterno può sembrare progredito, ma che guardandolo da vicino mostra tutta la sua brutalità primordiale.

Le piume del Drago

Acquistalo subito: Le piume del Drago

Lorenzo Visconti detto il Drago continua a “non” essere un investigatore privato: non ha licenze ufficiali e nemmeno regole (tranne le sue). Ex sbirro che ha avuto qualche problema con la divisa e le istituzioni, il suo ufficio è un bar in via Gluck a Milano. Ed è lì che una mattina di luglio si presenta Valeria Zamperini chiedendogli di trovare la sorella scomparsa da cinque mesi. Iniziano così le indagini del Drago, aiutato dal socio Jamel, giovane francese mago dei computer, sulle tracce della ragazza.

Nel frattempo un serial killer si aggira nella Bassa padana, lungo le sponde del Po, dove uccide le sue vittime con un macabro rituale. A indagare sugli omicidi ci sarà una vecchia conoscenza del Drago: il maresciallo Barillà, del Comando Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente di Milano. Due casi in apparenza molto distanti, ma che si riveleranno intimamente collegati. Con Le piume del Drago Lorenzo Visconti ci riporta in una Milano rovente, violenta e sporca, alternando le luci della città ai paesaggi del grande fiume malato, depredato e sfruttato dall’uomo, e alle parole di un vecchio pescatore.

 “Chi mi cerca per assumermi finisce in questo buco: un bar senza insegna in via Gluck.”

Quello che doveva essere un caso di scomparsa si trasforma in omicidio e il caso di Gherardi diventa un’occasione per dimostrare cos’è che non funziona. L’assassino voleva cambiare un mondo sempre più corrotto e accecato da cose futili, ma come Lazzaro è finito per bruciare le sue ali. Il senso di impotenza, vedere i problemi senza riuscire a risolverli, sapendo di poterlo fare ma di non riuscirci è qualcosa che abbiamo passato tutti noi, ma ciò nonostante non ricorriamo a simili e drastiche misure. Ancora una volta “Il Drago” si dimostra essere una serie che si legge tutto d’un fiato su tablet o carta, permettendo al lettore di perdersi tra una narrazione graffiante e dei personaggi magistralmente delineati dalla penna brillante di Roversi. Promosso a pieni voti.

L’Accalappiatore di bambini

Acquistalo subito: L’Accalappiatore di bambi

Izzy è stata presa a casa sua.
Liam dall’auto della madre.
Frankie dalla sua cameretta…

L’ispettore Patrick Lennon sta indagando sulle misteriose sparizioni dei tre piccoli. Tutto è avvenuto in una tranquilla zona residenziale della periferia sudovest di Londra, e in pochissimi giorni. Il peggiore degli incubi per questi genitori, la paura più grande per ogni famiglia, una psicosi di massa ingigantita dalla spregiudicata voracità dei media.

La scoperta di un corpicino senza vita in un parco materializza l’orrore tanto temuto: Patrick sa che il tempo stringe, che in questa indagine nulla è come sembra, e che l’Accalappiatore di bambini non sarà una preda facile da catturare.

Vedeva bambini nelle sue allucinazioni. Lì, nello spazio tra i lampioni, un’ombra proiettata contro un muro dai fari di una macchina di passaggio.

Louise Voss e Mark Edwards riescono a trovare un’armonia e fondere il loro talento per raccontare una storia che, per quanto inquietante, è allo stesso tempo ricco di fascino. Il loro modo di raccontare mi ha tenuta incollata alle pagine perchè la storia scorre fluida. Bisogna dirlo, hanno avuto fegato a mettere tanta carne al fuoco, ma alla fine tutti i nodi vengono al pettine e ogni “conto in sospeso” viene risolto.

Posso finalmente dire di aver trovato un romanzo che senza “promettere troppo” è riuscita a mantenere alto il mio livello di interesse ed entrare sin da subito nel cuore della storia. Nonostante si dica che spesso il thriller sia sempre la stessa zolfa, io continuo a sceglierlo per autori di questo calibro, che riescono ad uscire fuori dal coro e raccontare storie che riescono a far rabbrividire, disgustare o semplicemente emozionare. Questo detective, Patrick Lennon, non è di certo uno che ha avuto una vita semplice. Le sue cicatrici non derivano soltanto dal lavoro, ma anche da una brutta situazione accaduta in famiglia, che ha rischiato di essere distrutta, a causa di un “male” che tuttora colpisce e che spesso viene trascurato. Promosso a pieni voti.

Per questo appuntamento è tutto. Non perdetevi i consigliati da Bookspedia.
A venerdì prossimo!

 

May the Force be with you!
Precedente ANTEPRIMA: Le novità in arrivo per Libro Mania Successivo Segnalazione: Rimini Beat di Andrea Biondi (Clown Bianco)