The Whispering room: Richieste Fantasma di Alessandra Carnevali

Ricordati che qualsiasi momento è buono per cominciare. Apprendi dagli audaci, dai forti, da chi non accetta compromessi, da chi vivrà malgrado tutto. Alzati e guarda il sole nelle mattine e respira la luce dell’alba. Tu sei la parte della forza della tua vita. Adesso svegliati, combatti, cammina, deciditi e trionferai nella vita; Non pensare mai al destino, perché il destino è il pretesto dei falliti.
(Pablo Neruda)

 

La nostra rubrica The Whispering Room è in pieno fermento, siete pronti per una nuova scoperta? Protagonista di oggi è Richieste Fantasma, un romanzo paranormal romance scritto da Alessandra Carnevali. Tuffiamoci con l’autrice in questa intrigante avventura!

 

Editore: Lettere Animate
Data di uscita: 11 luglio 2019
Pagine: 220
Prezzo: 4.49 € ebook ; 12.99 € cartaceo

Grace Chambler, ragazza di diciotto anni nonché strega, è in grado di poter comunicare con i morti, riuscendo a metterli in contatto con i propri cari ancora in vita, attraverso l’esistenza di un cerchio magico, ovvero, il “Cerchio Trinito”. In più è da ben dodici anni oramai che attraverso delle sedute spiritiche, tenta in tutti i modi di evocare il suo più grande nemico. Colui che le ha portato via sua madre quando era ancora una bambina. Bardak, un esattore di anime. Ma proprio durante lo svolgimento di una di esse, a mostrarsi invece è una semplice bambina di sei anni che, mandata in aiuto dall’alto, ha una richiesta sconcertante, ovvero, obbligarla a badare al suo fratello maggiore di nome Ethan, nonché lo stesso tizio che la bullizza da anni, in cambio di risposte che lei non fa altro che cercare da una vita. Grace accetta anche se malvolentieri, tentando di non far finire il suo protetto sulla cattiva strada, ma ecco che improvvisamente l’onnipotente Bardak ha intenzione di rientrare in gioco, mettendo in atto qualsiasi piano possibile per privarla delle sue forze e dei suoi poteri, riferendole in particolare una delle più cruenti risposte che non si sarebbe mai aspettata di sentirsi dire.

 

#Bottaerisposta

 

 

  • Come è nata l’idea di Richieste Fantasma?

L’idea di Richieste Fantasma è nata esattamente nell’agosto del 2017, mentre ero sdraiata sul letto con le cuffie alle orecchie cercando di immaginare una storia con una trama diversa da tutte le altre che avevo scritto fino ad all’ora su wattpad. Stavo uscendo da un brutto periodo e in quel momento non so perché L’idea di scrivere di una ragazza con poteri magici mi aveva particolarmente allettata. Forse era ciò che desideravo in quell’istante.

 

 

  • C’è un episodio che ti si è delineato prima degli altri?

In realtà si… la scena in cui la protagonista si presenta, nel terzo capitolo, al cimitero affiancata dallo spirito della sorella del ragazzo al quale dovrà porgere le sue le condoglianze, nonché il tizio che la bullizza da anni.

 

 

  • Puoi raccontarci qualcosa in più sui protagonisti della storia?

In realtà esiste un piccolo retroscena per quanto riguarda la bambina di sei anni, ovvero Lizzie, cioè il piccolo spirito guida che affiancherà la protagonista in tutto il corso della storia. Lizzie è ispirata ad una bambina di 5 anni reale presente nel piccolo cimitero del mio paese. Non so per quale motivo io sia letteralmente attrata da lei, ma si dia il caso che proprio grazie ad essa ho avuto una piccola ispirazione in più per scrivere la storia.

 

 

  • Quale dei tuoi personaggi preferisci? Hai qualcosa in comune con lei/lui?

Ovviamente il mio personaggio preferito è la protagonista. La mia streghetta di nome Grace xD Credo che entrambe siamo abbastanza molto pigre ahhahaa ma se ci mettiamo d’ impegno abbiamo veramente una grande forza dentro e cerchiamo sempre di stare vicino e di aiutare le persone a cui teniamo di piu. Siamo molto sensibili ed emotive e per lo più alquanto riservate.

 

 

  • Come mai la scelta di scrivere un paranormal romance?

Io scrivo su wattpad da 4 anni. Il genere che scrivevo principalmente era Young adult e romanzi rosa. Poi dopo aver rotto con il mio ex ragazzo un po come ogni persona ho cercato di rialzarmi. Ho sentito un cambiamento radicale dentro me e cosi ho provato a cambiare genere. Presa dalla curiositá ho voluto approfondire il mondo della magia e dell’occulto e da li ho preso il paranormale e ho provato a crearci un qualcosa da far prendere vita scrivendo.

 

 

  • Come mai tra tutte le figure paranormali hai scelto proprio la strega?

Perché la strega? Semplice… la mia serie tv preferita è Streghe, le tre sorelle Halliwell. Fin da piccola mi divertivo a giocare interpretando una di loro xD Poi ovviamente perché ha dei poteri e forse… è proprio quello che tutti vorremmo avere. Ma Grace nel corso della storia ci mostrerà che essere un essere magico può essere un bene ma può comportare anche moltissimi difetti e sopratutto moltissime responsabilità.

 

 

  • C’è un episodio che non hai scritto nel romanzo e vuoi condividere con i lettori?

In realtà avrei voluto inserire la scena in cui la protagonista assieme al nostro protagonista si sarebbero recati in un cento commerciale a scegliere dei vestiti per una festa a cui parteciperanno per cercare di intrappolare il nemico della storia. Ma ho preferito passare subito al punto clue e svolgere in maniera diversa la scena dei vestiti xD

 

 

  • Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Ovviamente spero tanto di poter continuare a scrivere più storie possibili. Scrivere per me è un modo di evadere da questa realtà quando decide di farmi abbastanza male. Che siano altri paranormal romance o romanzi rosa, il quale sto cercando di riapprociarmi pian piano… spero che con le mie storie le persone possano divertirsi e apprendere anche degli insegnamenti. Spero di poter realizzare come chiunque altro i propri sogni e di riuscire finalmente ad ammettere di aver tirato fuori, grazie alla scrittura, tutta quella forza che pian piano sto scoprendo di avere in me.

 

 

 

 

 

 

May the Force be with you!
Precedente Let’s talk about: Ragazzo sott'acqua di Adam Baron (HarperCollins) Successivo #proiettilidicarta: L'eredità di Mrs Westaway di Ruth Ware (Corbaccio)