Ti va di ballare? di Jonah Lisa Dyer e Stephen Dyer | Recensione di Sandy

“Megan, cara, non si ha mai una seconda possibilità di fare una buona prima impressione.”

IL ROMANZO

Prezzo: € 18,00

Acquistalo subito: Ti va di ballare?

È una verità universalmente riconosciuta che tutte le figlie prima o poi arrivino alla conclusione che le loro madri sono pazze. Sospettavo da tempo che la mia avesse qualche rotella fuori posto, ma la certezza è arrivata quando ha aggiunto “cane da concorso” alle mie attività di “studentessa” e “atleta”, rendendo le mie già impegnatissime giornate una corsa a ostacoli senza fine.
Megan McKnight non è la più femminile e mondana delle ragazze di Dallas. Indossa sempre jeans sbiaditi, vecchie magliette e stivali da cow-boy, compra reggiseni sportivi e slip di cotone in confezioni risparmio. Sfoggia un viso pieno di lentiggini e un’abbronzatura da muratore, porta i capelli sempre raccolti in una coda, ha labbra costantemente screpolate e unghie rovinate e sporche. E poi è totalmente incapace di sbattere le ciglia, truccarsi e flirtare con i ragazzi come fanno le sue coetanee super sexy. In fin dei conti, la sua vita è sempre ruotata intorno allo studio, ai cavalli e… al calcio. Il suo sogno più grande, infatti, è entrare nella Nazionale femminile, e la stagione che sta per iniziare sarà la sua ultima occasione per realizzarlo. Peccato che sua madre, senza dirle nulla, l’abbia iscritta alla stagione delle debuttanti… proprio lei, che al tacco dodici ha sempre preferito i tacchetti delle scarpe da calcio. Ritirarsi non è un’opzione possibile perciò, tra un allenamento, una partita e un corso in università, Megan sarà costretta a trovare il tempo per lezioni di portamento e di danza, serate di beneficenza e balli preparatori al debutto in compagnia di bellissimi ragazzi (e forse, perché no?, possibili fidanzati). Iniziata di malavoglia per accontentare la madre sull’orlo di una crisi di nervi, l’avventura di Megan in un mondo di formalità, lustrini e buone maniere diventerà un’occasione unica per vivere esperienze che mai avrebbe pensato di fare e forse anche per imparare ad andare oltre i pregiudizi e le apparenze. In questo loro romanzo d’esordio, Jonah Lisa e Stephen Dyer, affermati sceneggiatori hollywoodiani, confezionano una commedia romantica fresca e divertente che vi farà ridere fino alle lacrime.

Let’s talk about “The Season

“Il debutto è importante per i miei genitori, e io non sono mai stata, e non sarò mai, una che molla. Farò il possibile per dimostrare che valgo.”

Megan McKnight è una ragazza atletica e sportiva, appassionata di calcio, che farebbe di tutto pur di portare la sua squadra ai campionati finali. La sua vita ha sempre ruotato attorno al calcio e agli allenamenti, non si è mai curata del suo aspetto o di quello che la gente può pensare di lei contrariamente a sua sorella Julia, nel fiore dei suoi anni che si preoccupa di abbinare e coordinare i suoi vestiti al trucco e parrucco. Le due sorelle sono due facce diverse della stessa medaglia, nonostante condividano i geni. La vita delle sorelle McKnight prende una piega completamente diversa quando la madre decide di iscrivere entrambe al Blue Bonnet, evento importantissimo, destinato a presentare le nuove debuttanti alla società e detto tra noi, è anche un modo affinché le iscritte vengano notate da possibili futuri mariti. A differenza di sua sorella, Meghan, non ha idea di cosa significhi essere una debuttante o come si faccia ad essere notata dai ragazzi. Sua madre conosce bene le sue figlie e sa che questo è l’unico modo di maritare entrambe, ad ogni costo.

“Il coraggio è una dote ammirevole, ma non sufficiente, signorina McKnight.”

La texana sportina viene catapultata nel mondo fatto di lustrini, abiti su misura e lezioni di postura, dove l’apparenza ha un peso e ancora di più l’essere femminile. Meghan comincia a comprendere che l’impegno non basta, deve anche crederci e darsi una possibilità, in modo da vedere su quel riflesso una la donna bellissima che sua madre si aspetta, che tutti si aspettano. Ovviamente questo comporta un sacrificio. Riuscirà a seguire la sua passione mentre cerca di diventare la figlia che sua madre vorrebbe?
Come in ogni situazione nuova, Meghan dovrà combattere non solo contro coloro che la escludono e vedono in lei un fenomeno da baraccone da usare come bersaglio, no. Dovrà anche capire quanto sia importante sè stessa. Non è solo trucco e parrucco a rendere bella una donna, ma anche il suo modo di essere. Questa sarà una delle lezioni che la texana apprenderà lentamente durante il suo percors in questa nuova avventura. Soprattutto quando incontrerà due ragazzi che le faranno perdere la testa.

“Mi ero preoccupata del fatto che diventare una debuttante mi avrebbe cambiato, e invece alla fine di quell’avventura ero ancora me stessa. Ma migliore.”

“Ti va di ballare?” è una rivisitazione in chiave moderna di Orgoglio e Pregiudizio in versione texana, in questo caso divenuto una commedia un po’ impacciata che intrattiene il lettore con i suoi personaggi e le loro vicende. Ancora una volta, come in ogni commedia che si rispetti, niente è come sembra. I due autori hanno uno stile che funziona, le pagine scivolano via con facilità e si percepisce la loro esperienza in quanto sceneggiatori. Il romanzo sembra infatti un film pronto per essere proiettato sul grande schermo, che intrattiene e lancia un bellissimo messaggio: quello di accettarsi, con i propri difetti e le proprie forme. È un libro che consiglio a coloro che vogliono intrattenersi con qualcosa di leggero per trascorrere un pomeriggio piacevole o tuffarsi in una lettura fresca da portarsi in spiaggia.

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

May the Force be with you!
Precedente ANTEPRIMA: Le novità in arrivo di Newton Compton Editori (dal 19 al 25 giugno) Successivo ANTEPRIMA: Non avrai segreti di Penelope Ward (Tre60)