L’ultima estate e altri scritti di Cesarina Vighy | Recensione di Sandy

Premio Campiello opera prima nel 2009 e finalista al Premio Strega nello stesso anno, L’ultima estate esce ora in edizione rinnovata, arricchita di poesie e testi inediti, a ricordare la figura di Cesarina Vighy che esordì all’età di 73 anni e già malatissima di Sla proprio con questo sorprendente romanzo. Con grande leggerezza e ironia, L’ultima estate narra le vicissitudini di una donna nell’imminenza della morte, nel ricordo, straziante, di un’intera vita.

Cesarina Vighy nata a Venezia ma romana d’adozione, dopo il successo de L’ultima estate (Premio Campiello Opera Prima, Premio Cesare De Lollis e finalista al Premio Strega nel 2009), è morta il 1° maggio del 2010, appena due giorni dopo la pubblicazione di Scendo. Buon proseguimento, un addio in forma epistolare costruito con un corpus di email realmente spedite a familiari e amici.