Un perfetto bastardo di Vi Keeland e Penelope Ward | Recensione di Deborah

 

Il suo aspetto. In fondo sapevo che era per quello, per il suo aspetto, ed era ridicolo. Non ero una persona superficiale, ma una parte di me non poteva fare a meno di andare in estasi per quel bastardo. E quella parte di me doveva proprio chiudere il becco subito.

 

Editore: Newton Compton Editori
Data di uscita: 5 luglio 2018
Pagine: 352
Prezzo: 5.99 € ebook; cartaceo 9.90 €
Acquistalo subito: Un perfetto bastardo

Era una mattina qualunque, il treno era affollato e tutto sembrava noiosamente normale. A un certo punto sono stata come ipnotizzata dal ragazzo seduto vicino al corridoio. Urlava contro qualcuno al telefono come se avesse il diritto di governare il mondo. Ma chi credeva di essere con quel suo completo costoso? In effetti, gli conferiva un’aria da leader, ma non è questo il punto. Non appena il treno si è fermato, è saltato giù così in fretta da dimenticarsi il telefono, e io… potrei averlo raccolto. Potrei anche aver spiato tutte le sue foto e chiamato alcuni dei suoi numeri. Okay, potrei persino aver tenuto il telefono dell’uomo misterioso fino a che non ho trovato il coraggio di restituirlo. Così ho raggiunto il suo ufficio da snob… e lui si è rifiutato di vedermi. Ho consegnato il cellulare alla reception dell’ufficio di quel bastardo arrogante. Ma potrei, diciamo per ipotesi, avergli lasciato qualche foto sul telefono. Foto non esattamente angeliche.

 

 

Oggi si parte e si va a New York! È sempre un grande piacere immergersi in una storia romantica scritta da Penelope Ward e Vi Keeland, da quando mi sono imbattuta in queste due autrici leggendo il primo romanzo della serie Cocky bastardBastardo fino in fondo, ho adorato i loro romance. I protagonisti di oggi sono Soraya e Graham, conosciamoli!

 

Era per la storia che gli avevo raccontato su mio padre e la cerimonia delle rose. Successivamente trovai un biglietto che era caduto dal primo mazzo, recitava: ERANO IN ATTESA DA TROPPO TEMPO. Sentivo il cuore pesante e allo stesso tempo riempito da qualcosa di non identificabile.

 

Soraya è una ragazza di origine italiana frizzante e colorata, talmente colorata che è solita tingersi le punte dei capelli in base al suo umore; una bellezza mediterranea dalle forme generose e con i capelli scuri. Lavora per una rubrica di consigli d’amore pubblicata su una nota testata giornalistica della città, Soraya non adora il suo lavoro ma le permette di essere indipendente e vivere in un appartamento di Broocklyn. Un giorno come tanti mentre si sta recando al lavoro in metropolitana, pers fuggire da uno sconosciuto da cui è stata baciata si scontra con un uomo stupendo, ma altrettando arrogante. Soraya è affascinata da quell’uomo, un fisico da urlo fasciato da un completo costoso, lo osserva discutere animatamente al cellulare senza che lui presti minimamente attenzione alle persone che lo circondano. In fretta e furia il misterioso uomo scende dal treno senza accorgersi di aver perso il cellulare, Soraya si appropria dell’oggetto tecnologico intenzionata a restituirlo. Il telefono è come un macigno nella borsa della ragazza, la curiosità di ficcanasare nella vita dell’uomo è un tarlo che le rode la mente durante il lavoro. Quando Soraya cede, non trova niente di così compromettente ed interessante, solo alcune foto con un’anziana signora in cui l’uomo sembra allegro. Per capire dove restituirlo chiama il primo nome salvato in rubrica, risponde una donna e la chiamata si rivela strana, ma apprende il nome dell’uomo Graham J. Morgan, e grazie a google scopre essere un ricco uomo d’affari.

 

Quella sera, tutto ciò che volevo era vedere Soraya. Sentire il suo profumo. Dormirle accanto. Era come se al mio corpo fosse stata sottratta la droga più potente. Erano trascorsi solo pochi gironi senza di lei, ma sembrava una vita intera. Non era solo bisogno fisico, mi mancava il suo umorismo, il suo sarcasmo, la sua risata.

 

Il giorno dopo Soraya si reca in ufficio di Graham dove viene accolta in modo sbrigativo ed invitata a prendere un appuntamento, l’arroganza dell’uomo a non volerla ricevere la manda su tutte le furie, decide di strillargli dietro con l’interfono e lasciargli alcuni suoi scatti provocanti fatti al momento, prima di lanciare l’oggetto alla segretaria. L’uomo è davvero incuriosito da quella donna che non ha avuto remore nel sbattergli in faccia ciò che pensava, era pentito di non averla ricevuta. Immaginate la sorpresa di trovare quegli scatti intriganti e il numero di quella donna salvato in rubrica, non riuscì a concentrarsi su niente se non sulle foto. Graham decide si scriverle un sms, da lì i due iniziarono uno scambio di battute pungenti e piccanti. I dialoghi tra i due sono davvero super divertenti, un mix vincente tra battute sarcastiche e passionali. Graham e Soraya sono due personaggi che ho amato davvero tantissimo. Lei è una ragazza intraprendente, divertente, solare, altruista, fedele, e sfrontata in senso buono, a parte quest’ultima sono caratteristiche in cui mi rispecchio, mi sono sentita veramente in empatica con lei.

 

Sarebbe stato più semplice chiederle cosa non andava per il verso giusto. Anche se quella risposta per me era facile. Lei era giusta. Anche con tutto il caos che ci sciamava intorno, non ricordavo un periodo della mia via in cui tutto mi era parso così giusto. Noi eravamo giusti.

 

Graham è un uomo affascinante, nonostante sia pieno di soldi e con il cuore indurito come la pietra, è estremamente fedele, non perde tempo in relazioni vuote o scappate di una notte, è arrogante e non presta attenzione alle persone gli stanno intorno, ha una dura corazza da scalfire ma sotto di essa si cela una persona buona e premurosa. Soraya travolge Graham come un uragano, così diversa da tutti gli altri, dalle donne incrociate prima d’ora nella sua vita; non era mai stato così coinvolto, attratto e intenzionato a conoscere tutto di una persona. Quando il loro incontro virtuale si tramuta in reale Soraya è intenzionata a vivere piano quella strana relazione che sta nascendo, prima regola: niente sesso, nonostante il denso desiderio di entrambi. Ed è così che i due iniziano a vivere la loro storia, un vortice di emozioni, passione e ironia; nonostante il colpo di fulmine che ha fatto capire i due essere l’amore della vita l’uno dell’altra, il percorso verso la felicità assoluta e consolidata non sarà semplice. Fortunatamente non ci sono in ballo tradimenti e triangoli: una persona inaspettata avrà un forte impatto sulle loro vite, metterà in difficoltà ma regalerà anche tantissima gioia.

 

Si chinò sulla fasciatura e ne scostò una parte, lentamente. Trattenni il respiro finché non mi resi conto che non aveva cambiato il tatuaggio, ma aveva fatto un’aggiunta. Proprio come avevo fatto io, sopra alla piuma c’era scritto un nome: GRAHAM.

 

La storia d’amore tra Soraya e Graham sembra proprio una favola moderna, favola sì ma con elementi che rispecchiano la realtà; non è poi così impossibile conoscere la persona giusta per caso, salendo una mattina come tante sul treno della metropolitana che conduce pigramente al lavoro. Se amate i romance questa storia è davvero imperdibile, vi terrà incollate alle sue pagine fino a che non arriverete al dolce epilogo finale.

 

May the Force be with you!
Precedente A caccia con Lea – Pancia in dentro e naso in fuori: Missione #35 Successivo Save the date: Sharp Objects di Gillian Flynn - #Releaseday