Una voce di piombo e oro di K.L. Going | Recensione di Sandy

“Dov’era il male? La cattiveria non doveva essere qualcosa che si leggeva in faccia?”.

IL ROMANZO

Prezzo: € 12,00

Acquistalo subito: Una voce di piombo e oro

Più di ogni altra cosa, Tia sogna di diventare una cantante, una la cui voce sia capace di cambiare il mondo. Il che non è affatto semplice, visto che è povera, con una mamma che si spacca la schiena lavorando in un supermercato e un papà in galera.
Però la sua voce è davvero pazzesca e Tia già canta con un coro gospel in cui è una delle poche ragazze bianche.

Un giorno, a pochi metri da dove il coro sta provando, viene ucciso un bambino e la verità riguardo al motivo per cui suo padre è in carcere esplode, facendo crollare il muro di silenzio che la mamma e i suoi amici hanno costruito attorno a lei.

È una verità talmente scioccante che Tia non riesce più a cantare. Anche il suo sogno è morto per sempre?

 

Let’s talk about “Pieces of why”

Grazie a Carlo per questa bellissima illustrazione.

Rimuginare ti fa perdere la cognizione del tempo. Un attimo prima è presto e hai tutto il giorno davanti e un attimo dopo quello stesso giorno sta volando via.

Tia è una ragazzina di dodici anni che sogna di diventare una cantante soul la cui voce possa cambiare il mondo come altre lo hanno già fatto in passato. Voci in grado di smuovere gli animi e toccare i cuori, regalando così tante emozioni da non riuscire a descriverle. Non è semplice per una bambina della sua età emergere dal quartiere malfamato di New Orleans dove vive, colmo di gente disposta a tutto pur di prendersi ciò che vuole e il fine giustifica i mezzi, anche quando significa stroncare una vita innocente pur di riuscire a sopravvivere. Per andare avanti sua madre lavora incessantemente in un supermercato, sperando di riuscire a fare del suo meglio per arrivare alla fine del mese. Tia è costretta a crescere in fretta e prendersi cura di sè stessa per non essere di peso a sua madre. Dopo le prove del coro, nella chiesa presbiteriana, torna a casa da sola guardandosi costantemente alle spalle. Una bambina della sua età non dovrebbe sapere di tutte le mostruosità che popolano il mondo, ma crescere spensierata, godendosi i suoi anni migliori e rincorrendo i suoi sogni. È una delle poche ragazze bianche con una voce pazzesca, in grado di stracciare la concorrenza, per questo la signora Marion la supporta e cerca di aiutarla a tirare fuori il meglio di sè.

Niente a dimostrare che tutto era cambiato.

Una sera, durante le prove del coro, accade l’impensabile. Appena fuori dalla porta una terribile sparatoria che terrorizza i presenti al punto da cercare rifuggio nel “camerino” della chiesa. Qualcosa in Tia si spezza. Il rumore degli spari diventa una cantilena nella sua testa, che le impedisce di concentrarsi sulla musica. La sua voce, un tempo sinonimo di orgoglio per il coro, fatica ad uscire. Quando torna casa è completamente stravolta, da sola, perchè sua madre lavora. Ad un certo punto il passato torna a farsi sentire e bussa alla sua memoria come il più terrifficante degli spettri. Il peso del ricordo, ancora sbiadito, di un terribile crimine commesso da suo padre la tormenta e sgretola la sua anima. Qualcosa le dice che approfondire le ricerche potrebbe essere la cosa giusta, ma allo stesso tempo ha paura di ciò che potrebbe sapere. Qualunque cosa suo padre abbia fatto è orribile, al punto da costringere sua madre a nascondersi nell’ombra e mentire a sua figlia. Il peso di quel crimine è sempre ricaduto sulla famiglia di Tia. Si sa, la gente mormora, ed è solo questione di tempo prima che affronti il tanto temuto demone. 

Che ti piaccia o no, la vita va avanti, Tia Rose.

Kelly Louise Going guida il lettore attraverso la caotica New Orleans, portandolo a scoprire le insidie che si celano di quartiere in quartiere, servendosi della protagonista e della sua storia straziante. Non è facile sopravvivere se non si è forti, ma questo la famiglia della bambina lo ha dimostrato in più di un’occasione, nonostante fossero stati infamati dai vicini e giudicati dagli estranei. Cosa è disposta a fare una madre pur di proteggere sua figlia? La madre di Tia, per evitare che sua figlia potesse uscirne devastata, ha scelto di nascondere la verità su suo padre, ma ciò nonostante è emersa. È in quel momento che le certezze della protagonista crollano e il mondo diventa un rumore di fondo. L’unica cosa che cerca di scoprire è cosa sia successo quando aveva quattro anni e suo padre ha deciso di compiere un gesto estremo, senza pensare alle conseguenze o alla sua famiglia. Comincia a vedere la realtà con gli occhi di un’altra persona, non più con quelli di una ragazzina di dodici anni persa tra sogni e musica, ma diventa un’adulta alla ricerca del suo futuro, il che comporta fare ammenda per gli errori commessi da suo padre.

Non volevo essere la persona che la zia di Keisha pensava sarei diventata… Volevo essere quell’altra persona, quella che sognava di cambiare il mondo con la sua voce.

La storia è un continuo crescendo che intriga sempre di più il lettore man mano che ci si addentra nella lettura. La voce di Tia è possente a tal punto da stravolgere gli spettatori come lo è anche la sua storia. Sognare è qualcosa che diamo per scontato, ma per molti non lo è affatto. A volte anche i sogni più belli possono trasformarsi di punto in bianco in terribili incubi. Gli orrori del passato e le avversità del presente le hanno quasi portato via la speranza di poter vivere un futuro radioso. Non bisogna mai dare qualcosa per scontato. Molte volte è solo affrontando le questioni in sospeso che si riesce ad andare avanti. L’autrice lancia messaggi forte in un clima che non è per niente facile, sono le avversità che vivono gli abitanti del quartiere a rendere questo romanzo realistico, palpabile a chi legge. Ogni personaggio è tratteggiato abilmente e lo stile narrativo dell’autrice permette di seguire la storia di Tia senza alcun intoppo. Le parole hanno un peso e la Going sa come usarle. Non si perde in chiacchiere quando c’è bisogno di raccontare, per questo sono felicissima di aver potuto leggere questo romanzo. Le storie presenti nella serie “Vortici” trascinano chi legge in una spirale di emozioni dalle quali è difficile districarsi, sono lieta di sapere che siano destinati a lettori giovani che possano capire e comprendere il mondo attraverso chi narra. Il vissero felici e contenti è stato sostituito con la cruda realtà dei fatti.

 

 

 

Note sull’autrice – K.L. Going:

K.L. Going, Autrice di moltissimi libri per ragazzi e teenager, ha già pubblicato per Il Battello a Vapore “I ragni mi fanno paura”.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

May the Force be with you!
Precedente ANTEPRIMA: La donna senza passato di Anna Ekberg (Nord) Successivo ANTEPRIMA: La strega di Camilla Läckberg (Marsilio)