BLOGTOUR: Sette giorni di te di Cecilia Vinesse – Focus on: Sophia

Benvenuti alla terza tappa del blogtour dedicata al romanzo Sette giorni di te” di Cecilia Vinesse, edito Piemme.
Pronti a conoscere Sophia?

IL ROMANZO

Acquistalo subito: Sette giorni di te

Editore: Piemme
Collana: Young Adult
Età: 14 anni
Prezzo: € 18,00

Pagine: 264

Sophia ha sette giorni per impacchettare tutte le sue cose e tornare negli Stati Uniti. Sette giorni per dire addio a Tokyo e ai suoi migliori amici. Sette giorni per guardare anime, mangiare ramen e per fare l’alba cantando a squarciagola…Sette giorni perfetti. Finché Jamie Foster-Collins non torna in Giappone a rovinare tutto. I due sono stati migliori amici, una storia finita con un cuore spezzato. Pertanto, l’ultima cosa che lei vuole è che Jamie rubi la scena alla sua partenza con il suo arrivo. Appena inizia il conto alla rovescia, però, i rapporti che Sofia pensava sarebbero sopravvissuti a tutto cominciano a esplodere. E Jamie è lì, ad aiutarla a raccogliere i pezzi. Sophia è costretta ad ammettere che, forse, potrebbe averlo giudicato male ma sette, brevi giorni a Tokyo, per quanto perfetti, possono concludersi con qualcosa diverso da un addio.

COPERTINE A CONFRONTO

Let’s talk about “Sophia”

“Era come fluttuare costantemente nel momento che precede il risveglio, prima che un sogno finisca.”

Sophia Wachowski è una giovane ragazza di 17 anni franco-polacca nata in Giappone, ma all’età di cinque anni si è trasferita con la madre e la sorella in New Jersey. I suoi genitori sono separati e per questa ragione trascorre un mese all’anno a Parigi con il padre e la sua nuova famiglia. A tredici anni ritorna nuovamente in Giappone e questa volta resta per quattro lunghi anni. Rimbalzando da un paese all’altro le è sempre stato difficile sentirsi a casa e di conseguenza farsi degli amici, Tokyo però riesce a regalarle più di quello che credeva di poter ottenere: amicizie durature e anche l’amore.

La sua famiglia è divisa, ciò nonostante con sua madre e sua sorella ha un rapporto molto stretto. Sophia è la classica brava ragazza che ha sempre cercato di non essere di peso alla famiglia, per questo si impegna a scuola e coltiva il sogno di un giorno poter studiare al MIT. Pur sapendo che le borse di studio sono limitate e sia difficile ottenerle, lei non demorde e quando torna a casa continua a studiare giorno dopo giorno. Questo però non ha mai precluso la possibilità di avere degli amici. In Mika trova un’altra sorella su cui contare, poi ci sono anche Caroline, David e infine Jamie.

“Era come aspettare che il mondo evaporasse e che tutto ciò che sembrava reale sparisse all’improvviso.”

Le persone tendenzialmente tendono a fidarsi di lei perché si è sempre dimostrata affidabile e diligente nel portare a termine ogni compito che le veniva affidato. Non a caso i genitori della sua migliore amica cercano sempre di invitarla a cena da loro e la sua stessa madre le permette di stare fuori fino a tardi perché sa che è una persona responsabile e non farebbe mai niente di male. Anche i suoi amici si fidano ciecamente di lei, al punto da cercare sempre e costantemente la sua compagnia. Nonostante appaia tranquilla, Sophia ha un uragano che la travolge dentro, dovuto anche all’avvicinarsi della partenza, che metterà fine a tutto ciò che è riuscita a conquistare e alla stabilità che pensava di avere raggiunto.

La vita è imprevedibile ma di certo non poteva aspettarsi di dover rivivere l’addio nuovamente, non dopo aver avuto un assaggio di quello che significa avere una casa e sentirsi bene in compagnia delle persone a lei care. Tokyo diventa non solo lo scenario perfetto per raccontare una storia diversa dal solito, ma anche un simbolo della stabilità di una giovane ragazza e un conto alla rovescia che lentamente decreta l’avvicinarsi di una fine e l’inizio di una storia tutta da scrivere, che dà spazio a un’infinità di nuovi scenari possibili.

Siamo giunti alla fine.
Non vi resta che procurarvi una copia di “Sette giorni di te”.
Vi lascio il calendario con le prossime tappe del blogtour!
Non lasciatevene scappare neanche una!

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

May the Force be with you!
Precedente ANTEPRIMA: "I mondi di Albie Bright" di Christopher Edge (Mondadori) Successivo Let's talk about: Sette giorni di te di Cecilia Vinesse