Alla scoperta dei Royals: Paper Princess di Erin Watt

“Mi piace fare la dura, e sì, lo sono, in un certo senso. Sono stata povera e ho avuto fame. So come tirare un pugno, se è necessario.”

IL ROMANZO

Prezzo: € 14,90

Acquistalo subito: Paper princess. The royals: 1

A diciassette anni, Ella Harper ha già imparato a sbrigarsela da sola. Sempre in fuga, dalle difficoltà economiche e dagli uomini sbagliati di sua madre, si è districata tra mille lavori per riuscire a far quadrare i conti, studiare e costruirsi un futuro migliore.

Finché, un giorno, nella sua vita compare un certo Callum Royal. Distinto ma deciso, nel suo costoso abito di sartoria, dice di essere il migliore amico del padre, che lei non ha mai conosciuto, nonché il suo tutore legale. In quanto tale, sarà lui d’ora in poi a sostenere le spese per il suo mantenimento e la sua istruzione, a patto che Ella accetti di vivere con lui e i suoi cinque figli. Ella sa che il sogno che Callum Royal sta cercando di venderle è sottile come carta. Ed è diffidente e furiosa.

Ma ancora di più lo sono i fratelli Royal. Easton, Gideon, Sawyer, Sebastian e… Reed. Magnetici e pericolosi, non mancano di farla sentire un’intrusa: lei non appartiene, e non apparterrà mai, alla loro famiglia. E a nulla valgono i tentativi pacificatori di Callum. Ella però non è certo il tipo che si lascia intimorire, e le scintille a casa Royal non tardano ad arrivare. Soprattutto dopo che un bacio rubato innescherà un’inarrestabile spirale di rabbia, gelosia e desiderio…

Let’s talk about “Paper Princess”

“Ma ho solo diciasette anni. Qualche volta mi sento troppo giovane per la vita che ho vissuto. Qualche volta mi guardo attorno e penso: Io qui non c’entro nulla.”

La vita di Ella Harper non è tutta rose e fiori. A soli diciasette anni ha già vissuto quel genere di situazioni che l’hanno costretta a crescere in fretta per prendersi cura di sua madre malata di cancro e cercare allo stesso tempo di racimolare il denaro necessario per sopravvivere. Svolge perciò ogni impiego possibile per diventare economicamente indipendente e non finire in una casa famiglia. Temendo questa sorte, infatti, decide di infrangere le regole, falsificando la firma di sua madre ormai defunta. Se c’è una cosa che la vita le ha insegnato è a contare su sè stessa, difendendo le sue idee con le unghie e con i denti pur di non farsi schiacciare da nessuno. È la classica testa calda che non si fa problemi a dire ciò che pensa, ma allo stesso tempo dal suo carattere emerge anche una personalità attenta e riflessiva, che valuta ogni mossa prima di avventarsi sugli altri.
Le cose sembrano funzionare bene. Il suo lavoro come spogliarellista le permette di racimolare un po’ di denaro per vivere una vita dignitosa, almeno fino a quando la sua strada non si intreccia con quella di Callum Royal.

“Tutto andrà bene. Se mi racconto abbastanza a lungo questa bugia, finirò per crederci davvero… anche se poi le cose non andranno così.”

Il miliardario Callum Royal offre ad Ella una seconda chance, diventando a tutti gli effetti il suo tutore. L’uomo, migliore amico del padre, non vuole vedere la vita della ragazza sprecata mentre si vende come se fosse un gioccatolo sessuale. Altre sono per lui le priorità, come far sì che lei completi gli studi e possa finalmente avere la vita che merita, quella di un’adolescente spensierata alle prese con i problemi comuni. La porta con sè a casa sua, nella sua reggia, dove ad aspettarli ci sono i figli dell’uomo: Reed, Easton, Sawyer e Sebastian. Sono solo quattro dei cinque figli. Il primogenito, Gideon, è spesso via per il college. I quattro tuttavia non si degnano neanche di salutarla, figuriamoci di parlarle il giorno dopo. C’è qualcosa che ancora non torna alla giovane Harper, qualcosa che ha a che fare con suo padre, sarà disposta ad andare fino in fondo?

“Questo posto è il giardino dell’Eden: bello, ma pieno di pericoli.”

Ella ha capito tutto. È bastato uno sguardo per capire che da quel regno non riuscità ad uscirne viva. Sopravvivere in mezzo ai Royal sarà un compito arduo.

Chi sono i Royal?

Reed è il leader della famiglia, i suoi fratelli lo seguono senza fare troppe storie. È lui che decide se andare o uscire, con chi parlare e le regole da seguire. A scuola lo temono tutti e le ragazze farebbero carte false pur di stare con lui, ma non gli interessa. L’unica di cui si sia interessato è una certa Abby con la quale tuttora parla. Suo fratello Easton è il classico ragazzo problematico, attaccato alla bottiglia, che cerca sollievo negli alcolici o nelle ragazze. I due gemelli, Sawyer e Sebastian, sono due soggetti arguti e sbruffoni, non si fanno problemi a scambiarsi per potersi godere una serata in compagnia. Gideon, il più grande, quando torna riesce a neutralizzare, almeno in apparenza l’atmosfera che tira a casa sua. È un tipo socievole, anche quando incontra Ella, è l’unico che le rivolge parola.
L’obiettivo dei ragazzi è quello di mandare via Ella, la loro “sorellastra”. Non sopportano che il loro padre si sia interessata a lei così come non perdonano l’uomo di aver ricominciato da zero, dopo la morte della loro madre. Nonostante l’apparenza questi ragazzi soffrono, ma si servono di una maschera per nascondere ciò che provano. Reed ha la maschera più spessa e lentamente Ella si renderà conto che non tutti quel che luccica è oro.

“Non ho mai smesso di crederci. Credo ancora che là fuori mi aspetti qualcosa di buono. Devo solo andare avanti finchè arriverà il mio momento, perchè, di certo, niente di tutto questo sarebbe accaduto se non ci fosse una luce alla fine del tunnel.”

“Paper Princess” è il primo volume della trilogia “The Royals”, creata da Erin Watt, pseudonimo di Elle Kennedy e Jen Frederick. Questo New Adult ha tutti gli elementi che i fanatici del genere possono desiderare, ma vi dirò di più, riesce a tenere incollati anche coloro che stanno muovendo i primi passi in questo mondo per la curiosità di sapere che succede dopo. Queste due donne si sono unite per creare una storia che, per quanto colma di cliché, porta il lettore a volerne sapere sulla vita della orfana Ella Harper, una ragazza con le palle che non si fa mettere in testa i piedi da nessuno. Oltre ai Royal che di certo non passano inosservati, il romanzo fa emergere alcune tematiche importanti, come il bullismo o il senso di non appartenenza in un luogo, anche se trattati superficialmente e con leggerezza. Ella viene giudicata per la sua vita, derisa per non essere all’altezza dei ricconi della sua scuola e isolata da tutti perchè “diversa”. È il suo modo di porsi, di affrontare la vita che la rende imprevedibile agli occhi delle persone superficiali che la circondano. Anche se viene ferita o umiliata, si rialza sempre. La figura di questo personaggio non è da sottovalutare, la sua incredibile forza e determinazione non passano in secondo piano. Pur appartenendo a un mondo di carta, circondato dai più assurdi cliché, Ella Harper riesce a penetrare nel cuore dei lettori.

 

 

 

 

Note sull’autrice – Erin Watt:

Erin Watt è lo pseudonimo di due autrici bestseller americane, unite dalla grande passione per i libri e per la scrittura. Entrambe sono scrittrici di grande successo nel settore YA e new adult. La trilogia The Royals è il loro primo progetto insieme. www.authorerinwatt.com; Facebook @authorerinwatt; Instagram @author.erinwatt; Twitter @authorerinwatt

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

May the Force be with you!
Precedente #Segnalazione: La teoria dei due soli di Fabio Melis Successivo #Segnalazione: Il re della luce - L’ordine degli dèi oscuri di Federico Carro