ANTEPRIMA: “La zona cieca” e “Il gufo che aveva paura del buio e altre storie” (Feltrinelli)

In arrivo per Feltrinelli Editore due bellissime novità.
Carta e penna alla mano, let’s go!

In libreria dal 19 di Ottobre

Il gufo che aveva paura del buio e altre storie

di Jill Tomlinson

Acquistalo subito: Il gufo che aveva paura del buio

Editore: Feltrinelli
Collana: Feltrinelli Kids
Data di uscita: 19 Ottobre
Prezzo: € 29,00
Pagine: 448
ISBN: 9788807922893

Il gufo che aveva paura del buio La gattina che voleva tornare a casa
Il pinguino che voleva diventare grande
L’oritteropo che non sapeva chi era
La gallina che non mollava mai
Il piccolo gorilla che voleva crescere in fretta

Le amatissime storie di animali di Jill Tomlinson.
Racconti teneri e saggi che descrivono quei momenti speciali, nella crescita di un cucciolo, in cui balena l’intuizione di chi si diventerà da grandi.

In libreria dal 26 di Ottobre

La zona cieca

di Chiara Gamberale

Acquistalo subito: La zona cieca

Editore: Feltrinelli
Collana: I Narratori
Data di uscita: 26 Ottobre
Prezzo: € 15,00
Pagine: 224
ISBN: 9788807032646

Nel pomeriggio di un 29 febbraio, in uno scalcinato luna park, Lidia e Lorenzo si incontrano.
Raro come il giorno che li ha fatti conoscere e fuori dal tempo come quel luna park, un sentimento li lega fin da subito, anche se all’apparenza non potrebbero essere più diversi: Lidia, conduttrice radiofonica di Sentimentalisti Anonimi, è fin troppo abituata a guardare in faccia il suo dolore, Lorenzo, scrittore narcisista e inafferrabile, riesce a sopportare la vita solo ingannando se stesso e gli altri. Eppure il bisogno di essere amata di lei permette a lui di entrare in contatto con la sua zona cieca, quella parte di noi dove ognuno è sconosciuto a se stesso. E la paura di amare di Lorenzo permette a Lidia di fare altrettanto. Proprio per questo, se cercarsi è per tutti e due naturale e necessario, stare insieme sembra impossibile e più Lorenzo mente, più Lidia si fa ossessiva, più Lidia chiede, più Lorenzo elude, illude e tradisce. Fino a che, in un crescendo che fatalmente diventa tragico e comico allo stesso tempo, cominciano ad arrivare le lettere di Brian, un improbabile ex musicista che, per la prima volta, regala a Lorenzo la sensazione di potere ascoltare e a Lidia quella di venire ascoltata…
Chiara Gamberale, a poco più di trent’anni, sorprende la critica con uno stile personalissimo, tanto rigoroso quanto vitale. Questa sua riproposta in edizione maggiore, con una postfazione critica di Walter Siti, riporta La zona cieca all’attenzione dell’ampio pubblico dell’autrice, così come di tutti i lettori in cerca di un’opera urgente e raffinata (Premio Selezione Campiello 2008).

Al di là di tutte le nostre differenze, l’ho capito subito che in questo eravamo uguali, noi due. Bravi ad amare solo quello di cui percepiamo la caducità.

Siete pronti?

May the Force be with you!
Precedente Let's talk about: Paper Palace di Erin Watt Successivo ANTEPRIMA: Le novità in arrivo ad ottobre per Sperling & Kupfer