BLOGTOUR: Lo scontro. Minecraft di Tracey Baptiste – Il mondo di Minecraft

 

Da matricola di primo pelo, ero segretamente eccitata in vista del liceo. Era come sbloccare un nuovo livello nel videogame della vita: armadietti grandi per un inventario più ampio, boss sempre più temibili come i test di orientamento universitari… insomma, avete capito. Lonnie, d’altra parte, non era così convinto dell’homecoming. Così addolcii il patto, letteralmente. Gli dissi che avrei preparato i miei famosi brownies e portato una copertina, così avremmo potuto rannicchiarci insieme con il cioccolato tra i denti. Voglio credere che furono i brownies e la copertina a intrigarlo, ma non ne sono certa. Diciamocelo, non sono tanti i ragazzi di terza che si farebbero vedere in giro con una del primo anno, ma eravamo amici da quando io avevo sei anni e lui otto. Quindi andavamo oltre i soliti stereotipi di amicizia tra liceali. Comunque, il punto è che è stata tutta colpa mia. Tutto quello che è successo grava su di me.

 

 

Editore: Mondadori
Data di uscita: 28 agosto 2018
Pagine: 248
Prezzo: 17.00 €
Acquistalo subito:

Bianca non è mai stata brava a seguire i piani: è più il tipo di persona che agisce prima di pensare, e che poi si guarda bene dall’analizzare le conseguenze. Ma quando una sera lei e Lonnie, il suo migliore amico, rimangono vittime di un terribile incidente d’auto, affrontare la realtà diventa quasi insopportabile. Costretta in un letto d’ospedale e piena di domande senza risposta, senza sapere cosa ne sia stato di Lonnie, Bianca si rifugia nella realtà virtuale di Minecraft, dove sente di riprendere finalmente il controllo della sua vita. E quando incontra un avatar muto e incapace di interagire con gli altri, si convince che sia Lonnie, bloccato nel gioco, e intraprende un’ambiziosa missione per salvarlo. L’avventura è però molto più pericolosa di quello che pensava, perché il mondo di Minecraft brulica di mostri e terribili mob che sembrano generati dalle sue stesse paure e insicurezze. E per riuscire a raggiungere l’End e arrivare alla fine del gioco, Bianca dovrà affrontarle tutte… Età di lettura: da 10 anni.

 

Benvenuti al blogotur dedicato al nuovo romanzo di Tracey baptiste, Lo scontro. Minecraft. Oggi partiamo per questo nuovo viaggio alla scoperta di una storia che ci catapulterà nella realtà virtuale di uno dei videogame più amati, siete pronti per scoprire il mondo di Minecraft?

 

Il mondo di Minecraft è una realtà virtuale che appare grficamente organizzata in tanti pixel, l’avventura che ci si appresta a vivere è composta da forme spigolose. Quando si inizia una nuova avventura il luogo e l’ambientazione dove si spona sono del tutto casuali, possiamo ritrovarci dispersi in un deserto o accolti in una folta foresta, o perché no, in una spiaggia in riva al mare. L’esperienza di gioco può essere affontata utilizzando diverse modalità, le più gettnate sono la Modalità Sopravvivenza e la Modalità Creativa.

 

In cosa differiscono?

 

La Modalità Sopravvivenza prevede diversi livelli di difficoltà che possiamo scegliere prima di iniziare l’avventura. In questo modo il nostro avatar è dotato di una barra per la “vita” e una barra per la “fame”, se appunto vogliamo sopravvivere in questo mondo di pixel non dobbiamo assolutamene ignorare questi valori. Inizialmente siamo un pò in balia del destino, soprattutto se siamo gamer poco esperti, è consigliato prcurarsi materiali semplici per costruire un rifugio sicuro dove trascorrere la notte. In questa modalità il calar della notte porta con sé creature malvage che cercheranno di ucciderci (zombie, scheletri e creeper), possiamo rifugiarci in un luogo sicuro o combattere; inoltre la nostra vita può essere messa in pericolo dalla lava, da cadute accidentali, dalla fame e altri fattori. Esplorare e viaggiare sono parole chiave se si vuol sopravvivere e costruire la propria realtà virtuale, è necessario procurarsi cibo, materiali con cui plasmare strumenti, armi e con cui costruire, anche combinandoli tra essi per creare elementi rari. Questa modalità di gioco non ha un vero e proprio obbiettivo da raggiungere ma i gamer possono provare a raggiungere l’End e sconfiggere il drago.

 

La Modalità Creativa è dedicata ai gamer che desiderano sbizzarrirsi a costruire senza limiti il proprio mondo, in alcuni casi copiando molto fedelmente edifici, monumenti e città nella nostra realtà. In questo caso si ha a disposizione un inventario completo da usare a proprio piacimento, compresi i materiali combinati e rari. Un altro fattore determinante dell Modalità Creativa è l’assenza di attacchi da parte delle creature ostili, potrete divertirvi a costruire in tutta tranquillità!

 

Chi popola Minecraft?

 

Girovagando per il mondo virtuale possiamo incontrare diverse creature, alcune ostili, altre pacifiche, altre si riveleranno molto utili. Se ci imbattiamo in un villaggio di Villici possiamo ottenere da loro tramite scambio diversi oggetti, è il momento di approfittarne e concludere buoni affari! Passeggiando potremmo imbatterci in mucche, maiali, galline (attenti a quelle esplosive!), che ci forniranno cibo e altri materiali utili. Inoltre ci si può imbattere in tartarughe, pappagalli, gattopardi, lupi, ragni e pipistrelli e tanti altri ancora. Gli animali da cortile possono essere facilmente catturati e rinchiusi in un recinto, altri come i lupi abbiamo la possibilità di addomesticarli. Gli orstili pullulano i vari biomi al calar della notte e si tratta di zombie, scheletri e i famigerati creeper esplosivi

 

Bianca, la protagonista del romanzo, sarà catapultata in una versione molto particolare del videogame in Modalità sopravvivenza, nella quale la barriera tra finzione e realtà sembra affievolirsi. La protagonista dovrà mettersi in gioco per sopravvivere e salvare il suo miglior amico, Lonnie, sarà costretta a pianificare e ponderare le sue azioni, mettendo in atto tutte le conoscenze acquistite nelle tante ore di gioco.
Sostanzialmente nel mondo virtuale di Minecraft si è liberi di espremere la propria creatività o di mettersi alla prova affrontando i nemici e procurandosi le risorse per sopravvivere. Personalmente ho giocato un pò a Minecraft, chissà che la lettura di questo romanzo non riesca a riportarmi nel videogioco!

 

Non perdetevi le prossime tappe del blogtour e le recensioni finali!

 

 

May the Force be with you!
Precedente Chi cerca trova – Day #46: Alla ricerca dei tesori nascosti Successivo Music Monday #5: Cambio di rotta di Elizabeth Jane Howard